Dear White People, la terza stagione su Netflix

0

Nexflix e LionsGate lo hanno confermato: presto la terza stagione

Acclamata sia dalla critica che dal pubblico, con tentativi di boicotaggio con l’hashtag #BoycottNetflix perché ritenuta contro i bianchi, andrà presto in lavorazione la terza stagione di “Dear White People“. Ma andiamo a ricordare brevemente cosa accade nelle prime due stagioni, tratte dal film omonimo per la regia di Justin Simien.

Ci troviamo al Winchester College, frequentato prevalentemente da bianchi benestanti, e seguiamo le vicende di un gruppo di amici afroamericani, alle prese con il razzismo diffuso nella scuola. Voce di questo malcontento razziale è Samantha White (Logan Browning) la quale, con il suo programma radiofonico chiamato proprio “Dear White Man”, denuncia il comportamento degli studenti bianchi chiaramente contro i neri. Come risposta al programma radiofonico, i Pastiche, una confraternita dell’università, organizzano una festa in cui gli invitati si presentano con il volto dipinto di nero, il black face party, scatenando l’ira della comunità afroamericana dell’istituto. Oltre a Samantha, conosciamo il suo ragazzo Gabe (John Patrick Amedori), bianco, la sua nemica/amica Coco (Antoinette Robertson), i suoi amici Reggie (Marque Richardson) e Joelle (Ashley Blaine Featherson), il figlio del rettore Troy (Brandon P. Bell) e il giornalista della rivista della scuola Lionel (DeRon Horton).

In ogni episodio seguiamo la vita di ognuno dei protagonisti, con la sua prospettiva degli eventi che si susseguono nell’università; ci viene raccontata attraverso una voce narrante che molto spesso attutisce la tematica sempre ben presente del razzismo, spesso con un’ironia quasi fastidiosa. Più ci inoltriamo nella visione di questa serie, più ci rendiamo conto però di quanto non siano così dissimili gli atteggiamenti e i pensieri dei due gruppi razziali, confermando sempre di più l’idea che le differenze non esistono. Senza dimenticare che, tra la prima e la seconda stagione, ci sono state le votazioni in America con l’elezione di Trump, fatto che sicuramente ha segnato anche la trama.

Confermati tutti i produttori e tutti gli attori, Netflix  e Lionsgate assicurano che la serie si farà; noi restiamo in attesa pronti a fornirvi tutte le novità in arrivo.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami