Metà uomo e metà vampiro, l’antisupereroe per eccellenza di casa Marvel si appresta a tornare al cinema

Ricordiamo le sue origini e il suo primo debutto al cinema con la saga interpretata da Wesley Snipes per la prossima puntata della rubrica The Other side of the Marvel, lui è Blade il cacciatore di vampiri.

La Marvel Comics è sempre stata una fonte inesauribile di creatività e fantasie, da esse abbiamo visto partorire personaggi di vario tipo e con caratteristiche diversificate. Uno di quelli più controversi della storia del fumetto è sicuramente Blade, il famoso ammazzavampiri concepito da una vampira e un’uomo, con le capacità di aver appreso le peculiarità di entrambe le razze divenendo un personaggio potente ed estremamente pericoloso, andiamo a scoprirne le origini.

Blade, il cui vero nome è Eric Brooks, noto anche come il cacciatore di vampiri, l’ammazzavampiri o il “Diurno“, è un personaggio immaginario dei fumetti pubblicati negli Stati Uniti d’America dalla Marvel Comics e creato da Marv Wolfman e Gene Colan nel 1973. È apparso originariamente come comprimario nella serie The Tomb of Dracula (vol. 1) n. 10 (luglio 1973), e in seguito è stato protagonista di diverse serie a fumetti.

Il personaggio ha avuto trasposizioni cinematografiche, con una trilogia di lungometraggi, e televisive con una serie nel 2006. Nonostante sia nato come personaggio nei fumetti, ha conosciuto il successo maggiore nelle trasposizioni cinematografiche nelle quali le origini del personaggio sono state modificate e dalle quali è stata tratta una nuova versione a fumetti.

La Storia editoriale (finora)

Eric Brooks è un ibrido nato dalla relazione tra un vampiro e una umana. Dopo poco tempo, la madre comincia a subire delle lente, ma inesorabili trasformazioni e diventa un vampiro. Spaventata che il figlio potesse essere condannato dallo stesso triste destino, fu costretta a lasciarlo in un orfanotrofio. Eric, una volta cresciuto, fugge dall’orfanotrofio e si trova costretto a commettere furti per sopravvivere. Durante un inseguimento, si trasforma per la prima volta in un vampiro e fa fuggire in preda al terrore i suoi inseguitori. Non passa molto tempo prima che si renda conto di non possedere i classici punti deboli dei vampiri e decide di affidarsi a Quincy Harker affinché lo aiuti a controllare la sete di sangue. Reso più forte da questo allenamento, sotto il nome di battaglia di “Blade”, inizia la sua crociata anti-vampiro con la speranza di poter ritrovare la madre, nel frattempo diventata la sanguinaria regina dei vampiri e dimentica del suo passato. In questa prima versione è Blade è un meticcio, porta sempre giacca in pelle e pantaloni lunghi da biker e ha una moto appositamente modificata per poter affrontare ogni tipo di strada e salire ovunque. In più, ha una relazione con il capo della polizia di Forest Hills.

BLADE

Blade è un film del 1998 diretto da Stephen Norrington e basato sull’omonimo personaggio dei fumetti della Marvel Comics. Questa prima pellicola ha avuto due seguiti: Blade II, del 2002, e Blade: Trinity, del 2004. Nonostante fosse un prodotto originale di ispirazione Marvel, Blade in realtà non riporta il logo della casa editrice all’inizio della pellicola, che viene poi introdotto nella saga soltanto nel terzo film. Nel cast di Blade, troviamo la prensenza dei seguenti attori: Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristofferson, N’Bushe Wright, Donal Logue, Arly Jover, Kevin Patrick Walls, Udo Kier, Traci Lords.

Quando la madre di Blade viene morsa da un vampiro durante la gravidanza non sa di aver dato a suo figlio un dono speciale: tutti i buoni attributi del vampiro in combinazione con le migliori capacità umane. Blade è cresciuto fino a diventare un cacciatore di vampiri per vendicarsi della morte di sua madre. I vampiri, che sono riusciti a infiltrarsi in quasi tutte le maggiori organizzazioni, hanno bisogno del sangue molto speciale di Blade per convocare La Magra, il dio del sangue, affinché regni sull’umanità.

Le riprese avvennero nella città di Los Angeles. I diritti d’immagine di Blade furono acquisiti dai produttori Frankfurt e De Luca negli anni ’90. Stan Lee lesse la sceneggiatura scritta da Goyer e ne rimase meravigliato. Fu ingaggiato, in seguito, il regista Stephen Norrington che consigliato dallo stesso Wesley Snipes come possibile scelta dietro la macchina da presa. Nel film ci sono due cameo importanti: quello di Traci Lords, ex-attrice porno che veste i panni di Racquel e della figlia di Bruce Lee, Shannon Lee, che si può vedere all’inizio, quando la mamma di Blade viene condotta d’urgenza in ospedale. Il film fu un vero e proprio successo al botteghino: la pellicola, infatti, incassò a livello mondiale 131, 183, 530 milioni di dollari, partendo da un budget di 45 milioni di dollari.

Blade 2

Blade II è un film del 2002 diretto da Guillermo del Toro. Sequel del fortunato primo episodio del 1998. Nel seguito tornano Wesley Snipes nel ruolo del protagonista e Kris Kristofferson in quelli di Whistler. Si uniscono a loro Ron Perlman, Leonor Varela e Luke Goss nel ruolo dell’antagonista del film; in origine il cattivo del film doveva essere Morbius, il vampiro vivente, ma la Marvel decise di cambiarlo in Jared Nomak. Al film avrebbe dovuto partecipare anche la popstar Michael Jackson, eterno amico di Wesley Snipes, nel piccolo ruolo di un vampiro ma impegni presi in precedenza dal cantante hanno spinto la produzione a tagliare la sequenza. Alla pre-produzione del film, e più in particolare ad alcuni concept, hanno lavorato anche Il famoso copertinista Tim Bradstreet (famoso per le sue copertine sulla serie Punisher)e il creatore di “Hellboy” Mike Mignola

Whistler, maestro di Blade, ha scoperto un siero capace di calmare l’uomo; Whistler viene infettato dal sangue di vampiro. Durante il film il protagonista dovrà cercare di uccidere un nuovo vampiro immune a qualunque arma, dall’aglio alla luce del sole. Per sconfiggere il vampiro Blade si unirà agli ‘Emogruppo’. Al botteghino in un solo week-end la pellicola ha totalizzato 32,5 milioni di dollari. In nove settimane, invece, ha incassato 32,2 milioni di dollari.

La pellicola è arrivata in Italia il 16 agosto del 2002, mentre in America il film è uscito il 22 marzo del medesimo anno. Il film è stato girato al 12 marzo del 2001 al 2 luglio dello stesso anno.

Le riprese di ‘Blade II’ sono state fatte in tantissime città: Toronto, Ontario, Londra, Barrandov Studios, Praga, New York.

Blade trinity

Il film è il terzo e ultimo capitolo della serie cinematografica dedicata al supereroe, iniziata nel 1998 con Blade e continuata nel 2002 con Blade II, ed è l’unico ad avere il logo della Marvel ad inizio pellicola.

Nel cast riconfermati Wesley Snipes e Kris Kristofferson. A loro si aggiungono Ryan Reynolds nei panni di Hannibal King e Jessica Biel in quelli di Abigail Whistler; inizialmente il personaggio femminile doveva essere Rachel Van Helsing, personaggio dei fumetti, e doveva avere una scena di sesso con il protagonista: entrambe le cose vennero scartate. Natasha Lyonne, Patton Oswalt (il cui personaggio veste sempre t-shirt dei Fantastici Quattro, altri eroi dei fumetti Marvel Comics), Parker Posey, il wrestler Triple H e Dominic Purcell nel ruolo di Dracula / Drake completano il cast.

In alcune sequenze, come quella che ha per protagonista il direttore della fotografia Gabriel Beristáin in un piccolo cameo, la lingua parlata è l’esperanto: nel film sono presenti molti riferimenti alla lingua internazionale, come le bandiere dell’esperanto all’uscita della stazione della polizia durante la prima fuga, e durante la scena in cui Drake tiene in ostaggio un bambino; in un’altra scena del film, Ryan Reynolds guarda il film Incubus in lingua esperanto.

Blade – La serie (Blade: The Series)

La serie vede Blade interpretato dal rapper Kirk Jones conosciuto meglio come Sticky Fingaz, che prende il posto di Wesley Snipes che lo aveva interpretato al cinema.

