Il salto temporale: espediente cinematografico o tentativo di avvicinamento al fumetto?

Il futuro in un mondo dominato dagli zombie e lasciato alla crudele natura umana non è facile, lo sa anche la showrunner Angela Kang che ha ultimamente preso le redini del progetto, subentrando al controverso Scott Gimple. Dopo le uscite di scena di figure diventate iconiche per la serie come Carl Grimes, Sasha Williams, Negan e il preannunciato abbandono di Rick Grimes, lo show dovrà reinventarsi e la Kang è pronta a farlo, più che mai. Amanti della serie, non disperate: pare che ci saranno ancora numerose avventure da vivere nel mondo degli erranti. Sappiamo che il fumetto e la storyline della fortunata saga del piccolo schermo seguono due percorsi distanti, che si incontrano solo a tratti. In una dichiarazione al Kick-Ass Women of AMC Angela Kang ha rivelato che avrebbe giocato “con il tempo nella stagione” e che, quindi, avremmo fatto “un salto in avanti nella storia”, forse lo stesso buco temporale di due anni che separa, nel fumetto di Robert Kirkman, la guerra con Negan dagli eventi che seguiranno. La showrunner ha inoltre affermato che sta lavorando a “una stagione che ha un aspetto davvero fresco”, con particolare concentrazione per i rapporti tra i vari personaggi che vivranno, a suo dire, “alcune cose piuttosto interessanti”. Per i fan che supportano e seguono ogni anno The Walking Dead con rinnovata ammirazione, Angela Kang ha confermato che il ruolo delle protagoniste donne all’interno della nuova stagione sarà cruciale: “Per tutti quelli che tifano per Michonne, Maggie o Carol, ci saranno cose molto interessanti per loro… Ci vedranno fare cose davvero incredibili con le nostre ragazze”.

In attesa dell’uscita del nuovo capitolo, vi suggeriamo di guardare, se non lo avete già fatto, il fortunato spin-off Fear The Walking Dead.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami