Si chiama Fabbrica Italiana Contadina, ma noi preferiamo chiamarlo Fico.

Si tratta del più grande parco al mondo dedicato all’agroalimentare ed aprirà il 15 novembre proprio a Bologna.

Stiamo parlando di un’area che copre 100 mila metri quadri dedicati alla scienza del cibo in tutte le sue forme: campi coltivati, stalle, fabbriche alimentari, botteghe, chioschi e ovviamente ristoranti dove poter degustare diverse prelibatezze, ma anche giostre e aree didattiche. L’ingresso? Completamente gratuito!

Ma andiamo con ordine per capire di quale progetto stiamo parlando.

Fico è un parco tematico dedicato alla biodiversità del nostro Paese con un occhio specifico all’agroalimentare. Sarà possibile visitare una vera e propria fattoria all’aperto che ospita più di 200 animali vivi di razze tradizionali come i maialini di Mora romagnola, le pecore sarde, le mucche frisone oltre a suini, bovini, ovini e animali da cortile tipici del nostro Paese. Assieme alle fattorie ci sono le coltivazioni dimostrative dove sarà possibile ammirare alberi da frutto e olivi secolari, orti, agrumeti, campi di cereali e persino una vera tartufaia e un luppoleto da birra.

L’attenzione al green è particolarmente sviluppata a Fico, soprattutto in campo energetico: tutto è alimentato con energia pulita grazie al più grande impianto fotovoltaico su tetto d’Europa.

Attorno a campi e fattorie, oltre 80 mila metri quadri di spazi coperti in cui trovano spazio anche le fabbriche alimentari. Qui è possibile vedere all’opera in tempo reale le tecniche che portano alla creazione di prodotti tipici italiani. Stiamo parlando del prosciutto di Parma, della mortadella bolognese, il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano, lo squacquerone, il pane, la pasta secca e all’uovo, la torrefazione del caffè, la pasticceria siciliana, la birra, il vino solo per citarne alcuni ma potremmo andare avanti a lungo. Sono oltre 40 le fabbriche alimentari che svelano i segreti della tradizione alimentare di tutto il Paese.

Non possono mancare i ristoranti in cui degustare tutti i prodotti visti nelle fabbriche o coltivati negli orti. Per tutti i gusti e per tutte le tasche, dai cibi di strada come arancine, arrosticini e piadine fino alle trattorie e agli “stellati”. E se preferite mangiare a casa, 9 mila metri quadri sono dedicati alla vendita dei prodotti alimentari. Un enorme mercato in cui è possibile trovare tutte le specialità.

Non resta che arrivare a Bologna.

Per visitare Fico, basta arrivare a Bologna. Sarà aperto dal 15 novembre tutti i giorni dalle 10 alle 24 e si trova in via Paolo Canali, in quartiere San Donato. L’ingresso è gratuito. Maggiori informazioni su eatalyworld.it.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami