Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
antman and the wasp

The road to The Avengers Endgame -parte 20°- Antman and the Wasp

Antman and the Wasp: un doppio successo

Per evitare spoiler dopo gli eventi di Infinity War, i due film successivi – questo e Captain Marvel – sono entrambi ambientati in un periodo antecedente alla battaglia tra gli Avengers e Thanos, dettaglio a cui alludeva il film dei fratelli Russo precisando che Scott non era disponibile a causa degli arresti domiciliari. Difatti la storia principale di Ant-Man and the Wasp si svolge nelle settimane che precedono lo scontro intergalattico

La fase 3 sembra ormai conclusa con l’epilogo di Avengers infinity war, storia che segna, irrimediabilmente, l’universo cinematico della Marvel.

Senza badare a spoiler vari (poiché mi auguro che tutti abbiate visto Infinity war), il film si conclude con lo schiocco di dita di Thanos che elimina dalla faccia del sistema solare il 50% della popolazione, con annessi personaggi di spessore come Starlord, drax, spiderman, Black phanter, Winter soldier, Scarlet witch, Groot e Wasp

Di quest’ultima apprendiamo della sua tragica dipartita proprio nel finale di Antman and the Wasp. Ciò che ci lascia intendere il film di cui andremo a parlare oggi è la sua cronologia, piazzato poco prima dei fatti accaduti nell’ultimo episodio legato agli Avengers, il film risponderà a diversi quesiti posti durante la visione del capitolo precedente.

Benvenuti alla 20° parte della rubrica The road to The Avengers Endgame qui con voi sempre il vostro Capitan Alexander alla guida di questo itinerante viaggio nel mondo dei cinecomics Marvel.

Antman and the Wasp rappresenta la conferma assoluta del successo già raggiunto dal suo predecessore (Antman), riconfermando il cast di partenza piazzando il film tra le pellicole di maggiore successo prodotte dalla Marvel studios.

Come spesso capita nei film Marvel, le scelte musicali e cinefile sono tutt’altro che casuali. Nel caso di Ant-Man and the Wasp, è abbastanza logico l’uso di Assalto alla Terra, un film sulle formiche giganti, come proiezione al drive-in improvvisato, ma è molto ponderata anche la presenza di uno spezzone di Animal House, dove Donald Sutherland parla del nostro mondo come di un universo minuscolo, ovvia allusione metacinematografica al Regno Quantico

Scheda tecnica e trama

Film di Peyton Reed con Paul Rudd, Evangeline Lilly, Michael Peña, Michael Douglas, Michelle Pfeiffer, Judy Greer, Laurence Fishburne, T.I., David Dastmalchian, Randall Park, Goran Kostic, Walton Goggins, Hannah John-Kamen, Bobby Cannavale, Abby Ryder Fortson

In questa storia capiremo il perché Antman non era presente nel film infinity war e, naturalmente, verrà svelata l’importanza del protagonista in previsione del proseguo annunciato il 24 aprile di Avengers Endgame.

Dopo gli eventi raccontati in Captain America: Civil War, Scott Lang (Paul Rudd) deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre si sforza di gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, si vede assegnare una nuova e urgente missione da Hope van Dyne (Evangeline Lilly) e dal Dr. Hank Pym (Michael Douglas). Scott dovrà indossare ancora una volta la sua tuta e imparare a combattere al fianco di Wasp, mentre la squadra cercherà di far luce sui segreti del proprio passato.

In più punti del film la piccola Cassie Lang, figlia di Scott, propone di fare da spalla al padre, ribadendo l’importanza narrativa ed emotiva del loro rapporto. Ebbene, nei fumetti la giovane Cassie è effettivamente divenuta un membro degli Avengers, in seguito alla morte apparente di Scott, facendosi chiamare prima Stature e poi Stinger. E dato che Avengers Endgame, in teoria, è ambientato cinque anni dopo Infinity War, come suggerisce la scelta di un’attrice diversa, leggermente più vecchia, per il ruolo di Cassie, la possibilità che lei dia una mano agli altri eroi sia concreta

Arriva Wasp

Concentriamoci ora sul personaggio femminile di Wasp, già presente, in maniera meno evidente nel capitolo precedente, scoprendone le origini dal fumetto.

Wasp, il cui vero nome è Janet van Dyne (che nel film è interpretata dalla magnifica Michelle Pfeiffer), è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee, H.E. Huntley e Jack Kirby, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Tales to Astonish n. 44 (giugno 1963).

Geneticamente modificata dal primo Ant-Man (Hank Pym), Janet van Dyne ottiene la capacità di modificare le sue dimensioni, volare tramite ali d’insetto biosintetiche ed emettere scariche d’energia bio-elettrico sotto forma di “aculei”; assunta l’identità di Wasp, diviene una supereroina compagna d’avventure, fidanzata e per un certo periodo moglie, di Pym nonché membro fondatore e primo componente femminile dei Vendicatori. Caratterizzata dalla grande passione per la moda, Wasp è inoltre il personaggio che ha cambiato il maggior numero di costumi nell’Universo Marvel.

Stan Lee appare nel film in un cameo: Quando Wasp sta sparando dischi che restringono contro i suoi inseguitori, lei li manca e accidentalmente rimpicciolisce la macchina del co-creatore di Ant-Man; Stan Lee sgomento di fronte alla scomparsa della sua automobile esclama: “Gli anni ’60 sono stati divertenti, ma ora la sto pagando” (pensando che stia subendo allucinazioni a causa di droghe usate in gioventù). Ironia della sorte, durante gli anni ’60 Stan si è schierato a più riprese contro l’utilizzo di droghe e pubblicò anche messaggi contro l’abuso di droghe all’interno dei suoi fumetti.

Recensione

Il film cerca di dare maggiore enfasi, e profondità, alla relazione tra Scott e Hope, che dopo gli avvenimenti di Civil War si confronteranno (e si chiariranno) su quanto avvenuto. Scott Lang alleandosi con Steve Rogers prende parte ad conflitto in cui sono coinvolti diversi supereroi, viene catturato dalle forze dell’ordine e messo agli arresti domiciliari tenendo all’oscuro di tutto Wasp, che non esita a rinfacciarglielo più e più volte.

In questa storia si parla anche di famiglia e senso del dovere, di un padre Hank Pym, sempre più perseverante e deciso a voler ritrovare la propria moglie, Janet, sostenuto da sua figlia Hope, che finalmente rivede nel padre quello spirito di appartenenza e di legame che aveva un po’ smarrito nel corso degli anni passati a darsi una ragione per la scomparsa della madre.

Antman and Wasp è un film per tutta la famiglia, per bambini e per i più grandi, capace di intrattenere e far sorridere, con spensieratezza e leggerezza. Un film che spezza i ritmi e le tonalità drammatiche di infinity War, facendoci riprendere fiato e preparandoci all’ultimo grande epilogo, sempre più vicino, sempre più atteso, la fine di un’era, Avengers Endgame.

Potrebbe interessarti...

Breaking bad

Breaking Bad Collection – Offerta da non perdere

The Great Escaper

The Great Escaper riunisce Michael Caine e Glenda Jackson

Dogma

Dogma (1999), un film provocatorio e divertente

Army of the Dead

Army of the Dead, su Netflix dal 21 maggio 2021

Questione di Tempo

Questione di Tempo: sono i piccoli momenti a fare una vita

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0