Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
La Regina degli Scacchi con Anya Taylor-Joy

La Regina degli Scacchi, la serie più avvincente sul mondo degli scacchi

La Regina degli Scacchi, la serie con Anya Taylor-Joy dedicata al difficile mondo degli scacchi

5 1 vota
Voto iCrewers

La Regina degli Scacchi (in originale The Queen’s Gambit) è una nuova serie Netflix, che racconta la storia di Beth Harmon (Anya Taylor-Joy), una bambina prodigio del gioco degli scacchi.

La serie è capace di attrarre il pubblico grazie al fascino del gioco degli scacchi, molto più di un semplice gioco da tavolo, una vera e propria disciplina che richiede studio, concentrazione, logica e una buona dose di strategia.

La Regina degli Scacchi, la trama della serie Netflix

La serie racconta la storia tormentata di Beth, rimasta sola dopo che la madre è morta in un incidente stradale e dopo che il padre l’ha abbandonata per andare a vivere con un’altra donna. La bambina viene mandata in orfanotrofio, un luogo tetro e malsano, dove le ragazze vengono drogate a forza e sono costrette ad assumere i farmaci distribuiti dal governo con l’obiettivo di renderle innocue e inoffensive. All’orfanotrofio Beth fa amicizia con il custode, un grande appassionato di scacchi, che piano piano la introduce al gioco. La ragazza si rivela un prodigio e, dopo poche lezioni, riesce a vincere. Grazie agli scacchi, la vita di Beth comincia a cambiare e un nuovo mondo le si apre davanti.

Un giorno le viene lanciata una sfida da un gruppo di ragazzi molto più grandi di lei: La Regina degli Scacchi una scena della serie deve riuscire a battere tutti e dodici gli sfidanti contemporaneamente a una partita a scacchi. L’impresa sembra impossibile, ma Beth, tra lo stupore generale, riesce a vincere.

Passa qualche anno e finalmente Beth viene adottata da una famiglia; i nuovi genitori incoraggiano la sua passione per gli scacchi e le daranno la possibilità di girare il paese per partecipare ai tornei di scacchi. La ragazza ha un solo obiettivo: arrivare in cima, battere qualunque avversario si trovi davanti. Ma la strada non è semplice, Beth non ha mai smesso di prendere le pillole verdi che le davano in orfanotrofio ed è anche grazie a queste che Beth può riuscire a vedere in ogni momento gli scacchi; gli scacchi non sono più solo un gioco per lei, ma sono diventati una vera e propria “dipendenza“. In più, Beth comincia a bere e a fumare, quasi senza controllo.

Gli scacchi sono l’unica cosa che le permette di rimanere a galla; man mano che ottiene vittorie su vittorie si guadagna la stima e l’affetto di tutti i suoi avversari, perché, come ci insegna la serie, nel gioco degli scacchi quello che conta è il rispetto: se hai fatto una bella partita, a prescindere che tu vinca o perda, il tuo avversario ti stima. E questo Beth lo sa.

La Regina degli Scacchi il cast:

Nel cast della serie troviamo:

  • Anya Taylor-Joy nei panni di Beth Harmon.
  • Isla Johnston è Beth da piccola.
  • Bill Camp è Mr. Shaibel, il custode dell’orfanotrofio che insegna a Beth a giocare a scacchi.
  • Marielle Geller è Mrs.Alma Wheatley la madre adottiva di Beth.
  • Harry Melling è Harry Beltik un amico e uno dei migliori sfidanti di Beth.
  • Marcin Dorocinski è Vasily Borgov, il campione del mondo russo, il più arduo sfidante di Beth.
  • Thomas Brodie-Sangster è Benny Watts, il grande avversario di Beth.

La Regina degli Scacchi, il libro di Walter Tevis

Clicca qui per acquistare il libro

 

 

 

 

 

 

 

La serie, per quanto un po’ lenta in partenza, riesce fin da subito a catturare lo spettatore, complice la storia avvincente della piccola Beth e il mondo quasi magico degli scacchi che le ruota intorno. La miniserie rende onore all’omonimo romanzo di Walter Tevis da cui è tratta, La ragazza degli scacchi, e il merito va principalmente all’attrice protagonista, Anya Taylor-Joy, perfetta nel ruolo della giovane geniale dal passato turbolento.

La serie è incredibilmente avvincente e ben costruita, ogni puntata ti lascia con il fiato sospeso e con la voglia di andare avanti, di scoprire che cosa succederà alla nostra protagonista, alla quale ci affezioniamo subito. Anche gli altri personaggi non sono da meno; anche Harry Melling, che all’inizio non avevo riconosciuto (ricordandomelo più in carne nel ruolo di Dudley in Harry Potter), è stato una vera e propria rivelazione, molto bravo nel suo ruolo di co-protagonista. Insomma, l’entusiasmo era tale che, arrivato alla fine, mi sono detto: ma è già finita? In più, la serie è anche riuscita a riaccendere un vecchio amore, quello per la scacchiera, e mi ha fatto tornare la voglia di giocare.

Consiglio a tutti di vedere questa serie, anche a chi non ha familiarità con il mondo degli scacchi. La Regina degli Scacchi vi rapirà e vi porterà nel suo mondo fatto di re, regine, alfieri, cavalli, torri e pedine.

La Regina degli Scacchi è una serie TV prodotta da Netflix, che vede come protagonista Beth, una giovane ragazza che entra nel mondo degli scacchi e ne diventa la Regina. Una serie che esce dagli schemi, rendendo un gioco che da molti è visto come per soli uomini il regno di Beth Harmon.

Potrebbe interessarti...

La maschera del demonio (1960)

8/10

All My Life

7/10

La teoria del tutto

9.5/10

La coppia quasi perfetta

5.5/10

Il giorno più bello del mondo

8/10

Una donna promettente

7.5/10

Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Bonny
Bonny
5 mesi fa
Voto iCrewers :
     

Stupenda. E ottima recensione. Siete i miglioramenti

Last edited 5 mesi fa by Bonny
la maschera del demonio mario bava

Recensione

La maschera del demonio (1960)

la teoria del tutto 2014 recensione

Recensione

La teoria del tutto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+5