La serie è stata prodotta da David S. Goyer, sceneggiatore dei tre film nonché regista del terzo, e dai Marvel Studios. L’episodio pilota, diretto da Peter O’Fallon è stato scritto proprio da Goyer insieme al famoso sceneggiatore di fumetti Geoff Johns. La serie inizia dopo gli eventi accaduti in Blade: Trinity.

Blade – la serie animata

Un anime di dodici episodi trasmesso da Animax a partire dal 1º luglio 2011. L’anime è il quarto nonché ultimo del progetto Marvel Anime, in cui alcuni personaggi della Marvel sono stati adattati in animazione dallo studio di animazione giapponese Madhouse.

Inoltre la storia è scritta da Dai Fujita e Kenta Fukasaku, figlio del compianto Kinji Fukasaku. Jamie Simone ha ricoperto il ruolo di direttore del casting, produttore di revisioni e direttore vocale per la versione inglese, dove è stato assistito da Mary Elizabeth McGlynn.

È stato trasmesso per la prima volta in Giappone su Animax dal 1º luglio al 16 luglio 2011, negli Stati Uniti è andato in onda su G4 dal 13 Gennaio al 2 Aprile 2012 e su Vicenland e in Australia su Sci Fi.

Trama

Blade, un cacciatore di vampiri detto “Diurno” è nato con sangue umano e vampiro nelle sue vene dopo che un vampiro ha attaccato sua madre. Blade sta visitando il Giappone in una missione in cui non solo affronta Deacon Frost (il vampiro che ha ucciso sua madre Tara Brooks), ma va anche contro una misteriosa organizzazione di vampiri conosciuti come “esistenza”, dopo che sua madre fu attaccata da un vampiro, è in missione in Giappone. Lì, non dovrà soltanto affrontare Diacono Frost, il terribile e crudele vampiro che ha ucciso sua madre, ma dovrà anche vedersela con una misteriosa organizzazione criminale di vampiri, “Existence“.

Riflessioni

A quanto pare Blade sembra essere un personaggio più fortunato altrove che nei fumetti, lo testimoniano i numerosi progetti che lo hanno visto coinvolto in diverse produzioni. Probabilmente il cacciatore di vampiri sembra preservare un certo tipo di fascino capace di attirare molti spettatori in tutto il mondo.

Il suo punto forte è indubbiamente l’atmosfera che ruota attorno a questa figura ambigua e misteriosa, il collegamento tra il mondo dei mostri classico e iconico rappresentato dai vampiri e quello dei supereroi amalgamati in un cocktail esplosivo di dinamico intrattenimento dal retrogusto horror splatter.

Snipes ha dimostrato di essere un ottimo Blade, completamente a suo agio nella parte, ed è veramente un peccato non poterlo rivedere nel ruolo per il prossimo (ipotetico) film che si appresterà ad arrivare al cinema fra un paio di anni.

Blade all’interno delle continuity Marvel ha dei legami particolari con il resto dei personaggi e ultimamente sembra essersi addirittura ritagliato un posto d’onore nel gruppo più famoso di questo universo, gli Avengers.  Nel ruolo di Blade ci appresteremo a vedere Mahershala Ali (già attore in Moonlight, Free State Of Jones, House of Cards, True Detective) ha sorpreso la folla all’ultima edizione del Comic-Con di San Diego quando ha lanciato il cappello di Blade dando così conferma del suo ruolo da protagonista.

Secondo i rumors, il presidente della Marvel Kevin Feige sta cercando di rendere unico l’universo Marvel e prevede di “rivoluzionare” il personaggio di Blade trasformandolo in un uomo musulmano.

Intanto Snipes ci dà un assaggio di nostalgia comparendo in un cameo in What We Do in the Shadows, serie tv attualmente in onda su FX.

Come è noto, lo show è un adattamento televisivo dell’omonimo film diretto da Taika Waititi e uscito nelle sale nel 2014, e al centro della narrazione sono alcuni vampiri che vivono nel mondo odierno e sono perennemente alle prese con delle situazioni spassose e sull’orlo del delirante. Ebbene, nell’ultimo episodio andato in onda ieri, The Trial, a comparire per un breve cameo è proprio Snipes!

Che ne sarà di Blade lo scopriremo solo nel 2022, certo è che il nostro viaggio finisce qui per oggi, The Other side of The Marvel tornerà la settimana prossima per stupirvi con un altro grande appuntamento con il passato dei Cinecomics Marvel. Il capitano vi saluta!

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami