2

Ritratto di un attore: Jared Padalecki

In vista della fine di Supernatural, andiamo a scoprire qualcosa in più sull’attore che per quindici anni ha prestato il volto a Sam Winchester

jared padalecki
6+

2

Una delle cose che più mi piace del far parte di iCrewPlay Cinema è che non solo ho la possibilità di parlare all’infinito della mia ossessione per Supernatural senza che nessuno mi zittisca o alzi gli occhi al cielo, ma ho anche la possibilità di mettere a frutto anni e anni di intenso e sfrenato stalkeraggio. Oggi è il turno di uno dei miei attori del cuore, forse non il mio preferito, ma sicuramente uno di quelli che ha segnato una fase della mia vita. Sto parlando di Jared Padalecki, il mio amatissimo Sam Winchester, il gigante di quasi due metri con il sorriso più contagioso del mondo.

Risultati immagini per jared padalecki laughing gif

jared padalecki as a kidJared Tristan Padalecki nasce il 19 luglio del 1982 a San Antonio, Texas, da Gerald, statunitense ma di origini polacche, e da Sherri, anch’essa statunitense ma con origini scozzesi, tedesche e francesi. La passione per la recitazione lo accompagna fin dall’infanzia e in più interviste racconta di come, insieme al fratello e alla sorella, si divertisse a mettere in scena piccole recite per i Risultati immagini per supernatural so you are polish now gifgenitori. Già a 12 anni comincia a prendere sul serio la sua carriera di attore e inizia a frequentare dei corsi di recitazione. Continua a studiare alla James Madison School, dove si dimostra uno studente brillante e capace, dando prova non solo di una notevole intelligenza, ma anche di una profonda sensibilità e una spiccata attitudine alla recitazione. Insieme a un compagno riesce ad aggiudicarsi il primo premio al National Forensic League Championship, un concorso molto prestigioso per giovani aspiranti attori. Nel 2000 si diploma e decide di lasciare la sua città natale per trasferirsi a Los Angeles, con la speranza di poter realizzare il suo sogno. Voglio lasciare qui un commento divertente che Jared ha fatto qualche tempo a proposito dei suoi studi; alla domanda su quale fosse la cosa che più gli era rimasta impressa del liceo ha risposto: “ho imparato che i vulcani sono montagne che sono vulcani”… beh ognuno impara quel che può!
Tornando a noi, già nel 1999 Jared era stato scelto per presentare i Teen Choice Awards, un traguardo non di poco conto se si pensa che all’epoca era un volto completamente sconosciuto. Proprio durante la premiazione conosce il suo primo agente che dopo poco tempo gli trova il suo primo ingaggio: una piccola parte in Me and Dad (A little inside), la storia di un ex giocatore di baseball, Ed, che dopo la morte della moglie rinuncia alla sua carriera per stare insieme alla figlia, Abby, alla quale cerca di trasmettere la sua passione per il baseball. Le cose non vanno come sperato, ma grazie all’amicizia con una mamma divorziata e con un ragazzino un po’ insistente (proprio il nostro Jared), Ed deciderà di tornare in campo. Nonostante il ruolo marginale e la scarsa popolarità del film, Jared Padalecki comincia a farsi notare e nel 2000 riesce a entrare nel cast di Una mamma per amica (Gilmore Girls) in cui interpreterà, fino al 2005, il bel Dean Forester, al fianco di Alexis Bledel e Lauren Graham. È grazie a questo ruolo che Jared comincia ad acquistare notorietà e a diventare l’idolo delle ragazzine (o almeno, di quelle Team Dean). Jared ricorda con piacere gli anni passati a girare Gilmore Girls e parla spesso delle sue costar in termini più che positivi, soprattutto di Chad Murray, con cui è rimasto molto amico. In occasione del revival della serie, arrivato su Netflix nel 2016, l’attore si è subito detto entusiasta di farne parte e di rivedere i suoi vecchi colleghi. Possiamo dire senza ombra di dubbio che anche Milo Ventimiglia, indimenticabile Jess, sia stato assai contento di rivedere il suo rivale on screen:

Nonostante la sua parte in Una mamma per amica – Di nuovo insieme sia brevissima, il suo ritorno ha reso felici quei fan che hanno sempre sperato in una futura riunione tra Rory e Dean.

