0

Il mondo della musica e del cinema dice addio ad Hal Willner

Il produttore musicale Hal Willner, collaboratore di grandi musicisti internazionali e attivo anche nel campo delle colonne sonore cinematografiche, è scomparso lo scorso 7 Aprile

hal willner
0

0

Sebbene la causa sia ancora da accertare, pare che il Coronavirus abbia colpito un altro protagonista della scena musicale e cinematografica internazionale. Il COVID-19 ha infatti contagiato migliaia di persone, alcune delle quali particolarmente conosciute. Basti pensare a Tom Hanks e alla moglie Rita Wilson, al produttore Harvey Weinstein, alla star de La Casa di Carta Itziar Ituño, fino alla nostra Lucia Bosè, che purtroppo ha perso la sua battaglia contro il virus, esattamente come accaduto a Hal Willner, illustre produttore musicale, storico collaboratore, fra gli altri, anche di Lou Reed.

hal willner
Hal Willner e Lou Reed

Conosciuto perlopiù in ambito discografico, proprio per le sue collaborazioni come produttore con artisti del calibro del già citato Lou Reed, ma anche di Marianne Faithfull o Steven Bernstein, Hal Willner è da sempre stato attivo, direttamente o indirettamente, anche nell’ambito delle colonne sonore cinematografiche. Tra le sue collaborazioni come produttore e supervisore alle musiche, figurano infatti alcuni capolavori come Gangs of New York di Martin ScorseseAmerica Oggi di Robert AltmanScoprendo Forrester di Gus Van Sant.

E’ noto soprattutto per i suoi celebri tributi che hanno coinvolto anche l’Italia. “Amarcord Nino Rota”, del 1981, infatti, è il suo primo album di tributi dedicato al compositore italiano Nino Rota, conosciuto per le sue storiche composizioni che accompagnano i film di Federico Fellini, ma anche, ad esempio, per la colonna sonora de Il Padrino, capolavoro di Francis Ford Coppola. La raccolta prodotta da Willner racchiude alcuni dei più famosi brani del compositore, rivisti in versione Jazz.

hal willner
Hal Willner

Un altro lavoro collegato al cinema è senza dubbio “Stay Awake: Various Interpretations of Music from Vintage Disney Films”. Come intuibile, la raccolta di brani è un tributo alle più celebri canzoni dei classici lungometraggi animati Disney. I film coinvolti comprendono Biancaneve e i sette naniDumbo, Peter PanPinocchio, tra gli altri e le canzoni, completamente riviste e riarrangiate per un pubblico più adulto, sono interpretate da grandissime star internazionali che comprendono Ringo Starr, Michael Stipe e Sinéad O’Connor. Un personalissimo viaggio musicale da ascoltare e riascoltare per sentire le canzoni della nostra infanzia come mai ascoltate prima d’ora.

Hal Willner ha avuto modo anche di produrre diversi concerti tributo, fra i quali si ricorda in particolar modo quello dedicato a Tim Buckley che ha lanciato sulla scena musicale il figlio Jeff, noto, sorpattutto, per la sua “Halleluja” e scomparso nel 1997.

Willner ci ha lasciati il 7 Aprile a causa di complicazioni derivanti da un’infezione da Coronavirus e il suo lascito ci racconta di grandi collaborazioni, importanti progetti e un genio che ormai difficilmente si riesce a ritrovare in altre persone.

Hal Willner è stato un grande protagonista tra i produttori discografici e attivi nella scena musicale cinematografica. Hai avuto modo di ascoltare alcuni lavori o alcuni tributi voluti e realizzati dall’autore? Raccontacelo nei commenti

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Hal Willner è stato un grande protagonista tra i produttori discografici e attivi nella scena musicale cinematografica. Hai avuto modo di ascoltare alcuni lavori o alcuni tributi voluti e realizzati dall’autore? Raccontacelo nei commenti
0