Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Natasha Richardson

I segreti delle star: la morte di Natasha Richardson

Natasha Richardson era una donna vitale, un'attrice talentuosa, una madre amorevole ed una moglie solare, ma un infausto destino l'ha portata via

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

Natasha Richardson aveva solo quarantacinque anni quando il suo cuore si è fermato. Vittima di una tragedia inattesa, era un’attrice molto amata e la moglie di Liam Neeson.

natasha richardson

Figlia dell’attrice Vanessa Redgrave e del regista Tony Richardson, era nata l’11 maggio del 1963. Protagonista di pellicole come Genitori in Trappola, Un amore a 5 stelle, La contessa bianca, Wild Child e molti altri ancora, aveva sposato Liam Neeson nel 1994 e dal loro amore sono nati Micheál e Daniel.

natasha richardson

Il 16 marzo del 2009, mentre era in vacanza in Canada a Mont-Tremblant, Natasha Richardson cadde dagli sci rovinosamente nonostante fosse accompagnata nella discesa da un istruttore. A seguito dell’incidente, però, le sue condizioni apparvero buone tant’è che l’attrice scherzava sul capitombolo e sul pericolo scampato. Rientrata in albergo, cominciò ad avvertire fortissime emicranie e fu dapprima accompagnata in un ospedale locale e a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni, al Sacre-Coeur Hospital di Montreal insieme al marito Liam che l’aveva raggiunta essendo impegnato proprio a Montreal sul set del thriller Chloe.

natasha richardson

Purtroppo la situazione non accennò a migliorare e quando venne dichiarata la morte cerebrale di Natasha Richardson per un’emorragia cerebrale dovuta alla caduta, Liam decise di farla trasportare al Lennox Hill Hospital di New York su un volo privato, perché la sua famiglia potesse salutarla. Due giorni dopo l’incidente sugli sci, Liam fu costretto a prendere la difficile decisione di staccarla dal supporto artificiale che la teneva in vita e i suoi organi furono donati.

natasha richardson

Il dottore mi ha mostrato la sua radiografia. Non c’era bisogno di essere uno scienziato per capire cosa stava succedendo. Il cervello era schiacciato contro il lato del cranio, mentre il sangue si disperdeva. Mi avevano detto che era cerebralmente morta. Era attaccata ad un supporto vitale. Sono andato da lei e le ho detto che l’amavo. Le dissi: ‘Tesoro, non ti riprenderai da questo. Hai battuto la testa. Non so se puoi sentirmi, ma questo è…questo è quello che è successo. E ti riporteremo a New York. Tutta la tua famiglia e i tuoi amici verranno

Neeson ha rivelato, nel corso degli anni, che gli era capitato di affrontare con sua moglie il discorso di quale decisione prendere nel caso ad uno dei due si fosse ritrovato in uno stato vegetativo.

Quando l’ho vista con tutti quei tubi, è stato il mio pensiero immediato. Mi sono detto ‘Ok, questi tubi devono essere tolti. Se n’è andata’. Ma ha donato tre dei suoi organi, il suo cuore, i suoi reni e il suo fegato, quindi sta tenendo in vita tre persone al momento

Dopo aver conosciuto la storia di Natasha, guarderemo Love Actually con occhi diversi! (in Love Actually Liam Neeson interpreta un uomo che ha perso da poco la giovane moglie, ndr).

 

Potrebbe interessarti...

Il buco

Il buco, trailer e data d’uscita del Premio Speciale della Giura di Venezia

A Star is Born

A Star is Born: l’edizione speciale in 4K con tanti contenuti speciali

Speciale

Smetto quando voglio: la saga completa a un prezzo speciale

Speciale

Downton Abbey: cofanetto in offerta speciale

COME UN GATTO IN TANGENZIALE - RITORNO A COCCIA DI MORTO

Come un gatto in tangenziale 2, lunedì evento speciale a Roma!

Conoscevi Natasha Richardson e la sua tristissima sorte?
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1