Quando un’attrice riesce ad impersonare qualsiasi parte

Basta darle un copione e la metamorfosi si compie: Meryl Streep è un nuovo personaggio.
Mary Louise Streep nasce a Summit, in New Jersey, il 22 giugno del 1949 e si ritrova ad avere varie origini tra il padre e la madre: inglesi, svizzere, tedesche e irlandesi.
Harry William Streep jr. (il padre) è alla testa di una grossa compagnia farmaceutica e permette alla famiglia di avere una vita agiata nella borghesia di Bernardsville.
La madre, invece, ricopre una posizione come grafico pubblicitario e nei momenti liberi adora cantare sulle note del marito, abile musicista al pianoforte. Questa passione viene non molto tardi trasmessa alla giovane Mary, che frequenta una scuola di canto per poi passare a varie scuole di recitazione, da ultima è la Yale Drama School.
Prima di sfondare nel mondo del cinema prende parte a diversi spettacoli teatrali: passa da parti shakespeariane fino ai ruoli preferiti nei musical.
Oggi Meryl Streep è una delle più grandi attrici di hollywood, è una moglie (sposata con il famoso scultore americano Don Grummer) ed ha 4 figli: Mamie Grummer, Henry Grummer, Louisa Jacobson Gummer e Grace Grummer.

Meryl-Streep-img2

Filmografia di Meryl Streep

Il suo primo debutto come attrice del grande schermo avviene nel 1977 e si divide tra film e serie tv:

  • Julia (1977)
  • Il cacciatore (1978)
  • Manhattan (1979)
  • La seduzione del potere (1979)
  • Kramer contro Kramer (1979)
  • La donna del tenente francese (1981)
  • Una lama nel buio (1982)
  • La scelta di Sophie (1982)
  • Silkwood (1983)
  • Innamorarsi (1984)
  • Plenty, regia di Fred Schepisi (1985)
  • La mia Africa (1985)
  • Affari di cuore (1986)
  • Ironweed (1987)
  • Un grido nella notte (1988)
  • Lei, il diavolo (1989)
  • Cartoline dall’inferno (1990)
  • Prossima fermata: paradiso (1991)
  • La morte ti fa bella (1992)
  • La casa degli spiriti (1993)
  • Il fiume della paura (1994)
  • I ponti di Madison County (1995)
  • Prima e dopo (1996)
  • La stanza di Marvin (1996)
  • Ballando a Lughnasa (1998)
  • La voce dell’amore (1998)
  • La musica del cuore (1999)
  • Il ladro di orchidee (2002)
  • The Hours (2002)
  • Fratelli per la pelle (2003)
  • The Manchurian Candidate (2004)
  • Una serie di sfortunati eventi (2004)
  • Prime (2005)
  • Radio America (2006)
  • Il diavolo veste Prada (2006)
  • Dark Matter (2007)
  • Un amore senza tempo (2007)
  • Detenzione illegale (2007)
  • Leoni per agnelli (2007)
  • Mamma Mia! (2008)
  • Il dubbio (2008)
  • Julie & Julia (2009)
  • È complicato (2009)
  • The Iron Lady (2011)
  • Il matrimonio che vorrei (2012)
  • I segreti di Osage County (2013)
  • The Giver – Il mondo di Jonas (2014)
  • The Homesman (2014)
  • Into the Woods (2014)
  • Dove eravamo rimasti (2015)
  • Suffragette (2015)
  • Florence (2016)
  • The Post (2017)
  • Il ritorno di Mary Poppins (2018)
  • Hockey violento (1977) – Serie tv
  • Olocausto (1978) – Serie tv
  • Un passo verso il domani (1997) – Serie tv
  • Angels in America (2003) – Serie tv
  • Web Therapy (2010) – Serie tv
  • Web Therapy (2012) – Serie tv

Meryl-Streep-img3

Riconoscimenti

  • Golden Globes: 40 candidature, 8 vittorie
  • Premio Oscar: 23 candidature, 3 vittorie
  • Premio BAFTA: 4 candidature, 1 vittoria
  • David di Donatello: 4 candidature, 2 vittorie
  • Festival di Berlino: 1 candidatura, 1 vittoria
  • Festival di Cannes: 1 candidatura, 1 vittoria
  • Premio NYFCCA: 1 candidatura, 1 vittoria

Conclusioni

Insomma, siamo all’orlo dell’apoteosi. Fantastica e divina in tutti gli aspetti, versatile ed elegante. Questa è Meryl Streep: un’attrice che ha recitato sulle note di Madonna e degli ABBA, incredibilmente brava ed a tratti insuperabile. Vincitrice di molti premi,  nonostante tutto non si ritrova quelli meritati. Oggi è conosciuta come LA DIVA del cinema mondiale, poiché sembra essere la migliore secondo la critica. Una carriera nata 41 anni fa che ancora non vede la sua fine ed ancora in carreggiata con un film previsto per fine 2018 (Il ritorno di Mary Poppins). Concludendo volevo proporvi una delle scene più belle della sua carriera, una delle parti riuscite alla perfezione. Vi lascio con un pezzo di Miranda Priestly e, sperando che l’articolo vi sia piaciuto, vi invitiamo a farci sapere la vostra nei commenti.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami