Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Ron ed Hermione

Harry Potter: le più belle scene di Ron ed Hermione

Ripercorriamo insieme tutti i più bei momenti della storia di Ron ed Hermione, una delle coppie più amate nella saga di Harry Potter

La saga cinematografica di Harry Potter ha lasciato dei bellissimi ricordi a tutti noi fan. Dal primo all’ultimo film, sono tante le scene e i momenti che sono rimasti impressi nella nostra memoria. Oggi andremo a ripercorrere le scene più belle di una delle coppie più amate della serie: Ron ed Hermione.

Lungo tutti i film possiamo infatti vedere l’evolversi del loro rapporto, da un’iniziale antipatia, a una sincera amicizia che piano piano si è trasformata in amore. Sebbene nei libri l’evoluzione della relazione tra Ron ed Hermione sia descritto in una maniera molto più dettagliata, anche i film ci hanno regalato delle scene indimenticabili, divertenti ed emozionanti. Andiamo a scoprire quali sono.

Il primo incontro

Come dimenticarsi di quel fatidico primo incontro? Siamo in Harry Potter e la Pietra Filosofale. Tutto ha inizio sull’Hogwarts Express: nella cabina di Harry e Ron all’improvviso fa capolino una giovane ragazza dai capelli voluminosi che dimostra da subito di sapere il fatto suo. Si tratta proprio di Hermione Granger, che, alla ricerca del rospo di Neville, si presenta ai due. Già in questa prima scena possiamo vedere un Ron al quanto infastidito dal comportamento da so-tutto-io messo in campo da Hermione. Ma tutti noi sappiamo a che cosa porterà questo primo iconico incontro.

“È Leviòsa, non Leviosà”

Sempre in Harry Potter e la Pietra Filosofale troviamo un’altra iconica scena di questo duo. Durante la lezione di incantesimi del Professor Vitious, Harry, Ron, Hermione e i loro compagni sono intenti a esercitarsi con l’incantesimo “Wingardium Leviosa”. Ancora una volta, Hermione mette in scena il suo lato saccente, correggendo la pronuncia sbagliata di Ron, in una delle più celebri battute del film.

Per di più, sbagli pronuncia. È Leviòsa, non Leviosà

Il ritorno di Hermione

Una delle scene che a mio parere dà i primi indizi sulla natura del rapporto tra Hermione e Ron l’abbiamo in Harry Potter e la Camera dei Segreti: dopo essersi ripresa dall’attacco del Basilisco, Hermione torna finalmente insieme a suoi compagni nella Sala Grande. Alla vista della loro amica, il sorriso di Ron ed Harry si fa smagliante e subito la ragazza va loro incontro. Se con Harry non ha alcun problema a lasciarsi andare ad un gesto come un abbraccio, vediamo che con Ron si presenta un certo imbarazzo che pietrifica tutti e due, i quali alla fine si scambiano una semplice stretta di mano. Possiamo considerare quindi questo piccolo siparietto tra i due come un importante indizio: l’amicizia che lega i due inizia a nascondere anche una certa attrazione, cosa che ovviamente crea imbarazzo in Ron ed Hermione che ancora non sanno bene come confrontarsi con un certo tipo di sentimenti.

Ron, Hermione e quella stretta di mano

Harry Potter, le più belle scene di Ron ed Hermione Un altro momento simile a quello che abbiamo visto ne La Camera dei Segreti, si ripresenta nel terzo film del franchise, Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban. Durante una lezione di Cura delle Creature Magiche, in cui Hagrid fa il suo debutto come insegnante, vediamo la classe interagire con una particolare creatura, un ippogrifo di nome Fierobecco. Harry viene chiamato a farsi avanti e a interagire con la creatura, la quale si dimostra inizialmente restia al contatto umano. Proprio in un fugace momento di pericolo, Hermione, spaventata dalla situazione, stringe la mano di Ron. Dopo questo improvviso e inaspettato gesto, i due subito si scambiano uno sguardo e si distaccano, dimostrando ancora una volta un certo imbarazzo. Anche qui abbiamo la conferma dell’inizio di un’attrazione tra i due, che sarà ancora più lampante nei capitoli successivi.

Il Ballo del Ceppo

Come ti avevo già raccontato in un altro articolo, in Harry Potter e il Calice di Fuoco raggiungiamo quello che a mio parere è un punto di svolta nella relazione tra i due. L’esempio lampante lo abbiamo in occasione del Ballo del Ceppo. Ron, che troppo tardi si è reso conto che avrebbe potuto invitare Hermione al ballo, si mostra piuttosto geloso nei confronti della sua amica, che si presenta in compagnia di Viktor Krum, star del Quidditch e campione del Torneo Tremaghi. I due si lasciano andare a un litigio che conferma definitivamente quello che è stato timidamente accennato nei film precedenti: tra Ron ed Hermione ormai non c’è più solo una semplice amicizia. Proprio sulla scia di questo fondamentale cambiamento, c’è un dettaglio nascosto nel film che è anche un importante  indizio nella relazione tra i due. Sei curioso di sapere a cosa mi riferisco? Per saperne di più, puoi leggere il seguente articolo: Harry Potter e il Calice di Fuoco: il dettaglio di cui nessuno si è accorto.

La sfera emotiva di un bradipo

Diciamoci la verità: se pensiamo al libro possiamo dire senza alcuna remora che il film di Harry Potter e L’Ordine della Fenice avrebbe potuto offrirci qualche scena in più di Ron ed Hermione. Nonostante questo, c’è una scena che è entrata nel cuore dei fan della coppia e che rappresenta bene il tipo di rapporto che i due hanno. Dopo che Harry ha raccontato il suo primo bacio con Cho, spiegando che la ragazza aveva pianto, Ron si lascia andare a un commento ironico a riguardo. Ma subito viene ripreso da Hermione, che lo accusa di avere “la sfera emotiva di un bradipo” (nella versione originale è “la sfera emotiva di un cucchiaino”). Come dicevo, questa scena ci descrive alla perfezione il tipo di relazione che lega i due: l’ironia e la schiettezza di Ron vanno a bilanciare la serietà e l’attenzione al dettaglio di Hermione, e viceversa.

Ron in infermeria

Al contrario di quanto successo nel quinto capitolo cinematografico della saga, in Harry Potter e il Principe Mezzosangue i momenti tra Ron ed Hermione sono molti: ci stiamo avvicinando sempre di più al momento della dichiarazione finale. Oltre alla scena in cui Hermione sabota l’audizione di Cormac McLaggen per favorire Ron nella selezione del portiere della squadra di Quidditch di Grifondoro, ce n’è una in particolare che i fan della coppia hanno amato notevolmente. Dopo che Ron è stato accidentalmente avvelenato e portato in infermeria, si ha un confronto tra Hermione e Lavanda Brown, la fidanzata di Ron. A porre fine ad ogni dubbio è il leggero ma chiaro sussurro di Ron, che nel sonno fa il nome di Hermione. È una scena tenera, in cui Hermione, piacevolmente sorpresa, prende la mano di Ron: non c’è più imbarazzo in questo gesto, ma la consapevolezza dei propri sentimenti, che qui vengono chiaramente a galla. Sappiamo tutti però che non sarà questo episodio a far avvicinare romanticamente i due: una volta ripresosi Ron sembra non ricordare cosa sia successo in infermeria, o meglio, lo ritiene troppo assurdo per essere vero, liquidando il ricordo di quanto successo come un semplice sogno, per la delusione di Hermione, che ancora una volta si trova lontana dal riuscire a dichiarare i propri sentimenti per Ron.

Per Elisa

Siamo giunti a Harry Potter e i Doni della Morte. Sia la Parte 1 che la Parte 2 ci hanno regalato tante scene a tema “Romione”. Come ben sappiamo, siamo ormai vicino alla risoluzione della loro storia e, sebbene insieme ad Harry siano intenti in una delle missioni più difficili della loro vita, dei bei momenti riescono comunque a farsi spazio in mezzo al caos. Come dimenticare l’abbraccio di Hermione quando, in occasione del piano dei “Sette Potter” vede arrivare Ron sano e salvo? E lo sguardo innamorato che Ron scocca alla vista di Hermione al matrimonio di Bill e Fleur? Ma in Harry Potter e i Doni della Morte: Parte 1 sono due le scene più belle di questi due personaggi.

La prima l’abbiamo a Grimmauld Place. Mentre Harry osserva il boccino d’oro che Silente gli ha lasciato, vediamo Ron ed Hermione seduti a un vecchio pianoforte. Ron cerca di suonare in modo aggraziato “Per Elisa” di Beethoven, con scarsi risultati: è qui che Hermione, intenerita e divertita allo stesso tempo, interviene per mostrare a Ron come questo brano debba essere suonato. Questa scena è l’esatto parallelo di quanto successo ne La Pietra Filosofale con l’incantesimo Wingardium Leviosa, ma con qualche differenza: Hermione qui non mette in mostra la saccenza che tutti conosciamo e Ron non risulta affatto scocciato, bensì regala ad Hermione uno sguardo inequivocabile, simile a quello visto al matrimonio di Bill e Fleur.

Il ritorno di Ron

L’altra più bella scena in Harry Potter e i Doni della Morte: Parte 1 è quella che porta a galla i veri sentimenti di Ron. Dopo un brusco litigio con Harry, Ron, a causa della cattiva influenza dell’Horcrux che portava al collo, decide di abbandonare i suoi amici. I giorni che seguono sono molto difficili per Hermione, che soffre per la partenza di Ron. Ma, proprio nel momento di massimo bisogno per Harry, ecco che Ron fa il suo ritorno, salvando l’amico da una morte certa e distruggendo il Medaglione di Salazar Serpeverde. Quando il giovane Weasley racconta di come sia riuscito a trovare i suoi amici, lo fa con una storia a dir poco emozionante, che mette in chiaro una volta per tutte quali siano i suoi sentimenti per Hermione e di come sia stata la sua voce a guidarlo.

Il bacio

Infine, in Harry Potter e i Doni della Morte: Parte 2, ecco arrivare il tanto agognato bacio. Totalmente differente da come viene raccontato nel libro, in questa scena vediamo Ron ed Hermione nella Camera dei Segreti. Presa la zanna di basilisco, ecco che Hermione distrugge un altro Horcrux, la Coppa di Tassorosso. Dopo l’impresa, i due si lasciano andare a un bacio: non sanno se sopravviveranno o meno alla guerra, ed è per questo che i due finalmente decidono di far cadere ogni barriera e dichiararsi i propri sentimenti.

Le scene tagliate

Ma la nostra rassegna non finisce qui. Nei due capitoli finale della saga sono state tagliate delle scene altrettanto significative, che in molti avrebbero voluto vedere nella versione finale del film.

Nella prima scena abbiamo un momento di complicità tra i due: Ron cerca di insegnare ad Hermione come far rimbalzare i sassi sulla superficie dell’acqua. È una scena questa che permette ai due di avvicinarsi e di condividere un momento di spensieratezza in mezzo alle difficoltà a cui il trio è sottoposto durante la ricerca degli Horcrux.

Nella seconda scena che ti proprongo, il tono è decisamente diverso. Mentre i due sono vicini dall’essere uccisi da Nagini, Ron cerca di dire ad Hermione che la ama. Ma, dato il momento, Hermione lo interrompe con un “Non voglio che tu dica niente che non diresti se non stessimo per essere uccisi da un serpente gigante, perchè rovinerebbe tutto”.

Siamo giunti alla fine di questa rassegna su le più belle scene di Ron ed Hermione in Harry Potter. Sebbene i film non sempre abbiano dato la giuste luce all’evolversi di questa relazione, non possiamo di certo negare che la saga cinematografica ci ha regalato dei momenti indimenticabili.

Se sei un vero Potterhead ecco qualche link utile per te:

Potrebbe interessarti...

Harry Potter

Harry Potter Channel: la saga completa su Sky Cinema

Harry Potter

Tutto quello che ci piacerebbe vedere nell’ipotetica serie tv di Harry Potter

Harry Potter e il Calice di Fuoco

Harry Potter e il Calice di Fuoco: il dettaglio di cui nessuno si è accorto

Harry Potter

Harry Potter, in arrivo una serie targata HBO Max

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban: tutte le curiosità

Che cosa ne pensi di queste scene? Ne avresti aggiunte delle altre? Faccelo sapere con un commento!
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0