Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Evan Rachel Wood accusa Marilyn Manson di violenze domestiche

Evan Rachel Wood, attrice, cantante e attivista, ha affermato che Marilyn Manson ha abusato in modo orribile di lei quando erano coinvolti in una relazione, dicendo di essere riuscita a sopravvivere alla violenza domestica

Nei giorni scorsi l’attrice Evan Rachel Wood ha accusato il cantante Marilyn Manson di violenze domestiche. Questi abusi sarebbero avvenuti durante la loro relazione e sarebbero durati diversi anni.

Marilyn Manson ha risposto alle accuse di Evan Rachel Wood alcune ore dopo tramite un post su Instagram, definendo le sue dichiarazioni “orribili distorsioni della realtà” e a affermando che le sue “relazioni intime” sono state “sempre del tutto consensuali”.

La relazione tra Evan Rachel Wood e Marilyn Manson è diventata ufficiale nel 2007 quando lei aveva 19 anni e lui 38. Si sono fidanzati poi nel 2010, lasciandosi nello stesso anno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Evan Rachel Wood (@evanrachelwood)

In un post pubblicato su Instagram lunedì mattina, e seguita da una dichiarazione a Vanity Fair, Evan Rachel Wood ha detto:

“Il nome del mio aggressore è Brian Warner, noto anche al mondo come Marilyn Manson. Ha iniziato a prendersi cura di me quando ero adolescente e mi ha abusato in modo orribile per anni. Sono stato sottoposta al lavaggio del cervello e manipolata fino alla sottomissione. Ho smesso di vivere nella paura di ritorsioni, calunnie o ricatti. Sono qui per smascherare quest’uomo pericoloso e chiamare a raccolta le molte industrie che gli lo hanno permesso, prima che rovini altre vite. Sono con le tante vittime che non staranno più zitte “.

La storia di Vanity Fair ha estratto le dichiarazioni di altre tre donne che accusano Manson di abusi, “in una dimostrazione di solidarietà”. (Secondo quanto riferito, un quarto ha cancellato il suo post.)

I rappresentanti di Manson non abbiano risposto alle richieste di commento della rivista americana Variety, il suo ex addetto stampa ha inviato poi un’e-mail per dire: “TCB crede e sostiene i sopravvissuti agli abusi”.

La Loma Vista / Concord Music, che ha pubblicato l’ultimo album di Manson, in seguito alle accuse lo ha escluso dall’etichetta lunedì pomeriggio.

“Alla luce delle inquietanti accuse di oggi di Evan Rachel Wood e di altre donne che nominano Marilyn Manson come loro aggressore, Loma Vista cesserà di promuovere ulteriormente il suo attuale album, con effetto immediato. A causa di questi sviluppi, abbiamo anche deciso di non lavorare con Marilyn Manson su progetti futuri”.

Allo stesso modo è avvenuto per un’apparizione di Manson che doveva avvenire per lo show horror antologico Shudder: Creepshow, un portavoce di AMC Networks ha detto sempre a Variety che la comparsata di Manson in un prossimo episodio dello spettacolo horror antologico  è stata ritirata dalla sua prossima stagione e non andrà in onda.

Anche Starz ha rimosso Marilyn Manson dall’episodio rimanente di American Gods in cui era previsto che lui apparisse:

“A causa delle accuse mosse contro Marilyn Manson, abbiamo deciso di rimuovere la sua performance dall’episodio rimanente in cui si trova, programmato. andrà in onda più avanti in questa stagione. Starz è inequivocabilmente con tutte le vittime e sopravvissute agli abusi”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marilyn Manson (@marilynmanson)

Un ulteriore risposta di Manson alle accuse di Wood è arrivata sempre su Instagram lunedì sera.

“Ovviamente, la mia arte e la mia vita sono state a lungo magnete per controversie, ma queste recenti affermazioni su di me sono orribili distorsioni della realtà. Le mie relazioni intime sono sempre state del tutto consensuali con partner che la pensano allo stesso modo. Indipendentemente da come e perché altri scelgono di travisare il passato, questa è la verità “.

Lunedì sera,  Evan Rachel Wood ha pubblicato una lettera sul suo Instagram scritta da Susan Rubio, senatrice dello stato della California, al direttore dell’FBI, chiedendogli di indagare sulle accuse contro Manson:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Evan Rachel Wood (@evanrachelwood)

“Poiché alcuni dei presunti casi contro il signor Warner provengono dalla California, sono particolarmente allarmato. Le persone che praticano questo tipo di abuso sono spesso delinquenti seriali . Se queste accuse sono vere e non viene intrapresa alcuna indagine, deluderemo le vittime e permetteremo a un possibile autore di continuare ad abusare di vittime ignare. Non si deve permettere che ciò accada. “

Evan Rachel Wood ha affermato di essere una sopravvissuta allo stupro e alla violenza domestica anche in un articolo di Rolling Stone nel 2016 e ha concentrato il suo attivismo su queste tematiche.

Nel 2019, Evan Rachel Wood ha creato il Phoenix Act, un disegno di legge che estende il termine di prescrizione sulla violenza domestica a cinque anni da tre.

Gavin Newsom, governatore della California,  ha firmato il disegno di legge nell’ottobre del 2019 ed è entrato in vigore nel gennaio 2020.

La Wood ha testimoniato dinanzi al Senato della California in quel momento, dicendo che il suo aggressore le aveva nascosto la sua dipendenza da droga e alcol e “aveva attacchi di gelosia estrema, che spesso lo portavano a distruggere la nostra casa, a mettermi all’angolo in una stanza e a minacciarmi. “

“Ho raccolto il coraggio di andarmene diverse volte, ma lui chiamava casa mia incessantemente e minacciava di uccidersi”, ha detto Evan Rachel Wood all’epoca. “In un’occasione, sono tornato per cercare di disinnescare la situazione, mi ha messo alle strette nella nostra camera da letto e mi ha chiesto di inginocchiarmi. Poi mi ha legato per mani e piedi. Una volta che sono stato trattenuta, mi ha picchiato e ha percosso parti sensibili del mio corpo con un dispositivo di tortura chiamato bacchetta viola. Per lui era un modo per dimostrare la mia lealtà. Il dolore era straziante. Mi sentivo come se avessi lasciato il mio corpo e una parte di me fosse morta quel giorno.”

In autunno, Evan Rachel Wood ha detto a Variety:

“Quando ho iniziato a fare l’attivista, mi sono davvero chiesta, da dove comincio? Quindi il luogo da cui di solito inizio, perché sento che farò il meglio, sono i luoghi in cui ho esperienza diretta. Penso che sia per questo che ho fatto così tanto per la violenza domestica e le aggressioni sessuali.”

Potrebbe interessarti...

Speciale

Gli Steelbook Warner Bros in 4K a un prezzo speciale

The Walking Dead

Norman Reedus e l’amore speciale nato sul set

South Park

South Park: il nuovo speciale di un’ora South ParQ: Vaccination Special

Euphoria

Euphoria: il secondo episodio speciale

Euphoria

Euphoria: la recensione del primo episodio speciale

Hai seguito questa vicenda?
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1