Questa pellicola di animazione, diretta da Hiroyasu Ishida, è stata distribuita in Giappone in Agosto e sarà presentata in Italia da Nexo Digital dal 20 Novembre

Il film segue le vicende del piccolo Aoyama, studente curioso e serio, che ha un approccio tutto suo verso il mondo che lo circonda; tiene infatti un diario personale di tutte le sue avventure e di tutti i suoi avvistamenti. Un giorno nella sua città appaiono improvvisamente alcuni pinguini che spariscono subito dopo senza lasciare traccia. Affascinato dall’avvenimento e successivamente strabiliato dalla trasformazione in pinguino di una lattina calciata dalla sua sorellona, non può che iniziare a investigare.

Il romanzo:pinguini e sensibilità

Penguin Highway è tratto dall’omonimo romanzo di Tomohiko Morimi, pubblicato nel 2010 dalla casa editrice Kadokawa Shoten e premiato nello stesso anno con il prestigioso Nihon SF Taisho Award. Il romanzo colpisce da subito non solo per la magica presenza dei pinguini ma per la giocosa sensibilità con cui gli argomenti vengono trattati e per gli occasionali, ma non rari, momenti di riflessione filosofica.

Eredi dello Studio Ghibli?

La pellicola è una prova di produzione esclusiva da parte del dinamico Studio Colorido, fondato da Ishida stesso e dall’ex designer di personaggi dello Studio Ghibli, Yojiro Arai. Sebbene sia sicuramente prematuro parlare dello Studio Colorido come degni successori del retaggio di Miyazaki è più che doveroso apprezzare e applaudire una prima prova che sicuramente mette i giovani produttori sulla buona strada.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami