Per il bicentenario dalla nascita di Emily Brontë e a 170 anni dalla sua morte, le brughiere dello Yorkshire ospiteranno eventi e mostre, per celebrare il suo capolavoro che dal ’39 continua a vivere sul grande schermo

Per celebrare anche noi i 170 anni dalla morte di Emily Brontë e dall’uscita di Cime tempestose, vi presentiamo una lista di film che hanno fatto sì che l’amore tra Catherine e Heathcliff potesse continuare a vivere per sempre.

1. La voce nella tempesta (1939)

Quasi cento anni dopo dall’uscita di Cime tempestose arriva la prima opera cinematografica, datata 1939, di William Wyler. Protagonisti sono Laurence Olivier, nei panni del tormentato Heathcliff, e Merle Oberon in quelli di Cathy. Il regista scelse di rappresentare solamente 16 capitoli (meno della metà) trascurando completamente la storia delle nuove generazioni, della piccola Catherine e di Linton, figlio di Heathcliff e di Isabel. Una scelta probabilmente intelligente, fatta in modo da potersi concentrare unicamente sull’amore tormentato dei due protagonisti, lasciando spazio e modo di muoversi a due giganti come Olivier e Oberon. Il film riscontrò un enorme successo e venne ben accolto da pubblico e critica. Ottenne ben otto nomination agli Oscar, ma vinse soltanto quello per la miglior fotografia.

Una delle scene chiave del romanzo è sicuramente il momento in cui Cathy confessa il suo amore e il suo eterno legame con Heathcliff recitando le tanto famose parole: “Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi: il tempo lo muterà, come l’inverno cambia le chiome degli alberi. Il mio amore per Heathcliff somiglia alle rocce eterne sotto terra: una sorgente che dà poca gioia visibile ma necessaria. Nelly, io sono Heathcliff!

2. Abismos de pasión (1954)

Nel 1954 esce Abismos de pasión, in italiano Abissi di passione, di Luis Buñuel. Il regista si ispirò liberamente al romanzo e scelse di cambiare un po’ la storia. I protagonisti, Alejandro (L’Heathcliff della Brontë) e Catalina, l’originale Cathy, non sono personaggi romantici. L’ambientazione si sposta dalle brughiere dello Yorkshire al Messico. I passaggi più importanti e fondamentali del romanzo furono però lasciati immutati. Come Heathcliff, Alejandro parte per poi ritornare dieci anni dopo, trovando la sua amata in sposa ad un altro uomo. Niente riesce, però, a smorzare la passione tra i due e a frenare il loro eterno amore. Il finale tragico, come è giusto che sia, rimane. Rispetto al lavoro cinematografico precedente, i due protagonisti si avvicinano maggiormente a quelli del romanzo; Heathcliff è come ci si aspetta leggendo Cime tempestose, rancoroso, tormentato, animalesco e non un uomo sempre composto e affascinante. Cathy non è amabile e gentile, ma viziata e capricciosa, esattamente come ci viene descritta dalla Brontë.

3. Cime tempestose (1992)

È solo nel 1992 che viene riportato sul grande schermo l’amore di Catherine e Heathcliff. Il regista è Peter Kosminsky, gli attori Ralph Fiennes e Juliette Binoche. Tra tutti è forse il film che più si attiene al romanzo. I personaggi sembrano uscire direttamente dalle pagine del libro, li amiamo e li odiamo. Non manca niente: non mancano i giochi capricciosi di Cathy, non mancano scene bellissime tra i due amanti, seduti lontani da tutti, insieme, in mezzo alla brughiera. Non manca la rabbia cieca di lui, né i dubbi e i rimorsi di lei.

La scena riportata qua sotto, quella della morte di Cathy, rispecchia perfettamente i due personaggi. Rispecchia, anche, le differenze tra i due uomini di Catherine, tra l‘amore composto e delicato di Edgar Linton e quello passionale e tormentato di Heathcliff.

4. Wuthering Heights (2009)

Adattamento televisivo, diviso in due parti, del 2009. Alla regia Peter Bowker, Charlotte Riley e un giovane Tom Hardy rispettivamente nei panni di Cathy e di Heathcliff. Oltre alla presenza di Tom Hardy, che è già un ottimo motivo per guardare la serie, anche la lunghezza gioca a suo favore. In più di tre ore il regista riesce a mettere in scena tutti i 34 capitoli, mostrandoci l’infanzia e la fase adulta dei due protagonisti e la nuova generazione.

5. Cime tempestose (2011)

L’ultimo adattamento cinematografico dell’immortale opera di Emily Brontë risale al 2011 e vede alla regia Andrea Arnold e come protagonisti Kaya Scodelario e James Howson. La regista, per la prima volta, affida il ruolo dell’indomabile Heathcliff a un attore nero: “Nel romanzo la Brontë lo descrive come ‘uno zingaro dalla pelle scura, negli abiti e nelle maniere un gentiluomo’“. Con questa scelta la Arnold vuole affidare un ulteriore significato al Cime tempestose classico, sottolineando come l’amore tra Cathy e Heathcliff sia osteggiato principalmente per un motivo: il colore della pelle.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami