Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
HBO Max

HBO Max sfida Netflix: la guerra dello streaming continua

Nell’anno in cui la concorrenza si fa sempre più serrata, HBO annuncia il proprio servizio streaming, con tante produzioni originali, sottraendo a Netflix alcuni prodotti di punta

Il colosso americano Warnermedia, nato dall’acquisizione di Time Warner da parte dell’azienda di telecomunicazioni AT&T, è pronto a lanciare la sua nuova piattaforma streaming: HBO Max. L’esordio del servizio è previsto per la primavera del 2020, ma già da ora è possibile informarsi sul palinsesto virtuale, che presenterà un’offerta davvero ricca. Qui sotto trovi una succosa anticipazione.

Sulla nuova piattaforma saranno disponibili tutte le produzioni HBO (naturalmente Game of Thrones ma anche Friends che Netflix è destinato a perdere e i nuovi progetti come The Nevers di Joss Whedon e The Outsider, tratto dai romanzi di Stephen King), ma anche quelle di altri marchi appartenenti al gruppo Warnermedia, quindi i film della New Line e della Warner Bros, i documentari e gli approfondimenti della Cnn, gli anime targati Crunchyroll e i film classici Tmc. Quanto alle produzioni originali sono già in programma uno spin-off del classico della fantascienza Dune, intitolato The Sisterhood, che uscirà poco dopo il nuovo film di Denis Villeneuve. Sono poi in fase di definizione accordi di collaborazione con Greg Berlanti, creatore dell’Arrowverse, per almeno quattro film destinati al pubblico giovanile e con Reese Witherspoon, la quale già coopera con Apple Tv, mentre Nicole Kidman sarà produttrice della serie tv Crime Farm.

batwoman
Batwoman è un’altra serie che sarà disponibile in streaming su HBO Max dal 2020.   

Vita dura quindi per Netflix e Amazon Prime Video, che finora erano gli unici concorrenti a sfidarsi nel mercato dello streaming. Oltre a Disney Plus in arrivo a novembre di quest’anno, che potrà contare sull’esclusiva degli eroi Marvel e del mondo di Star Wars, nonché su prodotti già collaudati come quelli targati Fox, un altro concorrente temibile si prepara a scendere in campo. Il comunicato stampa diffuso lo scorso 9 luglio parla chiaro: “HBO Max avrà qualcosa per tutti, con oltre diecimila ore di contenuti premium da HBO, Warner Bros., New Line, DC Entertainment, CNN, TNT, TBS, truTV, The CW, Turner Classic Movies, Cartoon Network, Adult Swim, Crunchyroll, Rooster Teeth, Looney Tunes e altri ancora”. Il nuovo servizio non sostituirà il canale HBO, il quale rimarrà una presenza importante e anzi punta ad espandersi dal mercato della TV via cavo americana anche in Europa. Le app come HBO go e HBO now resteranno a disposizione degli abbonati, che continueranno a poter vedere i propri prodotti preferiti su dispositivi mobili come tablet e pc. HBO Max costituirà al contrario un ampliamento del catalogo, che potrà contare su produzioni originali ed esclusive,come le serie griffate Max Originals. Sui costi e sull’eventuale lancio in Europa non si hanno ancora notizie, ma ti aggiorneremo.

Potrebbe interessarti...

Speciale

The Nest-L’inganno: in arrivo il nuovo thriller con Jude Law

La maschera del demonio (1960)

La maschera del demonio o l’horror all’italiana

All My Life

All My Life: una vera storia d’amore

Solos

Solos: la nuova serie di Prime Video con un cast stellare

Speciale

21 aprile. Compleanno di Elisabetta II e Caterina la grande

Iscriviti
Notificami
guest
3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Futing
Futing
1 anno fa

Ciao, Sono certa che riceverà molte richieste indesiderate pertanto mi permetto di accennarle subito il motivo della mia comunicazione: sarei lieta di poter avere l’opportunità di pubblicare sul suo sito una guest post oppure un post sponsorizzato. L’articolo farà riferimento ai contenuti del suo sito, avrà naturalmente una finalità informativa e senz’altro utile che non potrà non essere gradita dal suo pubblico. Nel caso questa mia richiesta sopra menzionata possa essere accolta, la prego di volermi indicare la tariffa da pagare per la pubblicazione di questa inserzione sul suo sito. Ringraziandola anticipatamente per la sua attenzione e certa di un… Leggi il resto »

Angelo De Giacomo
Angelo De Giacomo
in risposta a  Futing
1 anno fa

Grazie di aver letto l’articolo. Essendo redattore non posso autorizzare la pubblicazione di post sponsorizzati, dovrebbe rivolgersi ai responsabili del sito, Icrewplay.com

Irene Pepe
Irene Pepe
in risposta a  Futing
1 anno fa

Per avere chiarimenti e informazioni può rivolgersi alla seguente email: [email protected]

la teoria del tutto 2014 recensione

Recensione

La teoria del tutto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0