Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Cinema, il Comitato Tecnico Scientifico, sbarra ancora una volta le porte delle sale cinematografiche

Cinema, il Comitato Tecnico Scientifico si è espresso a sfavore di una possibile riapertura delle sale cinematografiche, in quanto l'indice di contagiosità è ancora troppo alto per consentire la riapertura

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

È stato detto di no alla riapertura di cinema e teatri. Il Comitato Tecnico Scientifico si è espresso negativamente dopo aver analizzato la documentazione presentata dagli esercenti che richiedevano di prendere in esame la possibilità di riaprire i cinema.

 

Il tema è stato affrontato nella riunione di venerdì sera, del Comitato tecnico-scientifico: i tecnici hanno analizzato il documento presentato dagli esercenti con le proposte di ulteriori misure di sicurezza da adottare, ma la decisione è stata di non avallare l’apertura a causa della delicata situazione epidemiologica nella quale ci troviamo.

Cinema ancora chiusi, forse fino all'estate

La decisione sarebbe stata dettata anche dalle preoccupazioni generate dalla diffusione delle varianti del nuovo Coronavirus, varianti che circolano sempre di più nella parte più a sud del nostro paese, tanto che quella inglese sembra destinata a diventare, anche dalle nostre parti, quella dominante.

Circa un caso positivo su cinque è portatore della variante inglese, cioè il 17,8%. Le Regioni hanno inviato al ministero e all’Istituto superiore di sanità i risultati del controllo straordinario fatto il 3 e il 4 febbraio.

In quei due giorni hanno approfondito un campione dei test risultati positivi per capire appunto in quanti sono stati colpiti dalla variante inglese del coronavirus.La variante infatti circola soprattutto nel centro del Paese, come in parte era già noto, è cioè tra Umbria, Marche, Abruzzo, Emilia che hanno percentuali superiori alla media.

Un grande del cinema Mondiale

Clicca qui per una maratona dei più bei film di Stanley Kubrick

La variante inglese del virus SarsCov2 è probabilmente destinata  secondo gli studi dell’Istituto superiore di sanità a diventare quella prevalente in poco tempo.

In 5-6 settimane la variante inglese potrebbe sostituire il virus SarsCov2 ora circolante”, ha dichiarato ai microfoni Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità.

In tanti stanno chiedendo che il governo Draghi possa fare qualcosa per aiutare il settore, tra i nomi noti spicca quello del regista Pupi Avati che ha rivolto un appello al premier incaricato.

Cosa ne pensi della decisione del CTS circa la non opportunità della riapertura di cinema e teatri? Ditecelo nei commenti!

Potrebbe interessarti...

Il buco

Il buco, trailer e data d’uscita del Premio Speciale della Giura di Venezia

Speciale

Smetto quando voglio: la saga completa a un prezzo speciale

Speciale

Downton Abbey: cofanetto in offerta speciale

COME UN GATTO IN TANGENZIALE - RITORNO A COCCIA DI MORTO

Come un gatto in tangenziale 2, lunedì evento speciale a Roma!

Shazam!

Le grandi storie di Shazam ad un prezzo speciale!

Che cosa ne pensi della decisione di tenere chiuse le sale cinematografiche? Credi che vedere un film in sala sia davvero così rischioso? Fammi sapere la tua opinione nei commenti
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0