Amazon conferma la sua intenzione di fare una serie ispirata ai racconti di J.R.R.Tolkien

Dopo aver rassicurato i fans sulla sua intenzione di produrre una serie Tv ispirata a “Il Signore degli Anelli“, Amazon Prime Video, che ha sborsato una cifra esorbitante per acquisirne i diritti tv, ha rivelato l’anno di uscita, il 2020, e che sarà suddiviso in cinque stagioni.

Le uniche indiscrezioni rivelate, dato che non esiste ancora una sceneggiatura ufficiale né un cast, ci dicono che la serie non sarà un riadattamento della trilogia, ma un prequel, in cui seguiremo le avventure di un giovane Aragorn, protagonista però solo della prima stagione. Resta da vedere quali altri personaggi della trilogia ci ritroveremo a conoscere più profondamente nelle successive. Anche l’attore che interpreta Gandalf, Ian McKellen, ha recentemente dichiarato che indosserebbe volentieri di nuovo il costume dello stregone nella serie tv.

Amazon, per acquistare i diritti tv, ha sborsato 250 milioni di dollari, aggiudicandosi però anche la possibilità di usare materiale di scena o persino spezzoni di pellicola della trilogia di Peter Jackson il quale, però, non dirigerà la serie, e assicurandosi soprattutto il diritto di girare spin-off ispirati alla leggendaria saga. Se al costo dell’acquisto ci aggiungiamo quelli che Amazon dovrà affrontare durante la lavorazione, non possiamo non dare ragione a quelli che ipotizzano che “Il Signore degli Anelli” in versione serie tv sarà la più costosa di tutti i tempi; per fare un paragone, la puntata più “spendacciona” de “Il Trono di Spade” arriva a 10-15 milioni di dollari. Non vi preoccupate, al primo segno di novità, saremo qui per riferirvele.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami