280 caratteri per esprimersi in piena libertà

Scrivere un tweet ha sempre costretto a concentrare il discorso in poche parole per riuscire a rimanere nel limite dei 140 caratteri concessi dalla piattaforma. Ora questa limitazione sta per essere superata aumentando la disponibilità a 280 caratteri.

Ecco le parole di Aliza Rosen, Product Manager di Twitter. “In Settembre abbiamo iniziato un test per espandere il limite di 140 caratteri così da permettere ad ognuno di esprimersi più liberamente con un tweet. Il nostro obiettivo era riuscire a farlo mantenendo la brevità e la velocità che sono il punto di forza di Twitter. Analizzando i dati, siamo emozionati nel comunicare che l’obiettivo è stato raggiunto e stiamo portando il cambiamento in tutte le lingue.”

Alicia continua riportando qualche dato statistico su ciò che è avvenuto in questi mesi. All’inizio venivano utilizzati tutti i 280 caratteri, probabilmente per il gusto della novità, ma in poco tempo la media si è attestata ad un valore inferiore. Molti infatti hanno ripreso a twittare al di sotto dei 140 caratteri, mantenendo la  caratteristica di Twitter di essere conciso e rapido. Solo il 5% dei tweet sono più lunghi di 140 caratteri e solo il 2% superano i 190. In pratica più libertà non ha sostanzialmente cambiato le abitudini degli utenti.

E voi, li utilizzerete tutti?

 

 

 

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami