La nuova piattaforma streaming di Cupertino, con il suo stracciato prezzo lancio, darà del filo da torcere ai colossi dei contenuti on-demand

Novembre 2019 sarà ricordato per l’arrivo di due importanti piattaforme streaming, pronte a dare battaglia a Netflix che, nonostante il calo di abbonati, regna quasi incontrastata su tutti i servizi esistenti, siano essi globali, come Prime Video di Amazon o Chili TV, sia sulle piattaforme tutte italiane, come Infinity o Now TW di Sky. Disney+ è pronta a travolgere gli Stati Uniti, a partire dal 12 Novembre, con i suoi magici contenuti, che comprenderanno, ad esempio il live action di Lilli e il Vagabondo, ma anche tanti contenuti Pixar, Marvel e Star Wars, oltre ad alcuni annunciati reboot. Al momento però non è prevista una data di lancio italiana, che verrà fissata probabilmente per il 2020. Arriverà anche in Italia, invece, Apple TV+, il nuovo servizio che, dal primo Novembre, amplierà l’offerta di canali streaming già disponibili su Apple TV e che porterà una valanga di contenuti originali, rendendoli disponibili, per pochi euro al mese, a chiunque abbia un dispositivo Apple o un qualsiasi computer tramite browser Web.

apple tv

A San Josè, in California, si è tenuto il consueto keynote Apple, per la prima volta anche fruibile anche da Youtube. Già questo potrebbe implicare una maggior “apertura” nei confronti della casa di Cupertino, nota principalmente per essere meno avvezza agli standard adottati dagli altri produttori e più “chiusa” nei confronti dei propri sistemi operativi. Dopo aver annunciato i nuovi terminali, la presentazione verte sulle novità presenti nell’app store, in particolar modo quelle pensate agli amanti del cinema e delle serie TV. Viene presentata infatti, oltre all’app Apple TV, disponibile al momento solo sui dispositivi Apple, ma in autunno anche su Smart TV e dispositivi multimediali di vario genere, anche Apple TV+, il nuovo servizio in streaming che promette di essere presto popolato da contenuti Apple Originals e non, al formidabile costo di 4,99 € al mese e con la possibilità di provare gratuitamente il servizio per 7 giorni.

apple tv
Steve Carell, Reese Whiterspoon e Jennifer Aniston, protagonisti di ‘The Morning Show’

Jennifer Aniston, Steve Carell, Jason Momoa, Octavia Spencer, Samuel L. Jackson… questi sono solo alcuni dei protagonisti che da novembre popoleranno i nostri schermi nei nuovi prodotti Apple Originals. In particolar modo ha destato particolare attenzione The Morning Show, una serie tv con protagoniste Jennifer Aniston e Reese Witherspoon che si terranno testa in uno show mattutino dopo che il marito della conduttrice è stato licenziato dallo show a causa di alcune pesanti accuse a suo carico.

Arriveranno però contenuti di svariato tipo. Dal documentario La Madre degli Elefanti alla serie per bambini Helpsters e ritroveremo anche i Peanuts in Snoopy nello SpazioTra le produzioni più attese, inoltre, ci sono Servant, un nuovo thriller di M. Night ShyamalanTruth Be Told con Octavia Spencer e Aaron Paul, che presto vedremo su Netflix nell’atteso e discusso film sequel di Breaking BadEl Camino The Banker che racconta la storia vera di due imprenditori afro-americani che cercano di aggirare le leggi razziali, tristi protagoniste degli anni ’50, concedendo prestiti alla comunità afro-americana di Jim Crow. Protagonisti del film, Anthony Mackie, Samuel L. Jackson e Nicholas Hoult.

apple tv
Anche Snoopy e i Peanuts saranno tra i protagonisti nei nuovi contenuti di Apple TV+

Come già anticipato, il servizio sarà inizialmente fruibile dai possessori di dispositivi Apple e tramite l’app Apple TV o tramite qualsiasi browser web compatibile. Nel prossimo futuro, l’app dovrebbe essere resa disponibile per un gran numero di Smart TV e per i dispositivi multimediali. Attualmente nessun cenno ad Android, ma considerata la presenza di Apple Music nel Play Store di Goole, è possibile che la casa di Cupertino decida di rendere disponibile il servizio anche ai possessori di device contraddistinti dal robottino verde, dando modo così di allargare notevolmente il bacino d’utenza.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami