Bentornata ciurma! Pronti a salpare verso nuove grandi avventure?

Questa settimana ci addentreremo in un territorio ostile e mistico, una dimensione popolata di essere muniti di superpoteri, personaggi infidi e letali pronti a minacciare le sorti del pianeta per i loro giochi di potere e di dominio. Stiamo parlando del mondo Marvel e della saga dedicata agli incredibili mutanti X-men. Questa è the great saga of the children of atom e io sono il capitano Alexander, oggi parleremo di X-men giorni di un futuro passato.

Alcuni film divenuti con gli anni delle vere e proprie pietre miliari della cultura cinematografica continuano a ispirare sceneggiature e storie di vario tipo, prendiamo il caso di un classico senza tempo: Ritorno il futuro di Robert Zemeckis con il mitico Michael J.Fox. Bene o male c’è lo ricordiamo tutti vero? Ecco la teoria affrontata in quel film sul continuum spazio temporale ha dato vita a notevoli emulazioni sul grande e piccolo schermo, e come in questo caso, anche per molti fumetti.

Molto semplice, prendiamo come idea base il viaggio nel tempo, l’opportunità di dare ad un personaggio di tornare indietro con gli anni concedendogli la possibilità di cambiare gli eventi, stabilire una nuova linea temporale e modificare il suo presente attraverso le conseguenze.

Direi molto familiare come trama non è vero? Soprattutto se recentemente siete andati al cinema a vedere Avengers Endgame, anche se in quel caso specifico non si parla di modificare un’unica grande linea temporale ma addirittura di poterne creare diverse, da lì infatti la teoria del multiverso.

Sta di fatto che la Marvel ci ha già pensato molti anni fa con una saga a fumetti, e pensate un po’!? Ben quattro anni prima dell’uscita del famosissimo film con Christopher Lloyd, e lo hanno fatto proprio con la saga degli X-men: giorni di un futuro passato.

Il fumetto

Giorni di un futuro passato (Days of Future Past) è un arco narrativo incentrato sugli sforzi degli ultimi X-Men rimasti in vita in un futuro alternativo per permettere a Kitty Pryde di tornare indietro nel tempo, nel corpo della sua versione più giovane, impedendo l’assassinio del senatore Kelly che scatenerà l’isteria anti-mutanti. Pubblicata dalla Marvel Comics sulle pagine di X-Men n. 141 e The Uncanny X-Men n. 142 fra il gennaio e il febbraio 1981 e sceneggiata da Chris Claremont per i disegni di John Byrne, la trama ha contribuito al grande successo del franchise degli X-Men proprio grazie al film in questione.

La Marvel non è nuova a questo tipo di storie e soprattutto,come ci ha sempre abituato, le piace giocare con universi e tempi paralleli navigando fra le alternative e finali del tutto imprevedibili in cui, spesso, riesce davvero a sorprenderci. Una di queste collane più famose per i fan è senz’altro What if Marvel, serie a fumetti (di cui presto vedremo una serie animata su disney Plus) in cui gli avvenimenti della cronologia narrativa della Marvel cambia prendendo strade e dinamiche del tutto inedite.

La trama

X-Men – Giorni di un futuro passato (X-Men: Days of Future Past) è un film del 2014 diretto da Bryan Singer. È il settimo capitolo dei film sugli X-Men ed è il sequel per X-Men – Conflitto finale, il film si svolge dopo gli eventi di Wolverine – L’immortale, la pellicola segue due linee temporali successive a entrambi i film, mostrando da una parte un futuro post-apocalittico, risultato degli eventi di X-Men – Conflitto finale, dall’altra un passato ambientato negli anni settanta, successivo a X-Men – L’inizio. Bryan Singer dirige nuovamente un film sugli X-Men dopo aver diretto i primi due capitoli della quadrilogia, X-Men e X-Men 2. Il film è stato girato in 3D e distribuito sia in questo formato che in 2D e in IMAX 3D nelle sale a partire dal 22 maggio 2014 in Italia, mentre il giorno successivo negli USA. Il film ha ottenuto una nomination agli Oscar 2015 nella categoria migliori effetti speciali.

X-men Giorni di un futuro passato e un film del 2014 con la regia di Bryan Singer e interpretato da Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, James McAvoy, Jason Flemyng, Ian McKellen, Patrick Stewart, Nicholas Hoult, Hugh Jackman, Anna Paquin, Ellen Page, Peter Dinklage, Halle Berry, James Marsden, BooBoo Stewart, Evan Peters, Shawn Ashmore, Lucas Till, Daniel Cudmore, Omar Sy, Bingbing Fan, Adan Canto

Nei fumetti è proprio Kitty Pride a tornare indietro nel tempo. Nel film è stato scelto Wolverine perché l’unico personaggio in grado di essere identico a sé stesso tanto nel 1973 quanto nel 2023.

Riflessioni X

Che dire? Affascinante la base su cui è stata costruita la sceneggiatura di questo film, sebbene sia diversa da quella del fumetto, è stato memorabile far incontrare due generazioni di x-men (a livello cinematografico) nello stesso film. Vedere le versioni dello stesso personaggio del futuro che incontra il passato in qualche modo fa strabiliare gli occhi. La saga degli X-men è stata un po’ il precursore del genere cinecomics, a distanza di 19 anni continuano a coinvolgerci e a incuriosirci con diversi film.

Questo capitolo è quello che mi è rimasto un po’ più nel cuore, non per le sue peculiarità tecniche o qualitative, senz’altro degne di nota, ma è stato importante per un discorso più affettivo ed emotivo legato ai vari personaggi, che con questo episodio tornano (per un’ultima volta) a farsi vedere sul grande schermo.

Non mi convince ancora il modus operandi della Fox, la gestione cronologica narrativa non regge proprio, con questo presunto escamotage di ricollegare le due saghe nello stesso “fantomatico” universo (anche se stiamo parlando di realtà alternative) non funziona a dovere soprattutto se l’intenzione sarà quella di proseguire con altri capitoli, che con il tempo renderanno troppo sottile la soglia di tempo (e anzianità) che suddivide le due generazioni a confronto. Ma questa è un’altra storia, a volte bisogna prendere un film senza farsi troppo condizionare dalla continuity, goderselo per le molteplici sfumature di emozioni che ci sa regalare, e in fin dei conti, questo X-men: giorni di un futuro passato ne sa regalare parecchie.

Un abbraccio dal vostro Capitano Alexander, alla prossima settimana con un prossimo incredibile appuntamento, solo per voi, solo su ICREW.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami