Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
1994 - Ultimo capitolo

27/28 Marzo 1994 – I giorni che cambiarono l’Italia

Dobbiamo salvare la Repubblica delle banane - Così nella prima serie Marcello Dell'Utri sui grattacieli di Milano elogiando Leonardo Notte

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

SKY gioca a carte scoperte e svela il teaser dell’ultimo capitolo della serie 1994

Giovani che non hanno vissuto il periodo 1992/1994, adulti che erano giovani e che, come me, votarono per la prima volta e anziani che storcono ancora il naso per l’accadimento di quei fatti che rivoluzionarono la nostra Repubblica. Sembra assurdo, ma la realtà è che veniamo coinvolti da questa serie TV in prima persona dato che, chi più chi meno, abbiamo vissuto sulla nostra pelle le vicissitudini di quegli anni che sconvolsero l’Italia. La fiction, che non lo è, è un viaggio attraverso lo stivale fatto di gente per bene, che grida: “Di Pietro, non tornare indietro” durante l’inchiesta di mani pulite, come si vede nella seconda serie. Purtroppo tutte le cose belle hanno una fine; la magistratura, sempre fatta da un pugno di uomini, resta indietro ai suoi indagati ma non si perde d’animo e continua nel lavoro di giustizia. Nell’ultimo capitolo

traspare il trasformismo attuato dalla politica nei confronti dei suoi interlocutori: i parlamentari. Guido CaprinoDa Pietro Bosco (Guido Caprino), qui a sinistra, che da fannullone rugbista si è insediato in Parlamento e, tra le varie trappole dei colleghi, è riuscito a far breccia nel “senatur” occupando una poltrona comoda.  Oppure al tessitore di ragnatele che ha il ruolo centrale nell’ascesa politica del cavaliere Berlusconi, ovvero Leonardo Notte (Stefano Accorsi, tra l’altro ideatore della serie), che pur avendo il suo lato oscuro, da qui anche i colori cupi sia della sua abitazione che abbigliamento, cerca, nonostante il suo ruolo scomodo, di entrare in politica. Infine lei, Veronica Castello (Miriam Leone), Notte e Leone in Parlamentola dama, che strega gli uomini incantandoli e piegandoli così ai suoi voleri. Veronica,venendo eletta tra le file del nuovo partito, capirà finalmente che sarà lei a scegliere e non, come accadeva prima, a essere scelta. Una storia intricata, piena di colpi scena, dove i vecchi amici saranno i nuovi nemici; i vecchi nemici saranno i nuovi amici. Non resta che attendere il 4 Ottobre 2019 per 1994 per gustare un finale già risaputo ai più, ma il regista, Giuseppe Gagliardi, guiderà lo spettatore attraverso il come si è giunti alla nascita della seconda Repubblica.

Potrebbe interessarti...

Speciale

My Little Pony: A New Generation, dal 24 Settembre

Paso Adelante

Paso Adelante: tutta la serie su Netflix

The Tragedy of Macbeth

The Tragedy of Macbeth, ecco il teaser trailer del nuovo film di Joel Coen

Zero

Netflix cancella una serie italiana molto amata

Speciale

La prossima settimana al cinema

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1