Secondo Deadline, Warner Bros avrebbe trovato il nuovo sceneggiatore che potrebbe convincere gli attori protagonisti a tornare per il sequel

Già due anni fa il regista Doug Liman aveva confermato il sequel di Edge of Tomorrow – Senza domani e la presenza di Tom Cruise e Emily Blunt: Live. Die. Repeat And Repeat. sarebbe il titolo scelto per il secondo capitolo. Tuttavia il film è ancora in lavorazione perché non è stata trovata ancora una sceneggiatura che convincesse gli interpreti di William Cage e di Rita Vrataski che hanno affermato di voler vedere lo script prima di unirsi al progetto. In questi anni tentativi vani sono scaturiti da Joe Shrapnel, Anna Waterhouse e persino Christopher McQuarrie, sceneggiatore divenuto molto fedele a Tom Cruise grazie alle ultime pellicole di Mission: Impossible. La Warner Bros avrebbe trovato la soluzione al problema ingaggiando per il ruolo Matthew Robinson (The Invention Of Lying).

Il film di fantascienza del 2014 si basa sul tema del loop temporale, inaugurato al cinema da Ricomincio da capo e presente attualmente nelle sale in Ancora auguri per la tua morte. Risulta un espediente narrativo differente rispetto a un viaggio nel tempo, un desiderio di riparare ai propri fallimenti tramite diverse versioni di sé, ma nello stesso lasso di tempo. In particolare, Edge of Tomorrow ha portato sul grande schermo la light novel All You Need Is Kill, scritta da Hiroshi Sakurazaka ed illustrata da Yoshitoshi Abe: dopo essere stato ucciso in battaglia contro gli alieni, il maggiore William Cage (Tom Cruise) rivive continuamente lo stesso giorno per cercare di salvare la Terra.

Il regista si è espresso riguardo la storia del sequel: “Assisteremo al prosieguo della storia del primo film e del rapporto tra Tom Cruise e Emily Blunt, perché se ricordate alla fine del primo film lei non ricorda più nulla, quindi questo ci porterà in una splendida nuova direzione. Sarà ambientato esattamente dove ci siamo fermati, ma non andrà molto in avanti, perché provocheremmo problemi con la linea temporale, visto

Edge of Tomorrow

che gli alieni hanno fatto alcuni danni.” Il film sarà prodotto da Erwin Stoff, Tom Lassally e Masi Oka con Hisashi Sasaki come produttore esecutivo. Nell’ultimo anno Emily Blunt è stata impegnata in Mary Poppins Returns, ora sarebbe pronta per girare, ma l’occupazione di Tom Cruise con i prossimi episodi di Mission: Impossible potrebbe far ritardare la produzione ancora.

 

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami