Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
james gunn

James Gunn guiderà ancora i Guardiani della Galassia

Il regista dirigerà anche il terzo capitolo sui Vendicatori cosmici: la Disney lo richiama, dopo averlo licenziato lo scorso luglio

Alan Horn, presidente del consiglio di amministrazione della Disney, aveva già parlato con James Gunn in diverse occasioni riguardo la questione: convinto dalle scuse del regista e dal comportamento mostrato in seguito allo scorso licenziamento, ha deciso per la riassunzione di quest’ultimo. Dopo aver diretto Guardiani della Galassia e Guardiani della Galassia Vol.2, il regista statunitense chiuderà la trilogia. D’altronde, già aveva preparato una sua sceneggiatura per Guardiani della Galassia 3 che era stata considerata anche dopo la sospensione della produzione del film al seguito degli eventi di luglio. Il cast delle sue pellicole Marvel ha mostrato l’affetto e la vicinanza sui social schierandosi dalla sua parte: tra tutti, Dave Bautista ha preso posizioni quasi estreme e poco aveva il presentimento che la situazione con la Disney si potesse aggiustare. L’ex wrestler aveva, infatti, rivelato: “Il suo telefono suonava il giorno dopo, era la Marvel. Si sta riprendendo, è un buon momento. Nei prossimi 6-8 mesi, l’anno prossimo, vedrete James Gunn ritornare indietro in grande stile, sarà grande conferma e una vera vendetta.“

Sul proprio profilo Twitter, James Gunn ha confermato la notizia:“Sono estremamente grato a tutte le persone là fuori che mi hanno supportato negli ultimi mesi. Sto sempre imparando e continuerò a lavorare per essere il miglior essere umano possibile. Apprezzo profondamente la decisione di Disney, e sono entusiasta di continuare a fare film che indagano i legami d’amore che ci legano tutti”. A facilitare il suo rientro è stata anche la scelta da parte dei Marvel Studios di non ingaggiare ancora un nuovo regista per il terzo capitolo dei Guardiani. A rasuicide squadllentare, invece, l’accordo col regista e l’uscita del film, si pone la lavorazione di The Suicide Squad. Il produttore del cinecomic della DC Comics, Peter Safran, ci spiega come si svolgerà la vicenda, soffermandosi anche sul confronto tra i due colossi di comics e film: “Tutto è stato gestito in maniera incredibilmente elegante ed entrambe le parti, sia la Warner che la Marvel, sanno che la priorità è Suicide Squad e che, una volta finito quel film, il suo prossimo progetto sarà Guardiani 3. E’ la cosa migliore per entrambi gli universi, per i fan e per James Gunn stesso. Una cosa che adoro di James Gunn, che ora dirigerà due film per la DC e la Marvel, è che è sempre convinto che ciò che unisce gli amanti dei supereroi e dei fumetti è molto più grande di quello che ci divide. Perché c’è sempre stata questa presunta rivalità tra Marvel e DC che, come ha detto James, e condivido, è assurda. C’è spazio per tutti. Questo potrebbe dimostrare che puoi essere un fan sia della Marvel che della DC e il mondo continuerebbe comunque a girare”.

 

Potrebbe interessarti...

Sixteen Candles - Un compleanno da ricordare

Back to the vintage: Un compleanno da ricordare

Speciale

La tristezza ha il sonno leggero: la commedia con Serena Rosi e Ciro Priello arriva su RayPlay

Spider-Man 3

Spider-Man 3, trapelate le prime immagini e gli ipotetici titoli

American Gods

American Gods 3, la recensione dell’episodio 6

Speciale

Le notti di Salem di Stephen King diventa un film

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Rubrica

Sixteen Candles - Un compleanno da ricordare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0