Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
fino all'ultimo battito

Fino all’ultimo battito: il Salento in prima serata su Rai Uno

Dal 23 settembre la fiction diretta da Cinzia Th Torrini con Marco Bocci, Violante Placido, Bianca Guaccero e Loretta Goggi

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

Da giovedì 23 settembre, al via il primo dei sei appuntamenti con Fino all’ultimo battito, la serie tv della regista Cinzia TH Torrini con Marco Bocci, Violante Placido e Bianca Guaccero girata a Bari, ma anche nel Dea dell’ospedale Vito Fazzi e tra Nardò, Lequile e Poggiardo.

Fino all’ultimo battito

Il Salento e la Puglia quindi, conquistano nuovamente la prima serata sulla rete ammiraglia, Rai1 con la storia di un uomo, un medico impegnato in una lotta impari e disperata per salvare la propria famiglia e recuperare la propria integrità anche a rischio della vita, in un crescendo di tensione e colpi di scena.

La trama di Fino all’ultimo battito

Il chirurgo Diego Mancini si trasferisce in Puglia dove si innamora di Elena (Violante Placido) una donna che sta divorziando e che ha una figlia, Anna. Insieme hanno un bambino, Paolo, e quando il divorzio è completo e stanno per sposarsi, al bambino viene diagnosticata una cardiopatia. L’unica speranza di salvezza è un trapianto, ma il ragazzo rimane in lista per mesi senza essere mai chiamato. La priorità di Diego è quella di salvare il figlio a tutti i costi, anche a costo di tradire il giuramento legato alla sua professione. Diventa così anche il medico di un boss latitante, mettendo in pericolo la famiglia e scivolando in un vortice di ricatti.

Fino all’ultimo battito

“Il mio personaggio”

dice Marco Bocci

“parte in un modo e finisce per diventare un altro. Si sente un eroe, è bravo, orgoglioso, pieno di sé, e piano piano si trasforma, fa una cosa terribile, si ritrova in un meccanismo più grande di lui che non riesce a controllare fino a mettere a rischio la sua famiglia. La serie ti costringe a pensare a quanto sia complicato proteggere i propri cari e alle fatalità che possono mettere in discussione la nostra esistenza.  Mi sono chiesto cosa avrei fatto al suo posto,-forse per amore avrei fatto la stessa scelta”.

Il cast di Fino all’ultimo battito

A guidare il cast, come detto, è Marco Bocci, ma Fino all’ultimo battito presenta numerosi attori ed attrici avvezzi al mondo della fiction italiana.

Marco Bocci è Diego Mancini, un giovane e stimato chirurgo, che a soli quarant’anni è già Professore ordinario di Cardiochirurgia.

Fino all’ultimo battito

Violante Placido è Elena, compagna e futura moglie di Diego, nonché madre di Anna e di Paolo. Anche per lei, come per Diego, la famiglia è tutto.

Fortunato Cerlino è Cosimo Patruno, un boss latitante, che stringe un accordo con Diego, che ne diventerà il medico personale.

Nel cast compaiono anche Bianca Guaccero (è Rosa) e Loretta Goggi (la madre di Elena), che in questi giorni ha tanto fatto parlar di sè con la decisione di chiudere  i suoi profili social, a causa degli attacchi ricevuti.

Quando andrà in onda Fino all’ultimo battito

Fino all’ultimo battito andrà in onda dal il 23 settembre 2021 fino al 28 ottobre. Una scelta importante per la fiction, considerato che la serata del giovedì è una delle più pregiate per il palinsesto.

Fino all’ultimo battito

In tutto, gli episodi di Fino all’ultimo battito sono dodici, ciascuno della durata di circa cinquanta minuti. Raiuno li manderà in onda due per volta, per sei prime serate ed altrettante settimane, a meno che non decida di proporre dei doppi appuntamenti.

Fino all’ultimo battito sarà visibile anche in streaming su RaiPlay, sito ufficiale della Rai, che lo manda in onda in diretta e da la possibilità di rivedere gli episodi poco dopo che sono passati in tv, e sull’app per smart tv, tablet e smartphone.

Potrebbe interessarti...

Santiago, Italia incontro con Nanni Moretti: no, il dibattito no

Sei pronto a gutare questa nuova storia?
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0