Un misto tra Horror e Soprannaturale dall’atmosfera cupa e misteriosa

Chambers è sicuramente una serie che per gli amanti del genere horror meriterebbe di essere vista almeno una volta. Ma andiamo con ordine, di che cosa stiamo parlando?
Questa serie Netflix sarà disponibile ufficialmente sulla piattaforma a partire dal 26 di aprile: tutti i 10 episodi verranno pubblicati in blocco unico.
Ecco il trailer rilasciato pochi giorni fa in lingua originale:

Sinossi:

La trama ufficiale recita questo:

Ambientata in una piccola e mistica area New Age dell’Arizona, Chambers è un horror psicologico che mostra diverse modalità attraverso le quali viene metabolizzato un trauma. Quella che inizia come una storia di vita umana alla fine si evolve in qualcosa di molto più strano di quanto si potesse immaginare in un primo momento.

Ma noi possiamo entrare un po’ più nel dettaglio per capire effettivamente di che cosa si parla.

La protagonista Sasha riesce miracolosamente a sopravvivere in seguito ad un arresto cardiaco, per merito di un nuovo cuore che le viene impiantato. La sua strada presto si incrocerà con quello della famiglia che le ha donato l’organo, che apparteneva precedentemente a Becky: una ragazza della stessa età della protagonista. Proprio in questo momento hanno inizio i problemi, perché Sasha comincia ad avvertire strane visioni e sensazioni che la riporteranno sui passi della defunta Becky. Come è morta? Quali sono state le cause di questo sfortunato evento? Tutto questo in un’atmosfera molto cupa e inquietante, che nel corso degli episodi si farà gradualmente più intensa.

Atmosfera e punti di forza di Chambers

Come avrai già intuito dal titolo, l’ansia e il mistero sono i protagonisti indiscussi di questa vicenda, che per tutta la sua durata catturano l’attenzione dello spettatore. Ancora prima di capire dove voglia andare a parare la trama, si percepisce chiaramente questo senso di inquietudine, forse dovuto alle inquadrature, alla recitazione o alle colonne sonore. Tutto questo possiamo dire che sia riuscito molto bene, gli episodi non annoiano mai e la curiosità ti spinge a continuare la visione. La breve durata della serie è sicuramente un altro punto di forza, poiché sulla lunga durata sarebbe stato molto più difficile mantenere un’atmosfera del genere.

Un altro elemento molto apprezzato è stato il non voler esagerare: spesso titoli di questo tipo cercano di spaventaci con scene che superano di gran lunga il limite dell’accettabile, cadendo così nel banale. Non è il caso di Chambers, che è in grado di tenerci costantemente sulle spine spaventandoci davvero in poche occasioni, mantenendo il livello di narrazione piuttosto sobrio.

chambers

Difetti e limiti della serie

Come per i pregi, ritengo sia utile sottolineare i limiti di Chambers, onde evitare delusioni durante la visione.
In primo luogo i limiti della trama: nonostante sia ben pensata e raccontata, presenta qualche piccolo buco e difetto che a mio avviso fanno cadere un po’ questo titolo. Alcune cose non sono presentate in modo efficace, instaurando in chi guarda una sorta di curiosità che non viene soddisfatta nel corso della vicenda.
È forse il grande divario che intercorre tra atmosfera ben realizzata e alcune scelte narrative che non ci permette di apprezzare al meglio la bellezza della serie.

Un’altra cosa che può lasciare perplessi sono i primi due episodi, poiché in titoli di questo tipo la componente immersiva è tutto. Le poche scene iniziali che provano a spaventarci sembrano stonare con il resto degli eventi, poiché lo spettatore non ha ancora avuto il tempo di cogliere la componente più horror e soprannaturale della vicenda.

Ne vale la pena?

Prima di dare una risposta a questa domanda può valere la pena sottolineare alcuni aspetti di cui non abbiamo ancora parlato: uno di questi è la recitazione. Sicuramente non è un’elemento che ci delude, le scene sono sufficientemente credibili da tenere in piedi la vicenda in maniera seria. Quindi almeno da questo punto di vista non avete nulla da temere!

Nel complesso quindi sì, è una serie che vale la pena guardare almeno una volta, specialmente per chi ama il genere. Oltretutto vi sono anche i presupposti per una seconda stagione, molto più accesa e molto più horror.
Se mai Netflix dovesse decidere di continuarla svolgendo un buon lavoro, la seconda stagione di Chambers avrebbe grande potenziale!

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami