1+

0

Il Coronavirus fa slittare il calendario cinematografico

Con la chiusura delle sale a causa del COVID-19 slittano le date di uscita di alcuni dei titoli più attesi di Disney, coinvolgendo anche i film targati Marvel Studios e 20th Century productions, controllate dallo studio californiano

Emergenza Coronavirus

Naviga tra i contenuti

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

L’emergenza Coronavirus non risparmia il mondo del Cinema. Come era prevedibile, dopo lo spostamento deciso da MGM per il prossimo  film di 007  No Time to Die, posticipata a novembre, cambiano le strategie commerciali e inizia il valzer delle date di uscita per tutte le altre case di produzione e in particolare Disney, che controlla i Marvel Studios e la 20th Century Productions, nata dalle ceneri della 20th Century Fox: Black Widow previsto in primavera, ad aprile, slitta al 6/11/2020 e inizierà lo spostamento a catena di tutte le uscite della fase 4 del Marvel Cinematic Universe.  Gli Eterni di conseguenza viene rimandato al 12/02/2021. Shang-Chi è rinviato al 7/5/2021, mentre Doctor Strange 2 va al  5/11/2021 e prende il posto di Thor: Love and Thunder, che uscirà il 18/02/2022, data inizialmente prevista per il seguito di Black Panther, ancora senza titolo, che invece vedremo il 6/05/2022. Capitan Marvel 2 dovrebbe uscire in estate, il giorno 8/07/2022, a svantaggio dell’adattamento live action di un classico Disney ancora da definire (intanto l’uscita del live action  Mulan dal 26 marzo passa al 24 luglio 2020).

La circostanza che Disney controlli gran parte delle uscite previste, grazie alle sue recenti acquisizioni, ha reso più agevole lo slittamento dell’intero calendario cinematografico legato ai cinecomic. Rimandata è anche l’uscita del nuovo film Disney-Pixar Soul, inizialmente fissata per giugno:dovremo attendere il 4 settembre 2020 per vederlo. Differente la scelta dello studio di Burbank per Artemis Fowl, la trasposizione diretta da Kenneth Branagh di una delle saghe letterarie più amate dal pubblico giovane: la sua uscita non avverrà in sala, ma verrà dirottata sulla neonata piattaforma streaming Disney+ (clicca sul tweet qui sotto per il link del calendario ufficiale).

Il Coronavirus cambia anche i piani dei 20th Century Studios, che spostano l’uscita della commedia con Ryan Reynolds Free Guy dal 3 luglio all’11 dicembre 2020. Gli altri titoli di dicembre, inclusi l’adattamento di West Side Story diretto da Spielberg e l’ultimo film di Ridley Scott, The Last Duel, restano entrambi previsti per il 18/12 e il 25/12/2020. L’atteso The French Dispatch di Wes Anderson, prodotto da Searchlight slitta dal 24 luglio al 16 ottobre 2020. Viene rimandata di un anno anche la possibilità di vedere Indiana Jones 5, targato Lucasfilm: se ne riparlerà nel luglio 2022, compatibilmente con gli impegni del regista scelto dalla produzione, James Mangold (Ragazze Interrotte, Wolverine – L’immortale, Logan – The Wolverine e Le Mans ’66 – La Grande Sfida, fresco vincitore di due premi Oscar).

Noi della redazione, da appassionati come te, speriamo di poter tornare in sala al più presto: intanto resta con noi per sapere quando potrai vedere i titoli più attesi.
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x