Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp

“X-Men Dark Phoenix”, l’atteso sequel Marvel

copia_de_x-men_apocalypse_cast-300x208.jpg
copia_de_x-men_apocalypse_cast-300x208.jpg

La pellicola 20th Century Fox uscirà a febbraio nelle sale cinematografiche italiane.

Atteso da milioni di fan, in realtà la sua uscita era programmata per novembre di quest’anno (il rinvio è stato causato da alcuni reshoot e, visto il carnet di attori che ha in dote questo film, non sarà stato facile riunire tutti per girare di nuovo le scene), ma ora è nelle fasi conclusive la lavorazione dell’ultimo sequel ispirato ai fumetti Marvel, “X-Men: Dark Phoenix”, di cui sono già emerse trama e immagini.

Andiamo a vedere cosa succede ai nostri eroi X-Men

Dopo la sconfitta di Apocalisse (“X-Men: Apocalisse” del 2016) i giovani mutanti non sono più un gruppetto di adolescenti indisciplinati ma, grazie agli insegnamenti del dottor Charles Xavier/ James McAvoy e del professor Bestia/ Nicholas Hoult, sono diventati finalmente gli X-Men. Durante una missione nello spazio si verifica un incidente e i poteri telepatici di Jean Grey/ Sophie Turner ne escono rafforzati ma non solo, la ragazza si trasforma, da dolce e pacata diventa impulsiva e irrazionale, e l’arrivo di un alieno mutaforma Lilandra/ Jessica Chainstain, che cercherà in tutti i modi di irretire la giovane per farla diventare la temibile Fenice Nera, complicheranno ancor di più la situazione per il dottor Xavier. Saranno Magneto/ Michael Fassbender, ora a capo di un gruppo di mutanti sull’isola di Ganosha, e  Mistyca/ Jennifer Lawrence ad unirsi con i giovani X-Men Quicksilver/ Evan Peters, Tempesta/ Alexandra Shipp, Ciclope/ Tye Sheridan e Nightcrawler/ Kody Smit-McPhee  per salvare la giovane amica.

Nella produzione di Dark Phoenix anche un pezzo di Italia

La regia della pellicola è di Simon Kinberg (“Deadpool 2“, “X-Men giorni di un futuro passato”), ma la cosa che ci deve inorgoglire è la presenza di un italiano alla fotografia: Mauro Fiore, già premio Oscar nel 2010 per il film di grande successo “Avatar”. Attendiamo con ansia quello che sicuramente si rivelerà un grande successo al botteghino, restando con le orecchie ben aperte per captare ogni segno di novità.

Commenti recenti

Commenta qui...

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0