Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Sex Education 4

Sex Education 4: tutto quello che c’è da sapere sulla prossima stagione

Sex Education è stata rinnovata per una quarta stagione: l'annuncio di Netflix è arrivato primadel previsto e ha scatenato l'entusiasmo dei fan

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

Non abbiamo ancora un trailer, ma il colosso dello streaming Netflix questa volta ci ha tenuto a rassicurare i fan di una delle serie tv più innovative degli ultimi anni con un breve video-annuncio apparso sul profilo twitter della piattaforma: avremo Sex Education 4 che verosimilmente sarà l’ultima dello show. Saprà il finale essere all’altezza? Intanto ricapitoliamo quanto successo. ALLERTA SPOILER ! Se non hai ancora visto la terza stagione corri a guardarla e poi commentala con noi. 

Sex Education 3: contro la repressione

Al liceo Moordale arriva una nuova preside, Hope Haddon (Jemima Kirke). Quest’ultima è decisa a riaffermare la reputazione del liceo come modello di istruzione e non come la ‘scuola del sesso’, come era stata ribattezzata dai giornali e dai siti di informazione dopo l’epidemia di clamidia della seconda stagione e soprattutto dopo il musical di fine anno, una versione futuristica e sessualmente esplicita di Romeo e Giulietta.

Hope, come si fa chiamare dagli studenti, usa fin da subito il pugno di ferro: gli armadietti vengono ridipinti, cancellando ogni messaggio riferito al sesso dalla scuola. Per evitare abbigliamenti strani, vengono imposte le divise, cosa che mette a disagio soprattutto quegli studenti che si definiscono gender fluid, ovvero non rientranti nella tipica divisione maschile/femminile. Le lezioni di educazione sessuale si riducono a sessioni video che predicano l’astinenza, col divieto per gli studenti (divisi per genere) di fare domande.

Ciò provoca la reazione degli studenti che decidono di realizzare in segreto uno spettacolo musicale ancora più esplicito, che riesce a rovesciare il regime di terrore della preside, costretta a dimettersi. Ciò però provoca la fuga in massa degli investitori e il ritiro delle sovvenzioni al liceo Moordale, che rischia di chiudere. Nasce finalmente la sorellina di Otis e Ola, figlia di Jean (Gillian Anderson) e Jakob. In ospedale Otis incontra Hope, la quale si trova lì perchè non riesce ad avere un bambino: era questo il motivo delle sue frustrazioni.

Già, Otis (Asa Butterfield). Il nostro protagonista ha iniziato da alcuni mesi una storia di sesso segreta con Ruby, la ragazza con la quale aveva perso la verginità nella scorsa stagione. Quest’ultima però in pubblico continua ad ignorarlo: insoddisfatto, il ragazzo la convince a rendere la loro relazione pubblica. Nel frattempo Maeve (Emma Mackey) si avvicina sempre più ad Isaac, verso il quale nutre un sentimento più forte dell’amicizia. Quest’ultimo, proprio perchè innamorato di Maeve, le rivela però di aver cancellato il messaggio vocale di Otis dal suo cellulare nel quale il ragazzo, che era anche venuto a cercarla a alla roulotte, finalmente le rivelava i propri sentimenti.

La madre di Maeve, Erin, soffre dell’assenza della piccola Elsie, data in affidamento e la rapisce. Maeve ed Aimee però la inseguono e la raggiungono, convincendola a lasciare Elsie alla madre affidataria, almeno fino a quando Erin non sarà completamente guarita dalla sua tossicodipendenza. Prima di ripartire Erin consegna a Maeve tutti i suoi risparmi, per permetterle di accedere a un programma di studio all’estero, per il quale la scuola non aveva trovato i fondi.

Eric intanto ha reso ufficiale la sua storia con Adam, col quale però ci sono diversi problemi di comunicazione. Aimee decide di iniziare delle sedute con la madre di Otis per capire il motivo del suo rifiuto di fare sesso col suo ragazzo. La classe di Otis parte per una gita scolastica in Francia durante la quale, fra un inconveniente e l’altro, Maeve e Otis vengono lasciati in una stazione di servizio. I due hanno finalmente la possibilità di chiarirsi. Lieto fine? Quasi, perchè Maeve deve partire per gli Stati Uniti: conscio di quanto sia importante quest’occasione per lei, Otis comprende la situazione e i due si dicono arrivederci. Fino alla prossima stagione.

Sex Education 4, cosa aspettarsi

La terza stagione ha lasciato in sospeso molte domande. I ragazzi infatti dovranno affrontare l’ultimo anno prima di andare all’Università, ma dove? Quale sarà il destino del liceo Moordale? Sarà chiuso o si troveranno altri investitori disposti a credere nel progetto? La storia fra Otis e Maeve potrà finalmente sbocciare dopo il semestre trascorso dalla ragazza all’estero o ci saranno nuovi ostacoli al coronamento della loro storia d’amore?

sex education 4

Queste sono solo alcune delle domande cui la quarta stagione di Sex Education dovrà rispondere. Quando? Presto per dirlo, anche perchè le riprese non sono ancora cominciate. Bisognerà attendere almeno un anno, se non di più quindi, con un po’ di fortuna la data d’uscita di Sex Education 4 potrebbe essere nell’autunno- inverno 2022. Sarà l’ultima stagione? Non ci sono ancora conferme ufficiali anche se Ncuti Gatwa (l’attore che interpreta Eric, il migliore amico di Otis) si è lasciato sfuggire una dichiarazione: “Non credo che ‘Sex Education’ supererà la quarta o quinta stagione“. Non resta che attendere dunque.

 

 

Potrebbe interessarti...

Sex Education

Sex Education 3: si torna a Moordale

Sex Education

Sex Education 3: prime immagini dal set e data d’uscita

Sex Education

Sex Education 3: il salto temporale che nessuno si aspettava

Sex Education

Sex Education 3: tutte le new entries

Sex Education

Sex Education 3: Netflix annuncia con un video il rinnovo della serie

Hai seguito Sex Education su Netflix? Quali nuovi temi potrebbe affrontare Sex Education 4? Commenta con noi e descrivici le tue aspettative.
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0