Su Netflix è disponibile da poco la seconda stagione di Stranger Things 2. Se non l’avete vista, vi consigliamo di farlo e non proseguire oltre nella lettura di questo articolo, poiché potremmo involontariamente anticipare qualche avvenimento. Se invece l’avete vista, vi lasciamo qualche curiosità sulle citazioni di film che ricorrono nei diversi episodi, sfidandovi ad averli già riconosciuti. Quanti su dieci riuscite a riconoscere?

1. Aliens

Creature di un’altra dimensione e creature aliene, la differenza fra le due è sottile, ma non è questa la citazione di cui vogliamo parlarvi. Nel sesto episodio invece c’è una scena in cui una serie di soldati sono vittima di un attacco da parte dei “democani”, seguito in diretta sui monitor dai protagonisti. Questa scena è molto simile a quella vista nel sequel di Alien del 1986.

2. Indiana Jones ed il tempio maledetto

Indiana Jones ed il suo cappello, un connubio indissolubile. Così come quello fra lo sceriffo Hopper ed il suo di cappello, che stava perdendo nei cunicoli dopo essere stato attaccato dalle radici ultradimensionali. Nella scena in cui viene finalmente salvato, torna indietro proprio per recuperarlo. Come omaggio al film è la scena in cui Nancy e Jonathan vengono separati per dormire, ospiti del pazzo investigatore che li aiuterà a rendere noti i piani dei militari. Proprio come Indy e Willie, anche loro alla fine finiranno a dormire insieme.

3. Ghostbusters

Il richiamo a Ghostbusters non può essere sfuggito a nessuno, poichè i costumi indossati dai protagonisti nella serata di Halloween richiamano proprio i quattro acchiappafantasmi.

4. I Goonies

Avete riconosciuto Sean Astin, che ha interpretato lo sfortunato ruolo di Bob? La maggior parte di voi probabilmente lo ha subito riconosciuto come Samvise Gamgee del signore degli anelli, senza sapere che l’attore ha recitato da bambino proprio nel film I Goonies. Ed un richiamo al film è proprio nel momento in cui lo stesso Bob aiuta ad interpretare la mappa dei cunicoli appesa alle pareti di casa, per identificare il luogo dove è disperso lo sceriffo.

5. It

Da poco uscito sugli schermi cinematografici, sono sicura che molti di voi hanno riconosciuto in Mike il personaggio di Richie, entrambi interpretati da Finn Wolfhard. La citazione sta nel fatto che il gruppo dei perdenti, come i ragazzi di Stranger Things, accolgono fra di loro una ragazza dai capelli rossi. Lo stesso Bob, quando cerca di aiutare il figliastro ad affrontare il mostro ombra, credendolo solo un incubo, parla di un pagliaccio di cui aveva paura nella sua infanzia.

6. I greemlins

Attenzione ad allevare esseri di cui non si conosce la provenienza. Era così per i greemlins nel 1984, all’apparenza tanto teneri e carini, ed è così per D’Artagnan, D’Art per gli amici, il demogorgone cucciolo adottato da Lucas. Anche senza bagnarlo o senza nutrirlo dopo mezzanotte, la tenera lumaca si trasforma in un essere molto molto pericoloso.

7. L’esorcista

Will è indubbiamente un ragazzino posseduto. Non da un demone, come nell’esorcista, ma da un’entità proveniente dal sottosopra. La scena in cui la madre ed il fratello cercano di liberarlo dall’entità attraverso il calore mentre il ragazzino legato al letto urla e si dimena richiama palesemente quella del film.

8. Terminator

Un riferimento chiaro  a Terminator lo si ha nei cartelloni pubblicitari che si intravedono in alcune scene, uscito al cinema proprio la settimana prima degli eventi narrati. Il film infatti è uscito nelle sale americane il 26 ottobre del 1984, mentre i fatti narrati nella serie si svolgono durante la festa di halloween: oseremmo dire un perfetto incastro storico. La scena in cui Undici decide di non uccidere l’aguzzino di sua madre perchè ha due figlie piccole in casa ricorda invece una scena simile di Terminator 2.

 

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami