Al cinema Dolcissime il film di Francesco Ghiaccio sulle ansie adolescenziali

E’ ora nelle sale cinematografiche il film Dolcissime di Francesco Ghiaccio al suo secondo lungometraggio dopo Un posto sicuro cambiando registro dal drammatico alla commedia. E’ la storia di tre amiche notevolmente sovrappeso che affrontano i problemi di tutte le locandina film dolcissimeragazzine in età adolescenziale con un’incertezza in più: il peso.  Tutte devono fare i conti con la loro taglia, Mary, interpretata da Giulia Barbuto, è figlia di un’ex-ginnasta (Valeria Solarino) durissima con la figlia per non essere magra e atletica come lei, in più la colpevolizza di un’altra cosa che ovviamente non ti rivelo! Chiara (Margherita De Francisco) che chatta con un ragazzo che le chiede foto perché innamorato di questa stupenda ragazza che immagina bellissima, ma lei non trova il coraggio di farsi vedere per paura di perderlo. Infine c’è Letizia (Giulia Fiorellino) che è la più vivace di tutte, con loro, perché nel mondo fuori la loro amicizia non riesce a farsi strada, infatti ha talento musicale che però prova vergogna a esprimere. Tra di loro ridono, ballano, parlano, si divertano, in un certo senso si sentono protette, ma il mondo là fuori è diverso, non è facile sentirsi chiamare “balena” o “chiattona” da i compagni di scuola tutti i giorni. La svolta avviene quando decidono di andare a fare acquagym nella piscina dove insegna nuoto sincronizzato la madre di Mary. Un video che le riprende mentre scherzano in costume finisce in rete e le ragazze dovranno affrontare la cattiveria del web. Ricattando con un video compromettente la ragazza di nome Alice (Alice Manfredi) responsabile della diffusione del video,  nonché capitana della squadra di nuoto sincronizzato, riusciranno a farsi allenare per partecipare ai campionati della disciplina. Mi fermo qui, non voglio toglierti il gusto di vedere il film.

Dolcissime è una commedia, direi soprattutto per adolescenti, presentato anche al Giffoni Film Festival, è leggero e comico in diversi momenti e lascia invece una parte alla riflessione di quanto sia difficile il crescere, l’adolescenza, il relazionarsi con gli altri e con noi stessi, con il nostro essere interiore ed esteriore, l’imparare ad accettarsi per quello che siamo, tutte cose che noi adulti spesso dimentichiamo di aver vissuto o visto vivere alla nostra migliore amica o amico; nel film ci sono momenti anche duri e tristi, con quell’arma a doppio taglio che è il web, che può essere veramente una condanna per i più deboli come nel caso delle nostre protagoniste. Ma anche un film sull’amicizia, che spesso può aiutarti a superare le difficoltà della vita. Purtroppo la recitazione non è il massimo, manca un po’ di spontaneità, ma le ragazze sono giovanissime e alla loro prima esperienza e hanno tutto il tempo per crescere e diventare delle bravissime attrici, auguri dolcissime!

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami