Una serie tv tratta dal celebre romanzo di H.G.Wells “War of the worlds”

Fox International Channel Europe and Africa ha svelato che le riprese della nuova serie tv, ispirata al famoso racconto di fantascienza “La guerra dei mondi“, inizieranno ad ottobre. La stagione sarà inizialmente composta da otto episodi di sessanta minuti, in onda sui canali Fox nel 2019, scritti da Howard Overman, già autore di “Misfits” e “Merlin“, e la serie è prodotta in collaborazione con Canal +, Studio Canal e Urban Myth. L’autore è davvero entusiasta di mettersi all’opera, infatti dichiara:

“Per molti versi il romanzo di H.G. Wells ha rappresentato un monito verso le pericolose teorie di superiorità razziale, questo il tema cardine che ho voluto approfondire nella mia versione moderna. Non vedo l’ora di raccontare ad un nuovo pubblico, questa trasposizione così audace, fresca, significativa e moderna di un grande classico molto amato.”

Per dovere di cronaca devo precisare che dovrebbe essere in uscita sulla BBC britannica una serie tv composta da tre puntate ugualmente ispirata a “La guerra dei mondi“, scritti da Peter Harness, autore di alcuni episodi del Doctor Who e dell’ispettore Wallander. Le differenze sostanziali tra le due serie tv sono il periodo storico e i luoghi scelti per fare da sfondo alla storia. Mentre la serie targata BBC sarà più fedele al periodo del romanzo, 1898, con ambientazioni di epoca vittoriana e girato nella caratteristica contea britannica del Surrey, quella della Fox si sviluppa nell’età contemporanea, e sarà girata negli USA.

“La guerra dei mondi” al cinema.

La prima versione cinematografica de “La guerra dei mondi” risale al 1953, per la regia di Byron Baskin. Da bambino, Baskin ebbe modo di vedere le terribili conseguenze del terremoto che distrusse San Francisco, portando poi questa sua esperienza nel film, riuscì a creare scenografie catastrofiche estremamente realistiche. Inoltre, per la prima e unica volta, fu usato un effetto speciale particolare per mostrare i raggi che uscivano dall’astronave nell’atto di decollare, migliaia di volts scaricati a terra tramite dei cavi, creando un fascio luminoso. Alla fine, farlo era talmente costoso e pericoloso, che si preferì mostrare delle fiammelle sul terreno, indicando così la presenza dei raggi.

Nel 2005 arriva la versione di Steven Spielberg, con Tom Cruise e Dakota Fanning, in cui la scena dove le persone escono dalle proprio case per osservare i fulmini, fu girata dicendo agli abitanti che, se fossero scesi in strada, avrebbero potuto fotografare gratuitamente Tom Cruise….. un bel risparmio sulle comparse, non credete?

E’ un’ obbligo ricordare la famosissima versione radiofonica del 1938 a opera di Orson Welles, talmente realistica e ben recitata, che fece fuggire dalle proprie case migliaia di ascoltatori terrorizzati.

Chissà quest’ultima versione de “La guerra dei mondi” come rappresenterà gli alieni che invadono e distruggono il pianeta, che uccidono essere umani o li stipano in gabbie, ma che alla fine muoiono semplicemente a causa di un batterio innocuo per l’uomo. Per non perdere aggiornamenti su questa nuova serie, e su molte altre anticipazioni, tornate spesso a trovarci, Icrewplay è qui per soddisfare la vostra voglia di news.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami