Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Jesus Rolls

Jesus Rolls, John Turturro nelle sale dal 17 ottobre

John Turturro riporta al cinema il personaggio cult Jesus Quintana

Jesus Rolls, il nuovo film di e con John Turturro che riveste i panni del personaggio de Il Grande Lebowski

“No se escherza con Jesus”.

Completo viola tremendamente kitsch, nome ricamato sopra, retina sulla testa, movenze arroganti da ballerino ed un accento latino-americano adorabile: avrai capito che si tratta di Jesus Quintana, personaggio secondario del cult movie del 1998 Il Grande Lebowski. John Turturro interpreta in questa pellicola un concorrente del torneo di bowling al quale partecipano il Drugo Lebowski (Jeff Bridges), Walter (John Goodman) e Donny (Steve Buscemi). I fratelli Coen producono, scrivono e dirigono uno dei film che è rimasto nel cuore di milioni di fans; una commedia grottesca che unisce una storia divertente ed un cast azzeccatissimo. Ogni frase è una citazione, ogni scena è da ricordare…una a caso? La partita di bowling dei nostri tre eroi proprio contro Jesus e la sua crew. L’effetto rallenty alla preparazione con l’inquadratura che indugia su Quintana che si lega le scarpe, si tira su il calzino, lecca la palla, scocca il tiro facendo strike e balla sfottendo gli avversari è pura poesia.

Nessuno meritava uno spinoff più di Jesus ed è lo stesso John Turturro a scrivere e a dirigere questo lavoro, intitolato Jesus Rolls. Era il 2016 quando iniziò a girare in rete uno scatto che ritraeva l’attore italo-americano  vestito come Jesus; il progetto si chiamava Going Places e non è mai stato accantonato, la sua nascita necessitava di altro tempo. Turturro si è ispirato al film I Santissimi di Bertrand Blier del 1974 con Gerard Depardieu, infatti il filo conduttore è il medesimo: il protagonista è appena uscito di galera dopo una condanna per pedofilia (ne Il Grande Lebowski, Walter lo definisce pervertito per essersi esibito davanti ad una bambina di 8 anni) e con altri due disadattati inizia una fuga dalla polizia, dalla società intera e da un parrucchiere infuriato armato di pistola. Non mancheranno le sorprese, in quanto questa amicizia accidentale si trasformerà in una storia d’amore fuori dai canoni convenzionali. I due co-protagonisti sono Audrey Tautou (la bellissima Amélie) e Bobby Cannavale (visto in Ant-Man e nell’ultimo Jumanji).

Una delle poche immagini disponibili mostra un Jesus un po’ invecchiato ma con i segni distintivi che lo hanno reso celebre: il viola domina, anelli vistosi e retina sui capelli non mancano e l’unghia laccata è il tocco di classe. Turturro ha avuto il sostegno dei fratelli Coen, i quali lo hanno spinto a sviluppare questo progetto e lo hanno affiancato nella realizzazione.
Il 17/10/19 nelle sale italiane uscirà Jesus Rolls e scopriremo se l’ atmosfera stralunata ed irriverente de Il Grande Lebowski ci sarà anche in questo spinoff.
La presenza di John Turturro (dietro e davanti alla macchina da presa) è una sicurezza sulla qualità di questa produzione; da sempre, l’eclettico artista, si adatta perfettamente a qualsiasi ruolo. Passando da Barton Fink del 1991, vincitore al Festival di Cannes, a La Tregua (intensissima performance nei panni di Primo Levi) fino alla rumorosa saga di Transformers, l’attore ha dimostrato di saper recitare diversi ruoli, adeguandosi alle esigenze di copione.
Se il capolavoro dei Coen non ti ha fatto divertire, se il nuovo capitolo di Jesus non ti interessa, beh…”Stai per entrare in una valle di lacrime”.

Potrebbe interessarti...

Speciale

La Regione Puglia raddoppia i contributi: da 5 a 10 milioni per 42 produzioni

Speciale

La storia dietro le foto: Patrick Swayze e la drag queen Vida Boheme

Speciale

Road movies: 5 titoli da non perdere

Solos

Solos, ecco il trailer ufficiale della nuova serie antologica di Prime Video

Speciale

The amazing Maurice, David Tennant entra nel cast

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0