Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Without-Remorse_Senza-Rimorso_Recensione-NO-Spoiler

Without Remorse – Senza Rimorso la recensione NO Spoiler

Senza rimorso è un action-movie che ti farà rimanere incollato come se fossero le pagine dell'omonimo romanzo di Tom Clancy, Without Remorse

Ho appena finito di vedere Senza Rimorso, in lingua originale Without Remorse che prende spunto dall’omonimo romanzo dello scrittore americano Tom Clancy, uno dei più grandi autori americani insieme a Craig Thomas e a Michael Crichton.  Tutti e tre questi scrittori rappresentano un nuovo modo di scrivere gli spy-thriller che viene denominato techno-thriller e le loro opere sono fonti  di ispirazione per molte case cinematografiche e registi che riescono così a spaziare in questi mondi così delicati dal punta di vista politico. Clicca qui per la tua copia del libro oppure se vuoi vedere il film su Amazon approfitta dell’offerta gratuita qui.

Tom Clancy_Senza Rimorso_Offerta Amazon
La copia del libro anche in formato Kindle ad un prezzo scontato

Senza Rimorso – Storia di un soldato

Sicuramente non è un fatto accaduto realmente e sappiamo bene che le tensioni tra gli USA ed altri stati sono tutt’altro sul punto di finire in un aperitivo sulle spiagge sconfinate della Florida. In questo contesto si inserisce la storia del soldato ed in particolare un Navy SEAL, John Kelly. L’addestramento porta i Navy SEALS ad essere focalizzati sull’obiettivo e sulla missione da portare a termine e questa ad Aleppo in Siria non è diversa dalle altre. Il compito della squadra di John Kelly è, interpretato con una prova concreta da Michael B. Jordan, salvare un agente della CIA  che dalle informazioni in loro possesso è un  ostaggio dell’Isis. Come vedrai dal trailer quella che doveva essere una missione fine a se stessa ha delle pesanti conseguenze.

Gli stessi soldati nel portare avanti la missione rimangono perplessi e non stentano a credere a ciò che sentono, i sequestratori parlano russo e non è tutto; la base dei russi è un deposito pieno zeppo di munizioni fatto brillare dai bombardieri. Il dubbio si insinua nel gruppo del tenente comandante Karen Greer, la bella Jodie Turner-Smith, anche se non vi è una reale possibilità di provare tutto ciò.

Jodie Turner-Smith
Jodie Turner Smith protagonista in Without Remorse

La situazione cambia quando l’agente John Kelly viene portato in rianimazione per i colpi ricevuti in casa nel cuore della notte, tanto da credere che fosse morto, o quasi. Il tenente comandante ottiene informazioni da trasformarle in un’azione concreta, mentre fa da balia al capo senior Kelly, incontrando l’ufficiale della CIA Robert Ritter, Jamie Bell, e il segretario alla Difesa Thomas Clay, Guy Pearce, e soprattutto cercano di capire come l’FSB abbia scoperto le identità dei SEAL. Mettere al vaglio tutto ciò che bolle in pentola non è certo facile ed il coinvolgimento russo non voluto è l’ultima cosa che l’America di Jack Ryan si aspettasse, tanto da sfiorare l’idea di una probabile ed imminente ritorno ad una guerra fredda.

John Kelly – Il risveglio Senza Rimorso

Gettando le basi su una pista concreta inizia il viaggio di John Kelly e lo stesso Navy Seal si ritrova in una strada senza via di uscita mettendo alle strette una spia russa mentre sono entrambi nell’auto in fiamme. Alla richiesta di fare un nome, Andre Vaseliev nonostante il colpo di pistola accusato risponde ghignando:

Ok, d’accordo vuoi un nome? Te lo darò, John Kelly. Sei tu il problema John. Dovresti essere morto, perciò ovunque andrai la morte ti seguirà.

La risposta gela per un momento John Kelly che porterà con sé questa tragica certezza che si insinua nella sua mente.

Dammi un nome_Vuoi un nome_John Kelly Nonostante il fragore mediatico dell’azione per ricavare questa azione, il soldato viene tenuto prigioniero in un carcere prevalentemente composto da russi, perfino nelle guardie. Una volta uscito fuori dalla galera inizia la vera missione di Kelly che coinvolgerà la sua amica fedele e nuovi compagni, oltre al tanto odiato Robert Ritter. Mi sai dire per caso dire la destinazione? Ovviamente Russia. Ciò che accadrà ha il volto nitido di una manovra precisa e quasi impeccabile se non ci fossero dietro tanti bravi soldati che perdono la vita pur di far bene il proprio lavoro. Michael B. Jordan e Jodie Turner-Smith Non voglio continuare nella spiegazione del film perché merita di essere visto per le tante scene di action-movie e soprattutto per dei cambi improvvisi che ti faranno restare incollato, purtroppo ancora alla TV, come se stessi leggendo lo stesso libro che diventa incalzante come è nello stile Tom Clancy; il nostro regista Stefano Sollima che proprio il 4 maggio ha compiuto cinquantacinque anni ha fatto un ottimo lavoro insieme al cast tecnico.

Una piccola parentesi sulla scena in cui John entra nella macchina che sta prendendo fuoco: forse un guanto per non ustionarsi la mano sarebbe stato più cinematograficamente plausibile anziché aprire a mani nude una portiera di un auto in fiamme. Ora mi dirai che sono stati attenti e dietro a queste scene c’è un lavoro ben fatto che neanche te ne accorgi mentre guardi la scena reale. Ed è proprio così caro lettore e cara lettrice. Allora lasciamolo spiegare a chi ha coordinato la scena.

Ciò che mi ha colpito di più e ciò che accade in Russia e a come ci si trova invischiate in missioni non propriamente dettate dalla logica bensì dall’istinto, così come accade per certi versi nel libro.

Ambientazione, cast tecnico ed artistico per un film esplosivo

Anche se le ambientazioni portano in più luoghi del mondo il film è stato girato tra Berlino, Washington e Los Angeles. Il cast tecnico è composto per la sceneggiatura da Taylor Sheridan Will Staples; direttore fotografico Philippe Rousselot; montaggio Matthew Newman;  per gli effetti speciali Gerd Nefzer; per le musiche che accompagnano le scene del film Jon Thor Birgisson; Scenografia Kevin Kavanaug; per i costumi Tiffany Hasbourne; per il trucco Julia Böhm. La produzione del film è a cura di Midnight Radio, Paramount Pictures, Skydance Media e Weed Road Pictures. La distribuzione della pellicola è stata affidata ad Amazon Studios anche se in precedeza doveva essere la stessa Paramount a distribuirla; la pandemia ha reso non fruibile Senza Rimorso – Without Remorse al cinema.

Oltre ai già citati protagonisti Michael B. Jordan, Jodie Turner-Smith, Jamie Bell e Guy Pearce fanno parte del cast artistico Cam Gigandet che avrà il ruolo di Keith Webb, Brett Gelman è Viktor Rykov; Luke Mitchell presterà il volto a Rowdy King; Jack Kesy nome in codice Thunder così come Todd Lasance avrà il suo,  Dallas; Artjom Gilz è Artem; Jacob Scipio  è Hatchet ed infine Lauren London sarà la compagna di John Kelly.

Film accattivante e la bravura del regista e dello staff è quella di tenere incollato lo spettatore senza che se ne accorga, o quasi. Le operazioni d’assalto sono ben costruite e con un’acuta osservazione militaristica. Il cineasta d’altronde è stato inviato in zone di guerra negli anni Novanta dove ha girato documentari per NBC, CBS, CNN. Le scene di pausa sono adattate per  far sì che ci si prenda il tempo per riflettere e non vedere l’ora di cosa accadrà nella prossima scena. La capacità di ammaliare gli americani non è facile, e questa pellicola ci riesce bene

Potrebbe interessarti...

Extraliscio - Punk da Balera

7/10

Paolo Cognetti - Sogni di Grande Nord

8.5/10

Summertime

7.5/10

Panic

6/10

Emilio Zola

6.5/10

The Conjuring: Per ordine del Diavolo

6.5/10

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0