mubi progrmmazione agosto

MUBI: la programmazione di agosto/settembre 2022

Tutti gli highlights della programmazione in arrivo

Quali film ci terranno compagnia in questi caldi mesi grazie a MUBI? Scopriamo insieme gli highlights di agosto e settembre!

Ad Agosto su MUBI un focus sulla straordinaria Tilda Swinton

Memoria, di Apichatpong Weerasethakul, 2021

L’ultimo lavoro di Apichatpong Weerasethakul, presentato a Cannes nel 2021 e vincitore del premio della giuria, Memoria è una folgorante e ipnotica odissea di immagini e suoni che vi lascerà a bocca aperta, con una straordinaria interpretazione di Tilda Swinton.

Caprice di Joanna Hogg, 1986; The invisible frame di Cinthya Beatt, 2009; Last and first men di Johann Johannsson, 2020; The box di Jes Benstocke Luke Losey, 2008

In concomitanza con l’arrivo di Memoria, tra agosto e settembre alcuni dei film meno conosciuti dell’iconica Tilda Swinton. Da Caprice cortometraggio di laurea di una giovane Joanna Hogg, che pone l’inizio della sua collaborazione decennale con Swinton, fino a Last and first men, debutto postumo alla regia del compositore Jóhann Jóhannsson, passando per il documentario The invisible frame di Cynthia Beatt e il corto sperimentale The box di Jes Benstock e Luke Losey.

The humans di Stephen Karam, 2021

Film d’esordio dello sceneggiatore e regista Stephen Karam, adattamento della sua omonima opera teatrale pluripremiata ai Tony Award, The humans è una rivisitazione originale, divertente e inquietante del dramma familiare. Uno sguardo profondamente commovente e sensibile sulla complessità dei rapporti familiari con un cast stellare composto da Steven Yeun, Beanie Feldstein, Amy Schumer, June Squibb e Richard Jenkins.

Faya Dayi di Jessica Beshir, 2021

Dalla regista e direttrice della fotografia messicano-etiope Jessica Beshir, Faya Dayi è un viaggio lirico e spirituale sui rituali e sul commercio del khat, una foglia verde dalle propiretà eccitanti che, secondo la leggenda etiope, fu introdotta dagli imam sufi alla ricerca dell’eternità. Il film, che fonde documentario e dramma, racconta storie intime di persone per le quali masticare la pianta è diventato sia una via di fuga che uno spazio di socializzazione e di rivolta contro le forze oppressive. Il film è stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2021, dove è stato nominato per il prestigioso premio World Cinema – Documentary.

Babysitter di Monia Chokri, 2021

Dall’attrice e regista canadese Monia Chokri, assidua collaboratrice di Xavier Dolan, arriva una commedia grottesca, che mette in discussione la società maschilista. Quando Cédric perde il lavoro dopo che una sua battuta sessista diventa virale, comincia a intraprendere un viaggio terapeutico per liberarsi dalla misoginia grazie a una misteriosa babysitter.

One more time with feeling di Andrew Dominik, 2016

Dopo l’uscita del mese scorso di This much I know to be true, completiamo il dittico della coppia artistica Andrew Dominik/Nick Cave con la loro prima collaborazione. One more time with feeling documenta la registrazione del sedicesimo album in studio di Nick Cave and the Bad Seeds, Skeleton Tree, all’indomani della morte di Arthur, il figlio quindicenne di Nick Cave. Uno sguardo duro ed emozionante sul lutto e sulla musica come elemento di guarigione.

Settembre su MUBI

Vortex di Gaspar Noé, 2021

Presentato a Cannes 2021, siamo lieti di portare su MUBI l’ultimo lavoro di Gaspar Noé, Vortex (leggi qui la nostra recensione). Con protagonisti Dario Argento, Françoise Lebrun e Alex Lutz, Vortex è lo schietto e claustrofobico ritratto di una coppia di anziani che si ritrova a far fronte all’avanzamento dell’Alzheimer di lei. Un lavoro intimo e sentito da parte del regista cult francese.

Gagarine, proteggi ciò che ami di Fanny Liatard e Jérémy Trouilh, 2020

Ambientato nella periferia sud di Parigi, Gagarine, proteggi ciò che ami di Fanny Liatard e Jérémy Trouilh  racconta la storia di un ragazzo di sedici anni di nome Youri (Alseni Bathily), che spera un giorno di diventare cosmonauta. Il giovane è nato e cresciuto nel complesso residenziale della Cité Gagarine, che da simbolo architettonico di modernità è ora a rischio demolizione a causa del degrado dilagante.

Heart of a dog di Laurie Anderson, 2015; La bicicletta verde di Haifaa Al- Mansour, 2012; The queen di Stephen Frears, 2006

A fine agosto comincia la Mostra del Cinema di Venezia e anche quest’anno MUBI le dedica una rassegna con film recenti e del passato. Tantissimi titoli in arrivo per farvi vivere il festival veneto ovunque voi siate.

Il grido, 1957; La signora senza camelie, 1953; La notte, 1961, di Michelangelo Antonioni

In vista dei centodieci anni dalla nascita di Michelangelo Antonioni, vi proponiamo tre dei film della prima parte della sua carriera; film che hanno fatto la storia del cinema internazionale, con alcuni tra gli attori più iconici della storia del cinema, tra cui Marcello Mastroianni, Monica Vitti, Jeanne Moreau, Alida Valli e Lucia Bosè.

 

Quale film non ti perderai?

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0