val kilmer biografia

Val Kilmer, ritratto di un attore

"Per quel che mi riguarda, non ho mai fatto altro che lavorare sodo"

Sono tanti gli attori che negli anni ’80 sono diventati dei sex symbol. Come dimenticare i settimanali per le adolescenti pieni delle foto di Patrick Swayze o Tom Cruise i quali, insieme a tanti altri, hanno visto la loro carriera decollare proprio in quel periodo scalando le vette del successo. All’epoca, anche un altro attore si ritagliò la sua bella fetta di fan innamorate, le quali non poterono rimanere inermi dinnanzi al fascino di Val Kilmer, ed io ero tra loro, ma…scopriamo tutto su di lui!

Val Kilmer, la vita privata

6 Ex Sex Symbol Ingrassati, invecchiati, sciupati!

L’infanzia di Val Edward Kilmer (Los Angeles 31 Dicembre 1959) non è stata delle migliori. I genitori, Eugene Dorris Kilmer e Gladys Swanette Ekstadt divorziano quando Val ha solo otto anni e così lui và a vivere nella San Fernando Valley, esperienza che non amò, con il padre, suo fratello maggiore Mark e il minore Wesley, il quale perderà la vita in una piscina all’età di 15 anni.

Diventato Cristiano Aventista, Val Kilmer frequenta la Chatsworth High School, dove ebbe come compagno di scuola Kevin Spacey, esuccessivamente la Berkely Hall School a Beverly Hills. Diventato il più giovane ad essere accettato alla facoltà di arte drammatica alla Juilliard School (frequentata tra gli altri da William Hurt, Oscar Isaac, Robin Williams), nel 2012 Val ottiene il dottorato onorario in arti visive alla William Woods University.

Nel 1988, sul set di Willow, Val Kilmer incontra Joanne Whalley, co-protagonista del film, e i due si sposano nel solito anno; nel 1991 nasce la prima figlia Mercedes, mentre 1995 arriva il secondogenito Jack; la coppia ha divorziato nel 1996.

Nel 2017, dopo aver negato per due anni di avere un tumore, Val Kilmer rivela di aver combattuto fin dal 2015 contro un cancro alla gola; dopo una tracheotomia, la sua voce è seriamente danneggiata.

Val Kilmer, gli anni ’80 e ’90

Val Kilmer vita privata

Il debutto di Val nel mondo dello spettacolo avviene a teatro quando ancora frequenta la Juilliard School infatti, nel 1981, partecipa sia alla stesura sia come attore in spettacolo How it all began presentato durante il New York Shakespeare Festival al Public Theatre. Questa sua partecipazione attira l’attenzione di Francis Ford Coppola che lo vorrebbe per I ragazzi della 56 strada (1983), ma Val rifuta per non far sciogliere la sua compagnia teatrale. Nel solito anno in cui il celebre regista gira il suo film, Val è a Broadway con Kevin Bacon e Sean Penn con lo spettacolo The slab boys.

Dopo un’apparizione in un episodio dal titolo One to man della longeva serie americana ABC Afterschool Special insieme a Michelle Pfeiffer, finalmente Val Kilmer ha il suo primo ruolo da protagonista nella commedia Top Secret! (1984) nella parte del noto rocker americano Nick Rivers, nome che da anche il titolo dell’album discografico che ne seguì, in cui tutte le canzoni sono interpretate da Val.

L’anno successivo Val è di nuovo il protagonista di Scuola di geni (Martha Coolige, 1985), dove veste i panni diChris Night, il compagno di stanza di Mitch Taylor, aiutandolo ad integrarsi in quella scuola che sembra avercela con lui. Nel 1986 invece arriva il film che consacrerà Val al grande pubblico quando interpreta l’affascinante Tom Iceman Kazansky in Top Gun (Tony Scott, 1986) insieme a Tom Cruise, pellicola che incassò quasi 354 milioni di dollari. Gli anni ’80 per Val si chiudono con un paio di apparizioni in Tv prima di girare Willow (Ron Howard, 1988) nel ruolo del mercenario e abile spadaccino Madmartigan.

Nel 1991 Val Kilmer ci regala l’incredibile interpretazione di Jim Morrison nel film The Doors (Oliver Stone), ruolo per cui l’attore si preparò frequentando i locali preferiti del cantante, seguì diversi concerti tributo e girò per un anno vestito come Morrison, ma la sua recitazione stupì anche i componenti della band che rimasero sbalorditi dalla somiglianza, anche nella voce. Dopo Cuore di tuono e Una bionda tutta d’oro, Val Kilmer veste i panni di Elvis Presley nel film scritto da Quentin Tarantino e diretto da Tony Scott Una vita al massimo (1993) con Christian Slater, Gary Oldman, Dennis Hopper, Christopher Walken e Brad Pitt tra gli altri.