Nel 2003, nonostante fosse ancora impegnato con le riprese di Gilmore Girls, entra anche a far parte del cast di un’altra serie, Young MacGyver, uno spin-off dell’originale MacGyver, che però non verrà mai trasmessa. Su YouTube si trova qualche scena del pilot, ma questo è tutto quello che abbiamo.
Un anno dopo esce Una scatenata dozzina (Cheaper by the dozen bully), in cui Jared recita al fianco di Ashton Kutcher e Hilary Duff. Il film non riscosse critiche molto positive e l’interpretazione di Padalecki passòjared padalecki sandra mccoy abbastanza inosservata; la stessa cosa non si può dire per il povero Kuthcer, che ricevette una nomination ai Razzie Awards 2013 come peggior attore. Anche nei film che seguirono, Il volo della fenice (2004) e Una pazza giornata a New York (sempre 2004), Jared non ottenne ruoli particolarmente rilevanti, anche se il film con le gemelle Olsen contribuì a dargli molta visibilità. Nel 2005 recita in Nickname: Enigmista, film horror di Jeff Wadlow, dove conosce Sandra McCoy, con la quale inizierà una lunga relazione conclusasi poi nel 2008, poco dopo aver annunciato il fidanzamento ufficiale. Anche questo film si rivela un enorme flop, ma il nome Jared Padalecki comincia a essere noto ai più; infatti, sempre nel 2005 gli viene offerta una parte in un altro horror, La maschera di cera, al fianco di Chad Murray e Paris Hilton, con cui l’attore reciterà nuovamente in un divertentissimo episodio della quinta stagione di Supernatural, La caduta dei famosi, dove la Hilton interpreterà se stessa… più o meno!

Nel 2009, quando Jared era già entrato nel cast di Supernatural, gli viene offerto il ruolo di protagonista in un altro film horror, Venerdì 13. La pellicola ha ottenuto recensioni contrastanti, c’è chi non lo trova un granché (eccomi) e c’è chi lo considera uno degli horror più paurosi de decennio.

Supernatural (2005-2020)

Ed eccoci finalmente arrivati al mio argomento preferito, Supernatural. È il 2005 quando Jared Padalecki decide di presentarsi alle audizioni per una nuova serie sul sovrannaturale, creata da Eric Kripke. Nonostante il genere non lo attiri più di tanto, rimane in qualche modo affascinato dal copione e comincia a studiare la parte di Sam Winchester, il più piccolo dei fratelli, che aveva scelto di abbandonare la carriera di cacciatore di mostri per studiare legge a Stanford. Il provino andò bene, meglio di quanto si fosse aspettato, e i produttori ebbero pochi dubbi e lo scelsero subito come protagonista della serie.

Questo è quello che ci è sempre stato raccontato, ma in un’intervista rilasciata in occasione del 300esimo episodio, Jared ha rivelato un retroscena di cui nessuno era ancora a conoscenza. Pare che Eric Kripke inizialmente fosse molto scettico e niente affatto convinto che l’attore potesse essere un buon Sam. Il Winchester doveva essere intelligente, molto intelligente, un personaggio molto diverso dal Dean di Gilmore Girls, che non aveva mai aperto un libro in vita sua. L’agente di Jared riuscì comunque a convincere Kripke a lasciar fare un’audizione al ragazzo e Jared ricorda: “il mio manager mi chiamò e mi disse ‘non cercare di essere carismatico, non essere affascinante. Devi soltanto essere super intelligente’. Così quando incontrai per la prima volta Eric ero incredibilmente nervoso e cercavo in tutti i modi di dare l’impressione di essere effettivamente un ragazzo iper intelligente”. Ha continuato dicendo: “adesso ci scherziamo su, però non ho mai smesso di stuzzicarlo sulla questione e ogni tanto gli dico ‘ehi Eric, grazie mille per pensare che io sia abbastanza intelligente per interpretare Sam’”. Anche Jensen Ackles, a cui verrà poi dato il ruolo di Dean Winchester, aveva fatto il provino per Sam, ma si era poi ripresentato per quello di Dean, dicendo di preferire il personaggio perché più simpatico e divertente. Alla fine, sappiamo come sono andate le cose: a Jared toccò il ruolo di Sam, a Jensen quello di Dean. E non poteva andare meglio. Se la serie è riuscita ad andare avanti per quindici anni sicuramente parte del merito va alla trama e all’idea alla base: come sottolinea anche Padalecki nell’intervista qua sotto, Supernatural non è solo una serie sul sovrannaturale. È uno show su due fratelli, sul loro rapporto, sull’amore che provano l’uno per l’altro. È uno show che parla di cosa significhi davvero famiglia, che non necessariamente è legata a vincoli di sangue (“family doesn’t end wit blood”), che parla di amicizia e della forza che può darti anche in un mondo dove tutto ciò che hai di più caro viene distrutto o portato via.

Sono però anche convinta che con due attori diversi probabilmente Supernatural non sarebbe riuscita a durare così tanto. La chimica tra Jared e Jensen è palese e fortissima, grazie anche al bellissimo rapporto fraterno che i due hanno off-screen, e i due attori hanno sempre dato il massimo per i loro personaggi. Hanno sempre sottolineato come Sam e Dean abbiano cambiato loro la vita e come ormai siano indissolubilmente legati a loro, tanto da non riuscire più a lasciarli andare: “Io so che non dirò mai del tutto addio a Sam Winchester” è quello che Jared ripete sempre, con le lacrime agli occhi, quando gli viene chiesto se è pronto a lasciare andare il suo personaggio. Per l’attore risulta ancora difficile riuscire a parlare della fine di Supernatural senza piangere o senza commuoversi (e questo di conseguenza fa piangere anche me tutte le volte) e il perché è riassunto in un discorso fatto durante un ComiCon: “Non sono mai stato un method actor, ma in questi anni mi è successo più volte di immedesimarmi fin troppo nel mio personaggio. Ricordo che a fine ottava stagione Jensen venne da me e mi disse ‘ehi, non devi stancarti così tanto e prendere così sul serio il tuo ruolo’. Il fatto è che in quel momento Sam stava affrontando di tutto e io non riuscivo a lasciarmi alle spalle quello che lui stava vivendo. Una parte di me voleva dare a Sam tutto quello che si meritava e mi sembrava giusto stare male così come stava male lui. Glielo dovevo”.
Dopo l’annuncio della fine di Supernatural Jared ha pubblicato un tweet per ringraziare i fan per essere stati al suo fianco tutti quegli anni e per essere ormai diventati una grande famiglia:

jared padalecki twitter

VITA PRIVATA

Supernatural non ha portato solo fama e successo a Jared Padalecki, ma molto molto di più. Non solo grazie alla serie ha conosciuto quelli che sono diventati i suoi migliori amici, Jensen e Misha, ma ha anche incontrato l’amore della sua vita, sua moglie Genevieve Cortese. Gen, anche lei attrice, è entrata a far parte del cast nel 2008, a partire dalla quarta stagione, dove ha interpretato il demone Ruby. Da quel che raccontano pare che sia stato amore a prima vista e Jensen, rispondendo alla domanda di una fan, ha detto che il suo ricordo più bello del set è stato: “guardare Jared innamorarsi di sua moglie”.

jensen ackles jared padalecki

Jared ha raccontato di aver fatto la proposta al Metropolitan di New York, sotto il loro quadro preferito, la Giovanna d’arco del pittore francese Jules Bastien-Lepage. Il 27 febbraio 2010 i due si sono sposati a Sun Valley, città natale di Cortese, e a fare da testimone c’era niente meno che Jensen Ackles. Lascio qui alcune foto del matrimonio e dei bellissimi sposi:

La coppia ha avuto tre figli: Thomas, nato nel 2012, Shepherd, nato nel 2013 e, infine, Odette, nata nel 2017.

Always keep fighting

jared padalecki always keep fightingTutti i membri del cast di Supernatural sono molto attivi nel sociale e lanciano spesso campagne per combattere la fame nel mondo (The Bad Idea Tour) e per aiutare altre persone in difficoltà. Da marzo 2015 Jared Padalecki, attraverso represent.com, ha dato il via a una campagna per supportare tutti coloro che lottano quotidianamente con la depressione, l’autolesionismo, le dipendenze e le idee suicidarie: Always keep fighting. L’attore si è aperto molto sull’argomento e ha parlato anche della sua esperienza personale, con la speranza che potesse aiutare tanti altri nella sua stessa situazione: “In passato anche io ho dovuto combattere le mie battaglie. Ricordo che stavamo girando la terza stagione di Supernatural e, durante una pausa, mentre ero in camerino a riposarmi, sono andato in frantumi. È arrivato un medico e siamo stati a parlare per 30, 40 minuti. Alla fine, mi ha detto ‘Jared, credo che tu sia clinicamente depresso’… quella frase mi ha distrutto. Avevo 25 anni, avevo un lavoro e una mia serie tv, avevo due cani che amavo e tantissimi amici e sentivo tutto il calore e l’amore dei miei fan, non riuscivo a capire perché mi sentissi così. L’ho capito dopo: non sempre deve esserci un senso. Non sono soltanto le persone che non riescono a trovare un lavoro o che non riescono a integrarsi nella società che soffrono di depressione. Può capitare a tutti e l’importante è non arrendersi e continuare a lottare”.

Progetti futuri

Prima di lasciarti, ecco un’ultima cosa che devi sapere. Come già detto la fine di Supernatural sarà dolorosa per tutti, per i fan, ma anche per gli attori. A show finito, però, Jared non si troverà con le mani in mano. A inizio ottobre 2019 la CW ha annunciato di avere in mente un reboot di Walker Texas Ranger, la mitica serie andata in onda dal 1993 al 2001 con protagonista Chuck Norris. A interpretare il baffuto ranger sarà nientemeno che Jared Padalecki. Se vuoi saperne di più leggi: Jared Padalecki: da Supernatural a Walker Texas Ranger. Con questa bellissima notizia ti saluto, sperando che continuerai a seguirci e che non mancherai di leggere anche i ritratti di Jensen e di Misha, che arriveranno a breve…

Risultati immagini per jared padalecki gif kiss

Voto (5 / 1)
Come avrai capito quello per Supernatural è una vera e propria fissazione, così come quella che ho per i tre attori principali. Come hai conosciuto Jared Padalecki? Per te sarà sempre il Dean di Gilmore Girls o il Sam Winchester di Supernatural?

2
Lascia un commento!

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Commenti con più reazioni
Hottest comment thread
2 Autori dei commenti
Irene PepeMaria antonietta Autori dei commenti recenti
  Iscriviti  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Maria antonietta
Ospite
Maria antonietta
Voto :
     

Ho conosciuto Jared grazie a Supernatural, e l’ho trovato subito un vero e proprio nerd! Poi il personaggio di sammy e cresciuto e si evoluto nel corso degli anni diventando quello che è adesso, intelligente, sensibile bello e lui poi è fantastico bellissimo e dolce, (e ho potuto verificare questo personalmente!!!!!!) Mary…..

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Come avrai capito quello per Supernatural è una vera e propria fissazione, così come quella che ho per i tre attori principali. Come hai conosciuto Jared Padalecki? Per te sarà sempre il Dean di Gilmore Girls o il Sam Winchester di Supernatural?
6+