Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Silent Rome Festival

E’ cominciata la seconda edizione del Silent Rome Festival

E' in corso in questi giorni la seconda edizione del primo Festival completamente "Silent" della Capitale. Tra i focus la tavola rotonda sulla situazione delle donne in Afghanistan

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

Anche quest’anno, dal 17 al 26 settembre, dopo il successo della prima edizione, torna il “Silent Rome Festrival”.

Il 15, il 22 e il 24 settembre sono previsti degli eventi collaterali, sempre nella città di Roma.

Il festival, che si sta svolgendo in questi giorni a Villa Farinacci nella città di Roma, è il primo festival “silent“, in quanto tutti i contenuti proposti sono trasmessi tramite cuffie Wi-Fi multicanale, quindi a basso impatto ambientale e acustico.

Grazie a questa tecnologia, è possibile far coesistere sino a 3 eventi simultaneamente, nel completo rispetto delle misure anti-Covid.

E’ lo spettatore stesso ad essere protagonista, potendo scegliere in qualsiasi momento cosa ascoltare tra i tanti contenuti proposti.

Quest’anno, oltre all’evento principale che si svolgerà nella capitale a Villa Farninacci, nella zona Casal de’ Pazzi, sono previste tre tappe itineranti a Parco della Balena (San Basilio) il 15 settembre, Mercato Trieste (Nomentano) il 22 settembre, e infine Piazza Santa Maria Consolatrice (Casal Bertone), il 24 settembre.

Le 9 giornate di programmazione sono suddivise per tematiche.

Mercoledì 15 è dedicato allo sport, e vedrà la partecipazione del campione del mondo di Muay Thai e Kick Boxing Gabriele Casella.
Venerdì 17, “Lady’s Night”, è dedicato alle artiste e performer donne, e si parlerà tra le altre cose una discussione sulla attuale situazione delle donne in Afghanistan.
Sabato 18,”No Borders Night”, si parlerà di multiculturalità.
Domenica 19, “Proposte dal Territorio”, in collaborazione con il Comitato Kant Nomentano.
Sabato 25, “Underground Raver”, sulla cultura underground e il tema delle periferie.
26 settembre, “Our Party”, che vedrà come protagoniste attività per bambini, ragazzi e famiglie.

Inoltre sono previsti altri tre eventi speciali e collaterali: martedì 21 verrà presentata l’audioserie “i Diari del Limbo” a cura di Emons Record; mercoledì 22 a Mercato Trieste ci sarà una serata speciale con un innovativo format di animazione culturale a cura di Stivalaccio Teatro; infine venerdì 24, anch’esso dedicato alle famiglie, sarà animato da performance e proiezioni di cinema.

I contenuti sono suddivisi in 4 sezioni: Cinema, Musica, Libri, Attività per ragazzi.

La sezione dedicata al Cinema, col nome di “Silent Apecar Cinema”, è stata pensata per valorizzare la produzione italiana di cinema indipendente, ed è stata realizzata con la collaborazione del RIFF (Rome Independent Fim Festival) e di EiKon.
Il nome di questa sezione deriva dal fatto che l’Apecar verrà utilizzata per l’occasione come schermo cinematografico. Un’idea originale che renderà l’esperienza aggregativa ed itinerante. Inoltre, ogni film sarà presentato dai registi e dagli attori che saranno presenti.
Saranno proiettate 8 pellicole, ognuna scelta in accordo con il tema giornaliero del festival:
“Butterfly”, dedicato alla campionessa olimpionica 2021 Irma Testa; il pluripremiato “Miss Marx” di Susanna Nicchiarelli; “Un Giorno la Notte” di Michele Aiello e Michele Cattani (vincitore di Molisecinema 2021); “Frammenti”, un lungometraggio realizzato da sei ragazzi che racconta il territorio di Casal De’ Pazzi; “Tito e gli Alieni” di Paola Randi e “Zora la Vampira” dei Manetti Bros. Infine, due pellicole per bambini e famiglie, “Ride”, opera prima di Valerio Mastandrea e l’acclamato film d’animazione “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, diretto da Lorenzo Mattotti e tratto dalla graphic novel scritta e disegnata da Dino Buzzati nel 1945.

Per la sezione Musica domenica 19 nella sede principale del Festival, a Villa Farinacci, c’è stato un concerto che ha visto l’utilizzo innovativo di loopstation e synth del Fisarmonicista Alessandro d’Alessandro.
Sabato 25, sempre a Villa Farinacci, un altro concerto di tutt’altro tipo, il Silent Beatbox Night, nel quale i più importanti beatboxer italiani si sfideranno creando dei ritmi con il solo utilizzo delle labbra.

All’interno del “Book Corners”, la sezione Libri, ogni giorno verrà presentato un romanzo di recente pubblicazione dedicato all’argomento della giornata.
Il curatore della sezione Salvatore d’Alessio, che avrà anche il compito di moderare gli incontri con gli autori, ha così descritto la sezione da lui curata: “Il silenzio è la situazione ottimale per leggere ma in questi dieci giorni romperemo la quiete con la voce di sei scrittori. Sei libri, tutti molto diversi, per genere, forma e scrittura ma accomunati da un filo rosso, raccontare il presente immaginando un futuro inclusivo. Dalla viva voce degli autori tanti temi risuoneranno nelle nostre cuffie. Spazio al racconto delle nuove forme di genitorialità con Rita Charbonnier, dell’intercultura e della cittadinanza con Nadeesha Uyangoda, il ritratto di Roma nella Passenger di Iperborea, dell’adolescenza di Manlio Castagna e Nova, delle frontiera di Lorenzo Giroffi e della storia italiana lgbt di Simone Alliva. Una vera e propria compilation, libri da ascoltare, storie da sentire, insieme.”

La sezione Kids, uno spazio dedicato ai più piccoli, dai 3 ai 12 anni, dove verranno proposti a ripetizione brevi spettacoli creati apposta per l’occasione. Si alterneranno le “Silent Tales”, letture animate create per un ascolto immersivo, oltre ad animazione culturale e musicale eseguita da artisti di strada. Sarà inoltre presentato, al suo debutto romano, lo spettacolo di Visual Comedy coprodotto da Roerso Mondo in collaborazione con Stivalaccio Teatro, “Full Metal Ginger”, che ha debuttato con successo nel Luglio di quest’anno al Silent Sardinia Film Festival. Infine “La Rotta de la Balena”, spettacolo di prosa per bambini e famiglie, scritto ed interpretato da Ania Rizzi Bogdan.

Durante tutte le giornate del Festival, gli spettatori saranno liberi di visitare la Villa e il suo parco ascoltando in cuffia contenuti ad hoc.

Tutti gli eventi saranno gratuiti previa prenotazione online sul sito ufficiale dell’evento.

In questa pagina potete trovare la programmazione del Festival.

Potrebbe interessarti...

Il buco

Il buco, trailer e data d’uscita del Premio Speciale della Giura di Venezia

Speciale

Smetto quando voglio: la saga completa a un prezzo speciale

Speciale

Downton Abbey: cofanetto in offerta speciale

COME UN GATTO IN TANGENZIALE - RITORNO A COCCIA DI MORTO

Come un gatto in tangenziale 2, lunedì evento speciale a Roma!

Shazam!

Le grandi storie di Shazam ad un prezzo speciale!

Sei interessato al Silent Rome Festival? Faccelo sapere con un commento!
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0