Per interpretare il successivo ruolo di Doc Holliday in Tombstone (George Pan Cosmatos, 1993), personaggio che avrebbe dovuto eseguire al pianoforte il Notturno op. 72 n.1 in Mi minore di Chopin, Val si preparò a lungo per imparare a suonare lo strumento, ma questa sua interpretazione colpì il regista Joel Schumacher che lo volle per Batman Forever (1995). Nel solito anno in cui interpreta il supereroe mascherato, Val Kilmer recita a fianco di due giganti del cinema in The Heat- La sfida (Michael Mann): Robert DeNiro e Al Pacino.

Nel 1996 Val è l’ufficiale John Herry Patterson, a fianco di Michael Douglas, in Spiriti nelle tenebre (Stephen Hopkins), mentre nel 1997 veste i panni del sensuale ladro Simon Templar in Il Santo (Phillip Noyce).

Gli anni ’90 si chiudono per Val con l’interpretazione da lui definita la più difficile della sua carriera quando interpreta Virgil, un uomo non vedente, nel film A prima vista (Irwin Winkler, 1999), tratto dalla vera storia di Shirl Jennings raccontata nel libro Vedere e non vedere di Oliver Sacks.

Val Kilmer, gli anni dal 2000 al 2022

Purtroppo per Val gli anni 2000 si aprono con il flop Pianeta rosso (Anthony Hoffman), film fantascientico che incassò poco al botteghino nonostante l’elevato budget investito, partecipa a Pollock di e con Ed Harris, mentre nel 2003 è il re del porno John Holmes, nel momento del suo declino quando era ormai intossicato dalla droga, in Wonderland- Massacro a Hollywood (James Cox), e dell’istruttore dei futuri profiler dell’FBI, Jake Harris, in Nella mente dei serial killer (Renny Harlin).

Dopo una partecipazione in The missing (Ron Howard, 2003), Val si addestra con i Delta Force per girare Spartan di David Mamet (2004), in cui interpreta un soldato di una squadra speciale incaricata di recuperare la figlia del Presidente degli Stati Uniti.

Sempre nel 2004 Val Kilmer è Re Filippo in Alexander (Oliver Stone, 2004), poi torna in teatro (Kodak Theatre di Hollywood) come Mosè in The ten comandaments: the musical, ruolo che aveva già “interpretato” doppiandolo nel film d’animazione Il principe d’Egitto (Brenda Chapman) nel 1998. Nel 2005 Val è di nuovo a teatro a Londra con Il postino suona sempre due volte, ma trova anche il tempo per partecipare a Kiss Kiss Bang Bang (Shane Black) con Robert Downey Jr.

Nel 2006 Val è l’agente dell’FBI Paul Pryzwarra in Déja vu- Corsa contro il tempo (Tony Scott), nel 2008 partecipa a Felon- Il colpevole (Ric Roman Waugh), film che non ebbe una grande distribuzione, nel ruolo del un rude ergastolano John Smith che aiuterà il protagonista, Wade Porter/ Stephen Dorff, a sopravvivere alle dure regole del carcere. Dopo Il cattivo tenente- Ultima chiamata New Orleans (Werner Herzog, 2009) con Nicholas Cage, Val è il detective Andy Deveraux in Streets of blood (Charles Winkler, 2009) con 50 Cents.

Nel 2010 Val Kilmer interpreta lo scrittore di romanzi horror Hall Baltimore nel film di Francis Ford Coppola Twixt, film di chiusura al Torino Film Festival del 2011, l’anziano Wyatt Earp in Wyatt Earp- La leggenda (Michael Feifer, 2012), partecipa a Song to song di Terrence Malick (2017), film che ha un cast davvero stellare, tra attori e cantanti, tra cui Michael Fassbender (con cui girerà anche L’uomo di neve, Tomas Alfredson), Patti Smith, Ryan Goslyng, Rooney Mara, Flea, Iggy Pop e tanti altri.

L’ultima apparizione di Val Kilmer è in Top Gun: Maverick (Joseph Kosinski,2022), dove veste di nuovo i panni di Iceman, successivamente l’attore pubblicherà su Instagram il messaggio: Trentasei anni dopo…sono ancora la tua spalla.

Nel 2021 è uscito il documentario biografico Val, di Leo Scott e Ting Poo, disponibile su Prime Video.

Alcune curiosità

La bellissima Michelle Pfeiffer, conosciuta sul set di ABC Afterschool Special, e il tempo trascorso con lei, ha ispirato Val Kilmer che scrisse delle poesie, racchiuse nell’ormai introvabile volume (si dice che abbia un valore di 1500 dollari) My Edens after burns (1987).

Ha rifiutato il ruolo da protagonista in Dune e in Blue Velvet, definì la sceneggiatura di quest’ultimo come “pura pornografia”, salvo poi pentirsi di non aver partecipato una volta visto il film.

Val Kilmer non è stato solo la voce di Mosè, ma anche della macchina KITT nella serie Knight Rider (2008), mentre nel 2013, insieme all’attore Anthony Edwards con cui ha girato Top Gun, doppia il Boeing F/A super hornet Bravo nel film d’animazione Planes.

Val Kilmer oggi

Qual è la tua interpretazione preferita di Val Kilmer?

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0