Sei secondi di spot ad inizio video per monetizzare le visualizzazioni. Lo ha deciso Facebook.

Facebook non chiederà soldi per pubblicare i video, ma ha intenzione di monetizzare inserendo all’interno pubblicità come già succede per YouTube. La compagnia sta progettando l’inserimento di brevi spot pubblicitari della durata di 6 secondi a partire dal 2018.

La notizia è stata riportata dal The Wall Street JournalLa motivazione sarebbe dovuta al fatto che Facebook non riesce a ricavare nulla dai video postati sulla piattaforma, per cui inizierà a testare questo nuovo inserimento pubblicitario ad inizio video.

La scelta della durata, 6 secondi, non è casuale ma si basa su una serie di test effettuati. Gli utenti tendono ad evitare le pubblicità, ma se sono brevi e veloci c’è una possibilità che vengano visualizzate e memorizzate.

Per ultimo, non preoccupatevi di vedere i vostri video delle vacanze pubblicati sul social rovinati dalla pubblicità. La novità si applica solo su Watch, una nuova sezione interna al sito e alle app, dedicata allo streaming video.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami