will smith

Will Smith e il pugno a Chris Rock

Oscar 2022: una notte decisamente indimenticabile. Will Smith perde le staffe e fa sfoggio di violenza, ma perché? Era necessario?

Will Smith, dal palcoscenico più ambìto del cinema, perde le staffe e fa sfoggio di violenza nei confronti di Chris Rock.

Nella notte che, data la drammatica e delicata situazione internazionale, doveva rivelarsi non soltanto pensata ed organizzata per l’assegnazione dei premi Oscar deliberata dall’Academy, ma anche un’occasione per chiedere la pace, il cessate il fuoco in Ucraina e la sensibilizzazione nei confronti del popolo ucraino, è alquanto deprimente assistere ad uno scambio violento.

HOLLYWOOD, CALIFORNIA – MARCH 27: Mila Kunis speaks onstage during the 94th Annual Academy Awards at Dolby Theatre on March 27, 2022 in Hollywood, California. Neilson Barnard/Getty Images/AFP (Photo by Neilson Barnard / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / Getty Images via AFP)

Attenzione ho deliberatamente utilizzato il termine “scambio”, perché Chris Rock non è certo esente da colpe. La violenza si manifesta in molteplici e variegate forme e proprio nell’era dell’attenzione alle parole e al discusso ruolo della satira, rivolgere un commento ironico ad una persona affetta da alopecia, che si tratti di Jada Pinkett Smith, moglie di Will Smith o di una perfetta sconosciuta, non è esattamente un’uscita di classe.

US actor Will Smith and his wife actress Jada Pinkett Smith attend the 94th Oscars at the Dolby Theatre in Hollywood, California on March 27, 2022. (Photo by ANGELA WEISS / AFP) (Photo by ANGELA WEISS/AFP via Getty Images)

Se non altro, Chris Rock sa bene di non essere in un locale o in un teatro qualsiasi a far ridere un po’ di spettatori, è comunque sul palco degli Oscar e avrebbe dovuto dare una “lustratina” più approfondita al suo monologo.

D’altro canto dobbiamo totalmente ed incondizionatamente condannare il gesto di Will Smith. C’erano modi, momenti e luoghi decisamente più appropriati per manifestare a Chris di non aver gradito il riferimento a sua moglie Jada che, diciamocelo, al netto della sacrosanta sensibilità che ha diritto sia rispettata, non è certo affetta da una malattia mortale e sa bene che in queste occasioni i comici hanno carta bianca.

Tra i due comportamenti discutibili, quello di Will Smith è decisamente il peggiore. Perché la violenza non può mai e poi mai essere giustificata, neanche come ha precisato l’attore con il meritato premio come Miglior Attore Protagonista tra le mani, perché ‘l’amore fa fare cose folli‘.

Se l’Academy è tanto rigida da non consentire il collegamento con il presidente ucraino Zelensky e da interrompere il vincitore del premio a Miglior Film Internazionale prima che avesse terminato il suo discorso di ringraziamento, forse avrebbe potuto chiedere a Will Smith di allontanarsi dalla sala e magari, nello spirito della tanto desiderata (ma poco praticata) pace, dare un saldo esempio del fatto che tutti pagano le conseguenze delle proprie azioni, anche se si chiamano Will Smith.

Tu cosa ne pensi? Raccontaci la tua!

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI
+1