Keira Knightley

Ritratto di un’attrice: Tanti auguri Keira Knightley!

In occasione del suo compleanno ripercorriamo insieme la vita e la carriera di una delle più talentuose attrici britanniche: Keira Knightley

Naviga tra i contenuti

Sono tanti i ruoli che hanno reso memorabile Keira Knightley: da Elizabeth Swann in Pirati dei Caraibi, a Elizabeth BennetKeira Knightley nell’indimenticabile Orgoglio e Pregiudizio fino a Anna Karenina nell’omonimo film del 2012. Durante la sua carriera l’attrice britannica si è dimostrata estremamente versatile, ricoprendo ruoli variegati e imponendo a se stessa sempre nuove sfide.  Ad oggi Keira Knightley è una delle attrici più talentuose e più note nel panorama cinematografico: fin da giovanissima ottiene grande successo e ancora oggi non smette di stupire. Oggi questa formidabile attrice spegne 36 candeline: quale modo migliore di farle gli auguri a modo nostro, se non ripercorrendo i gradini fondamentali della sua carriera e vita? Che tu sia un fan accanito o semplicemente curioso preparati e andiamo a conoscere meglio Keira Christina Knightley!

Dall’infanzia ai primissimi ruoli

Keira Knightley nasce il 26 marzo 1985 a Londra, precisamente a Teddington, un distretto nella parte sud della capitale inglese. Da subito l’attrice ha modo di respirare l’aria della “settima arte”: suo padre Will è un attore teatrale e televisivo, mentre la madre Sharman Macdonald, di origine scozzese, è una sceneggiatrice. La giovane Keira dimostra di avere da subito le idee chiare quando a soli tre anni chiede ai suoi genitori di trovarle un agente. La sua caparbietà la premia e a sei anni trova finalmente il suo primo agente: sono i primi passi verso quella che sarà una carriera sfavillante. Inizia con piccoli ruoli in film per la televisione, spot pubblicitari e altre piccole produzioni finché, all’età di nove anni, non arriva il primo ruolo per il grande schermo: George Lucas la sceglie per il ruolo di Sabé in Star Wars Episodio I – La minaccia fantasma (clicca qui per acquistare il dvd).

Nel 2001 arriva il primo ruolo da protagonista, nella produzione Disney Gwyn – Principessa dei ladri in cui Keira interpreta la temeraria figlia di Robin Hood. Ma è nel 2002 che arriva la vera e propria svolta per la sua carriera: Keira Knightley interpreta il ruolo di Jules Paxton nella famosa commedia Sognando Beckham, film che ottiene un notevole successo in Inghilterra e che fa guadagnare a Keira la notorietà in patria.

Dal successo globale ad oggi

Se con Sognando Beckham Keira Knightley raggiunge una certa notorietà in Inghilterra, è con il ruolo di Elizabeth SwannKeira Knightley ritratto di un'attrice in Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna (clicca qui per acquistare i dvd della saga) che l’attrice ottiene il successo globale. Riguardo al suo personaggio, Keira Knightley ha sempre dichiarato che “Elizabeth Swann è una ragazza del ventunesimo secolo intrappolata in un mondo del diciottesimo secolo”. L’attrice inglese è ritornata nel ruolo di Elizabeth Swann nei due successivi film della saga, Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma (2006) e Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo (2007). Sebbene La maledizione della prima luna sia stato il primo importante tassello per la sua carriera, confrontarsi con la fama raggiunta non è mai stato semplice per lei: “È stato abbastanza terribile. Non sono una persona estroversa, quindi è stato molto difficile sopportare quel livello di invadenza e di fama. Ero in un’età in cui non si è ancora diventati ciò che si è destinati ad essere. Bisogna commettere degli errori per imparare da essi. È un’età molto precaria, soprattutto per una donna. In un certo senso, si è ancora bambine. È stato quindi molto traumatico, ma ha posto le basi per il resto della mia carriera”.

Il 2003 è l’anno di un altro importante film per Keira, un film in cui ha l’occasione di recitare affianco a grandi attori, quali Hugh Grant, Emma Thompson, Colin Firth, solo per citarne alcuni. Sto parlando di Love Actually, commedia corale scritta e diretta da Richard Curtis, che per la prima volta si cimenta come regista e che ci ha regalato una delle più iconiche dichiarazioni d’amore nella storia del cinema: Mark (interpretato da Andrew Lincoln) che dichiara tutto il suo amore alla moglie del suo migliore amico, Juliet (interpretata dalla nostra Keira Knightley), proprio nel giorno della vigilia di Natale e proprio davanti alla porta di casa sua, con l’aiuto di una serie di cartelloni. Love Actually è ancora oggi una delle commedie più amate, tant’è che in occasione del Red Nose Day del 2017, è stato realizzato un cortometraggio-sequel del film. Ti lascio qui sotto il trailer!

Nel 2005 arriva finalmente il ruolo ckeira knightley ritratto di un'attricehe ha incrementato ulteriormente il successo di Keira Knightley, nonché il ruolo per cui è più ricordata: Elizabeth Bennet in Orgoglio e Pregiudizio (clicca qui per acquistare il dvd). Nella trasposizione del classico di Jane Austen, Keira non solo ha modo di collaborare con altri grandi attori, come Judi Dench e Donald Sutherland, ma è qui che conosce il regista Joe Wright, con il quale nascerà una grande amicizia e un proficuo sodalizio lavorativo: è proprio Joe Wright a volerla come protagonista di altri suoi grandi successi, Espiazione (2007) e Anna Karenina (2011). Orgoglio e Pregiudizio si rivela un trionfo e porta l’attrice britannica a ricevere la sua prima candidatura agli Oscar come migliore attrice protagonista. Ancora oggi questa versione cinematografica del libro resta impressa nella mente e nel cuore degli appassionati austeniani, tant’è che ci si chiede se sia migliore questo film o l’altrettanta degna di nota miniserie del 1995 , con Colin Firth nei panni dell’affascinante e orgoglioso Mr. Darcy: un dilemma che probabilmente non verrà mai risolto! Nel frattempo ti lascio qui sotto uno delle scene più emozionanti e memorabili del film.

Dopo Espiazione del 2007, Keira Knightley è protagonista di The Edge of Love, un film scritto proprio da sua madre e in cui collabora con Cillian Murphy, Matthew Rhys e Sienna Miller, con la quale stringerà una grande amicizia. Il 2008 è anche l’anno di un altro importante period drama di cui Keira è la protagonista, La Duchessa, la vera storia di Georgiana Spencer, antenata di Lady Diana, che vede come protagonisti maschili Ralph Fiennes e Dominic Cooper. Nel 2011 Keira Knightley interpreta Sabina Spielrein in A Dangerous Method, un film che ripercorre il rapporto tra Sigmund Freud (Viggo Mortensen) e Carl Gustav Jung (Michael Fassbender) e in cui l’attrice ci regala un’interpretazione davvero strabiliante.

Nel 2013 Keira decide di confrontarsi con un ruolo del tutto nuovo rispetto ai precedenti, ed è così che entra a far parte del cast di Tutto può cambiare, dove l’attrice, affiancata da Mark Ruffalo, interpreta una giovane aspirante cantautrice in cerca della sua strada dopo una brutta rottura. Come dicevo, è un tipo di ruolo nuovo per lei, una sifda che, a mio avviso, ha superato a voti alti e in cui ha anche dimostrato di essere una brava cantante.

È il 2014 quando l’attrice prende parte all’indimenticabile e commovente The Imitation Game, un period drama che racconta la storia di Alan Turing, interpretato da un eccezionale Benedict Cumberbatch, in cui Keira interpreta il ruolo di Joan Clarke, nota per aver lavorato come crittoanalista a Bletchey Park durante la sua Seconda Guerra Mondiale. Il film è un successo, le interpretazioni degli attori sono strabilianti e non sorprende il fatto che sia Keira che Benedict siano stati candidati agli Oscar, rispettivamente come migliore attrice non protagonista e come migliore attore protagonista. Qui sotto ti propongo quella che a mio avviso è una delle più belle scene del film.

Nel 2017 Keira sorprende i fan dei Pirati dei Caraibi tornando a vestire i panni di Elizabeth Swann per un cameo nel film La vendetta di Salazar, una sorpresa che ha finalmente regalato una piccola gioia ai fan della coppia Will Turner – Elizabeth Swann. Il 2018 è l’anno di Colette, un film drammatico basato sulla storia dell’audace, rivoluzionaria e controversa scrittrice francese Colette, in cui Keira è affiancata da Dominic West. La critica risponde bene al film che consacra l’attrice britannica a vera regina del period drama.

Sempre nel 2018 Keira Knightley sorprende tutti con un ruolo decisamente inedito, quello della Fata Confetto ne Lo schiaccianoci  e i quattro regni, adattamento del racconto di E.T.A Hoffman Schiaccianoci e il re dei topi e del balletto di Pëtr Il’ič Čajkovskij Lo schiaccianoci. Il film Disney esprime un cambio di direzione dopo l’impatto di movimenti femministi come Me Too: non si parla più di principesse che devono essere salvate dall’affascinante e coraggioso principe: sono i personaggi femminili a dover definire la propria storia e, come in questo caso, a dover salvare il mondo.

Keira, la regina del period drama

Molti si sono chiesti perché l’attrice britannica abbia spesso scelto di interpretare personaggi storici o tratti da opere letterarie ambientate in epoche lontane. In un’intervista a Variety Keira Knightley ha spiegato il motivo del suo attaccamento a film di questo tipo: “Amo la storia, amo leggere i romanzi storici, amo guardare film in costume. Penso che quando hai a che fare con un tempo e un posto che non conosci, puoi mettere per un po’ da parte te stesso, la tua cultura e la tua vita e immergerti completamente in personaggi diversi ed emozioni diverse” 

L’attrice ha poi spiegato perché tenda a non interpretare ruoli di donne contemporanee: “In realtà non faccio film ambientati ai giorni nostri perché i personaggi femminili vengono quasi sempre stuprati. Trovo sempre qualcosa di disgustoso nel modo in cui le donne sono ritratte, mentre ho sempre trovato molto stimolanti i personaggi che mi sono stati offerti nei drammi storici. Però c‘è stato qualche miglioramento. All’improvviso mi mandano dei copioni con donne di oggi che non vengono stuprate nelle prime cinque pagine e che non sono semplicemente lì per essere l’amante o la moglie.”

Keira Knightley James Righton

Vita privata

Nonostante Keira Knightley sia abbastanza riservata per quanto riguarda la sua vita personale, siamo in grado di dirti qualcosa riguardo alle sue relazioni. Dal 2003 al 2005 ha avuto una relazione con Jamie Dornan, il Christian Grey di Cinquanta sfumature di grigio. Dal 2005 inizia una relazione col collega Rupert Friend, conosciuto sul set di Orgoglio e Pregiudizio, in cui l’attore interpreta nientemeno che George Wickham. La relazione termina nel 2010. Nel 2011 Keira conosce James Righton, l’allora tastierista del gruppo Klaxons. I due si sposano in gran segreto nel 2013, in Provenza, lontano dai riflettori. Dalla loro unione sono nate due figlie, Edie e Delilah.

In quale ruolo ti è piaciuta di più Keira Knightley? La preferisci nei period drama o in ruoli più contemporanei? Faccelo sapere con un commento!

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0