Bisognava aspettarselo, ed infatti la doccia fredda è arrivata nella notte. I Bitcoin in forte discesa

Il Bitcoin è decisamente crollato negli ultimi giorni, facendo segnalare una perdita del 40% rispetto al massimo storico raggiunto il 17 dicembre. La più grande valuta digitale del mondo per capitalizzazione di mercato è scesa a circa 10.800 dollari, rispetto ai 19.700 raggiunti il 17 dicembre.

Forse non si tratta di una vera e propria sorpresa, poichè il mercato di questa criptovaluta è altamente speculativo e per gran parte non regolamentato. Chiunque avesse investito in Bitcoin dovrebbe essere pronto ad eventi del genere.

Secondo gli analisti americani, le cause sono da ricercare nel FUD (fear, uncertainty and doubt, ovvero paura, incertezza, dubbio). Charles Hayter, co-fondatore e CEO di CryptoCompare, piattaforma di valuta digitale, ha sottolineato che questo sentimento negativo in relazione alla criptovaluta è solo una delle cause. Ad esempio, c’è troppa volatilità in questa valuta per rischiare di essere sorpresi offline. E’ un mercato che va seguito costantemente.

Di recente è stato aperto il primo negozio fisico in Italia per la vendita di Bitcoin, a Trento. E gli analisti continuano a rimarcare che, sebbene sia un investimento ad alto rischio, è un ottimo investimento a lungo termine.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami