Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Festival di Cannes

Festival di Cannes è ufficialmente rinviato

Il più grande evento cinematografico al mondo previsto per maggio è stato ufficialmente rimandato

Hai la passione per il cinema? Vorresti parlarne all’infinito ma i tuoi amici non ne possono più? Desideri vedere film in anteprima o incontrare attori e registi? Allora hai bisogno di noi!

Il Festival di Cannes quest’anno è stato ufficialmente rinviato, gli organizzatori della kermesse lo hanno annunciato il 19 marzo, le nuove date dovrebbero essere per la fine di giugno. Tanti sono i festival che hanno subito modifiche non solo qui in Italia ma anche all’estero in mezzo alla crescente pandemia di coronavirus in tutto il mondo. La 73a edizione di Cannes era prevista dal 12 al 23 maggio, l’evento, nella sua storia più recente, non è mai stato cancellato.

“Sono state prese in considerazione diverse opzioni al fine di preservarne il funzionamento, la principale è un semplice rinvio, a Cannes, fino alla fine di giugno-inizio luglio 2020”, hanno dichiarato gli organizzatori in una nota. “Non appena lo sviluppo della situazione sanitaria francese e internazionale ci consentirà di valutare la reale possibilità, renderemo nota la nostra decisione, in conformità con la nostra consultazione in corso con il governo francese e il municipio di Cannes, nonché con il Festival Membri del consiglio di amministrazione, professionisti dell’industria cinematografica e tutti i partner dell’evento.” 

CannesIl governo francese aveva già vietato in precedenza incontri di almeno 5.000 persone in luoghi chiusi, successivamente gli organizzatori di Cannes avevano insistito sul fatto che questa norma non avrebbero avuto alcun impatto sul festival (lo spazio al chiuso più grande, il Lumiere Theatre, conta di 2.300 posti). Il limite è stato ulteriormente abbassato a 1.000 o più persone, arrivando a proibire questa settimana tutte le riunioni sociali e familiari.

Gli organizzatori hanno continuato a insistere sul fatto che l’evento avrebbe comunque avuto luogo, arrivando persino a dire che il mercato online annunciato giovedì guidato dalla CAA avrebbe sostituito alcune attività sul campo della  Marché du Film.

Jérome Paillard, capo del Marché, ha dichiarato a IndieWire che il mercato stava facendo una pianificazione aggiuntiva per le proiezioni e le riunioni online che avrebbero avuto luogo indipendentemente da ciò che sarebbe accaduto con il festival. Ma ora la Francia è entrata nel suo terzo giorno di blocco a livello nazionale e alle persone è vietato lasciare le loro case tranne che per viaggi essenziali, a questo punto gli organizzatori del Festival di Cannes si sono decisi ad annunciare il rinvio. Il rappresentante del festival ha però rifiutato di fare ulteriori commenti fino a quando non sono state stabilite nuove date.

Molti sacrifici devono essere fatti e naturalmente l’industria cinematografica non può essere da meno, oltre ai festival l’industria ha dovuto affrontare una raffica di annullamenti. Tutte e tre le principali catene americane hanno chiuso tutte le loro sedi  da Disney a Netflix, NBCUniversal, Sony e Warner Bros. arrivando anche a bloccare tutte la loro produzioni di alcuni o tutti i loro spettacoli e film.

Potrebbe interessarti...

Speciale

Black Friday: le migliori Steelbook in offerta speciale su Amazon

Agente 007 - Licenza di uccidere

Agente Speciale 117 Allerta rossa in Africa Nera: le prime clip in italiano

Il buco

Il buco, trailer e data d’uscita del Premio Speciale della Giura di Venezia

Speciale

Smetto quando voglio: la saga completa a un prezzo speciale

Speciale

Downton Abbey: cofanetto in offerta speciale

A fine giugno potrà esserci il festival?
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1