Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
cristopher nolan

Christopher Nolan e Steve McQueen vogliono salvare le sale cinematografiche

Christopher Nolan, Steve McQueen, Asif Kapadia scrivono al Cancelliere del Regno Unito per chiedere un finanziamento al cinema

Più di 40 figure di spicco dell’industria cinematografica britannica, tra cui i famosi registe Christopher Nolan e Steve McQueen, hanno scritto a Rishi Sunak, cancelliere dello Regno Unito, per chiedere ulteriori supporti per il settore della settima arte in quest’ultimo anno assediato dalla pandemia.

Small Axe

La lettera è stata pubblicata sul Sunday Times e segue la campagna Keep the Magic Alive del dicembre 2020 della UK Cinema Association.

Vengono riconosciuti gli sforzi del governo del Regno Unito per aiutare i cinema a rimanere a galla, ma viene anche messo in luce come queste iniziative potrebbero non essere sufficienti.

Tra i firmatari compaiono anche il regista di Maradona, Asif Kapadia, il produttore di James Bond, Barbara Broccoli il regista di Slumdog Millionaire, Danny Boyle,  e il produttore di Harry Potter David Heyman.

Vediamo cosa dice la lettera:

“Non c’è dubbio che, se supportato per sopravvivere, il settore si riprenderà e prospererà ancora una volta. Ma la necessità di un sostegno finanziario diretto è pressante. Riconosciamo il supporto che il governo è già stato in grado di fornire. Ma temiamo che questo non sia sufficiente, con le sfide più acute per quei grandi operatori cinematografici che non hanno potuto accedere a nessun finanziamento su misura. Queste aziende rappresentano oltre l’80% del mercato, per molti versi costituiscono la sua ‘massa critica’ e contribuiscono a guidare il successo di settori associati come la distribuzione e la produzione di film. Senza di loro, il futuro dell’intera industria cinematografica del Regno Unito sarebbe estremamente precario.”

Proprio come qui in Italia con una serie di blocchi causati dalla pandemia di coronavirus, i cinema in tutto il Regno Unito sono rimasti chiusi per la maggior parte dell’anno appena trascorso e continuano a rimanere chiusi ancora ora.

Tutti i cinema hanno potuto beneficiare di un sostegno commerciale generico  e gli operatori più piccoli hanno avuto alcuni finanziamenti mirati attraverso il British Film Institute.

Tuttavia sono rimasti esclusi gli operatori più grandi come Oden, Cineworld e Vue non hanno ancora ricevuto alcun sostegno finanziario su misura dal governo del Regno Unito.

La lettera si conclude così

“UK. il cinema è sull’orlo di un abisso. Abbiamo urgentemente bisogno di un sostegno finanziario mirato per garantire che le generazioni future possano godere della magia del cinema “.

cristopher nolan

Numerosi sono i firmatari, ecco qui quelli presenti:

Andrea Arnold, Amma Asante, Tim Bevan, Simon Beaufoy, Danny Boyle, Barbara Broccoli, Graham Broadbent, Iain Canning, Gurinder Chadha, Richard Curtis, Noel Clarke, Gareth Edwards, Stephen Daldry,  Eric Fellner, Stephen Frears, Stephen Fry , Sarah Gavron, Jane Goldman, Stephen Woolley, Paul Greengrass, Asif Kapadia, Lynne Ramsay, David Heyman, Armando Iannucci, Ben Wheatley, Elizabeth Karlsen Duncan Kenworthy, Paul King, Philippa Lowthorpe, Jude Law,  Andrew Macdonald, Kevin Macdonald, Steve McQueen, Sam Mendes, Nira Park, Peter Morgan, Christopher Nolan, David Puttnam,  Guy Ritchie, Ridley Scott, Emma Thomas, Matthew Vaughn,  Michael G. Wilson,  Edgar Wright, Joe Wright e David Yates.

Potrebbe interessarti...

South Park

South Park: il nuovo speciale di un’ora South ParQ: Vaccination Special

Euphoria

Euphoria: il secondo episodio speciale

Euphoria

Euphoria: la recensione del primo episodio speciale

Joker

Joker: l’edizione speciale in esclusiva per l’Italia

Doctor Who

Doctor Who: Revolution of the Daleks, lo speciale di Natale

Cosa pensi di quest’iniziativa? dovrebbero fare qualcosa in più anche qui in Italia?
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0