Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
geoffrey rush biografia

Geoffrey Rush, ritratto di un attore

Affascinante, talentuoso e grande trasformista; andiamo alla scoperta di questo incredibile attore australiano

Quando ero molto più giovane, forse come è naturale che sia, quando andavo al cinema o guardavo un film in TV ero spinta sia dalla storia ma soprattutto dal cast che vi prendeva parte, prediligendo quelli che avrebbero allietato i miei occhi di fanciulla, quindi non ho mai seguito la carriera di questo attore australiano fino a quando non ebbi modo di vederlo in azione in Quills, la penna dello scandalo del 2000, in cui interpreta il celebre marchese De Sade. La sua recitazione mi colpì a tal punto da voler iniziare a saperne di più su questo affascinante attore australiano.

Geoffrey Rush biografia

Con un premio Oscar, due Golden Globe, quattro Screen Actors Guild Awards e tre BAFTA, “australiano dell’anno” nel 2012 e presidente della fondazione Australian Academy of Cinema and Television Arts, non c’è dubbio che il talento di Geoffrey Rush sia stato ampiamente riconosciuto, ma va anche detto che è un uomo che è sempre riuscito a restare distante dallo star system anche se non è rimasto esente dagli scandali sessuali.

E’ uno dei nove attori ad aver vinto la Triple Crown of Acting (Oscar, Emmy e Tony) nel 2009, gli altri sono Christopher Plummer 2012, Al Pacino 2004, Jeremy Irons 1997, Jason Robards 1988, Jack Albertson 1975, Paul Scofield 1969, Melvyn Douglas 1968 e Thomas Mitchell 1953.

Mi fa piacere anche ricordare le donne vincitrici della Triple Crown of Acting: Helen Hayes 1953, Ingrid Bergman 1960, Shirley Boot 1962, Rita Moreno 1977, Maureen Stapleton 1982, Jessica Tandy 1990, Anne Bancroft 1999, Vanessa Redgrave 2003, Maggue Smith 2003, Ellen Burstyn 2009, Helen Mirren 2015, Frances McDormand 2015, Jessica Lange 2016, Viola Davis 2017 e Glenda Jackson 2018.

Geoffrey Roy Rush

…nasce il 6 luglio del 1951 a Toowoomba da Roy Baden Rush, contabile dell’aviazione, e Merle Geoffrey Rush a teatroBischof, assistente in un grande magazzino, ma i due divorzieranno quando il bambino ha appena 5 anni. Dopo essersi laureato in letteratura all’università del Queensland, seguendo la sua passione per la recitazione, nel 1975 si trasferisce a Parigi dove frequenta una scuola internazionale di teatro, prima di rientrare in patria e dedicarsi interamente alla recitazione.

Nello stesso periodo sarà coinquilino di Mel Gibson, con il quale interpreta a teatro Aspettando Godot insieme alla Compagnia Teatrale del Queensland.

Sposato dal 1998 con Jane Menelaus, attrice, Geoffrey ha due figli: Angelica nata nel 1992 e James nel 1995. L’attore, doppiatore e produttore vive nella periferia di Camberwell a Melbourne.

Geoffrey debutta al cinema nel 1981 con un film australiano del regista Claude Whatham Hoodwink, a cui seguiranno Starstruck di Gillian Amstrong nel 1982, Twelfth di Neil Armfield nel 1987 e Dave and Dave: On our selection di George Whaley nel 1995, ma sarà con Shine di Scott Hicks del 1996 che finalmente Geoffrey accederà all’Olimpo di Hollywood.

Con la sua interpretazione del pianista David Helfgott, ruolo per cui ha preso lezioni di piano riscoprendo una passione di quando aveva 14 anni, Geoffrey ottiene un Golden Globe e un Oscar come miglior attore protagonista in Shine battendo Tom Cruise, candidato con Jerry Maguire, film in cui le esibizioni musicali sono veramente eseguite da Rush.

Negli anni successivi sarà candidato altre volte: nel 1999 come miglior attore non protagonista per Shakespeare in love per il ruolo dell’impresario Philippe Henslowe, e nel 2000 come attore protagonista in Quills, La penna dello scandalo di Philip Kaufman con Joaquin Phoenix, dove Rush interpreta il Marchese De Sade,riuscendo a donare al nobile un alone di modernità rendendolo simile ad una rock star dei nostri giorni.

Quills, la penna dello scandalo

 

Geoffrey è un attore davvero instancabile e lavora ad un film dietro l’altro, praticamente dal 1996 in poi ha partecipato a una pellicola o più l’anno, tra gli altri Elizabeth di Shekhar Kapur nel 1998, Il mistero della casa sulla collina di William Malone (1999), Il sarto di Panama di John Boorman (2001), Frida di Julie Taymor (2002), e nel 2003 arriva il primo capitolo della saga I pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna, a cui seguiranno La maledizione del forziere fantasma nel 2006 e Ai confini del mondo nel 2007, tutti diretti da Gore Verbinsky.

Un’altra delle sue interpretazioni che ho particolarmente apprezzato è quella del logopedista Lionel Logue nel film Il discorso del re di Tom Hooper del 2010, di cui Geoffrey era anche produttore, film premiato con quattro Oscar, miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura e miglior attore protagonista a Colin Firth, ruolo in cui la sinfonia tra i due è perfetta.

Dopo aver di nuovo vestito i panni del pirata Hector Barbossa in I Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del mare di Rob Marshall nel 2011, nel 2013 Geoffrey fa una capatina in Italia e gira La migliore offerta, scritto e diretto da Giuseppe Tornatore, mentre nel 2016 partecipa a Gods of Egyps di Alex Proyas e di nuovo sale su un maestoso galeone per l’ultimo (per ora) capitolo del franchise caraibico Disney La vendetta di Salazar di Joachim Ronning e Espen Sandberg; l’ultimo film a cui Geoffrey Rush ha partecipato si intitola Storm Boy del 2019 di Shawn Seet, distribuito in Australia.

Hector Barbossa

 

Come hai potuto vedere non c’è molto da scrivere su questo magnifico attore, così ti racconterò un pò di gossip e andremo ad affrontare lo scandalo sessuale che ha turbato la vita di Geoffrey Rush, periodo che lui definì “il peggiore della sua vita” e che gli portò numerosi problemi di salute. Nel 2017 il Daily Telegraph pubblica un articolo in cui si insinua che l’attore durante King Lear, la produzione teatrale del 2010, avrebbe tenuto un comportamento sessuale sconveniente nei confronti della sua co-protagonista Eryn Norvill, sospetti a quanto pare alimentati dall’attrice.

Anche se le opinioni  in merito sono contrastanti, ad esempio Future Woman ha dichiarato che l’attrice “è stata masticata e sputata da un sistema sociale che lavora continuamente contro le donne”, nel 2019 il giudice di Sidney Michael Wigney stabilisce che il Daily Telegraph “non ha mandato avanti la difesa della sua causa” e che è stato scritto “un irresponsabile articolo di giornale sensazionalista” condannando la testata giornalistica a 850.000 dollari australiani di risarcimento più i danni per i mancati guadagni per un anno in cui l’attore si tenne lontano dal set, quantificati in 2,9 milioni di dollari.

Della giovane attrice il giudice Wigney dice: “Non ero convinto che la signora Norvill fosse un testimone credibile, essendo stata incline ad esagerare e condire la storia. La sua testimonianza non è stata supportata dal regista Neil Armfield e gli altri membri del cast”.

E ora, alcuni trailer con le interpretazioni più celebri di Geoffrey Rush, buona visione!

Shine 1996

Shakespeare in love 1998

Apparsi entrambi in Shakespeare in love e in Elizabeth, Geoffrey Rush dice di Joseph Fiennes. “He got to make love to Gwyneth Paltrow and Cate Blanchett. All I got was an Oscar nomination”. (Ha fatto l’amore con Gwyneth Paltrow e Vate Blanchett. Tutto quello che ho ottenuto io è una nomination agli Oscar).

Quills, la penna dello scandalo 2000

“When you get to tongue kiss Kate Winslet and get paid for it, you say: I’ll sign!” (Quando arrivi a baciare con la lingua Kate Winslet e vieni pagato per questo dici: firmo!) dichiarò con ironia durante un’intervista.

I pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna 2003

Qual è l’attore preferito di Geoffrey Rush? “Johnny Depp, we’ve been together for four-and-a-half years now on these films; he’s one of the great character actors in a leading man’s body who constantly surprises himself and his audience with his capabilities and imagination.” (Johnny Depp, stiamo insieme da quattro anni e mezzo ormai su questi film è uno dei più grandi caratteristi del corpo, un protagonista che sorprende costantemente se stesso e il pubblico con le sue capacità e immaginazione)

Il discorso del re 2010, trailer in lingua originale

I first got the script in a fairly unorthodox way. It was in a brown paper package at my front door, like an orphaned child. A neighbour of mine knew this woman in London who wanted to produce it as a play, and on the coverlet it said, “Please forgive me, Mr. Rush, for sending this to your home, blah blah blah”, and I read it and I went wow, great story. (Ho ricevuto la sceneggiatura la prima volta in modo abbastanza poco ortodosso. Era in un pacco di carta marrone davanti alla mia porta, come un bambino orfano. Una mia vicina conosceva questa donna a Londra che voleva produrla come opera teatrale, e (il pacco era accompagnato da una lettera che diceva) “Per favore mi perdoni Mr.Rush per averlo mandato a casa sua e blah blah blah” l’ho letto e ho esclamato Wow, grande storia).

La migliore offerta 2013

 

 

Potrebbe interessarti...

South Park

South Park: il nuovo speciale di un’ora South ParQ: Vaccination Special

Euphoria

Euphoria: il secondo episodio speciale

Euphoria

Euphoria: la recensione del primo episodio speciale

Joker

Joker: l’edizione speciale in esclusiva per l’Italia

Doctor Who

Doctor Who: Revolution of the Daleks, lo speciale di Natale

E tu cosa ne pensi di Geoffrey Rush?
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0