baff

BAFF: la XX edizione dal 2 al 9 aprile

Quattro storie appassionanti, in grado di coinvolgere e far riflettere gli studenti al festival di Busto Arsizio

baff Negli scorsi giorni sono stati rivelati i titoli della sezione “Made in Italy – Scuole” al BAFF – B.A. Film Festival: L’apprendistato di Davide Maldi presentato dal regista; Il legionario di Hleb Papou alla presenza del regista e dell’interprete Maurizio Buosso; Semina il vento di Danilo Caputo con l’attrice Yile Vianello. Inoltre, Giorgio Tirabassi sarà protagonista di una Masterclass e di un incontro su Freaks Out di Gabriele Mainetti e si terrà l’omaggio a Pier Paolo Pasolini con Il Vangelo Secondo Matteo insieme a Don Davide Milani e al produttore Maurizio Tedesco.

Il BAFF giunge alla XX edizione con una rassegna speciale per le scuole

Il BAFF, Busto Arsizio Film Festival, si svolgerà dal 2 al 9 aprile ed è diretto da Steve della Casa e Paola Poli; è organizzato da B.A. Film Factory, presieduta da Alessandro Munari, con il Comune di Busto Arsizio e l’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni. La rassegna Made in Italy – Scuole è curata quest’anno da Paolo Castelli, da Celeste Colombo e anche da Marco Longo, docente di cinema del reale all’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni e presenterà quattro storie appassionanti, in grado di coinvolgere e far riflettere gli studenti, accompagnate da un capolavoro della storia del cinema.

baff Ne L’apprendistato di Davide Maldi il protagonista Luca è un quattordicenne timido e riservato iscritto dai genitori a un istituto alberghiero. Cresciuto tra le Alpi, abituato a girovagare tra i boschi, Luca viene catapultato in un mondo pieno di regole. Questo apprendistato diventerà un vero percorso che lo porterà a capire qualcosa in più su se stesso: chi è, quanto è disposto a sacrificare della propria vita e soprattutto della propria libertà, per svolgere questo mestiere. Ospite in sala sarà il regista Davide Maldi.

baff Il secondo film di questa rassegna del BAFF è Il legionario di Hleb Papou che racconta la storia di Daniel, un poliziotto di origini africane del reparto antisommossa della capitale. A Daniel e alla sua squadra viene chiesto di sgomberare un edificio occupato da oltre 150 famiglie, e tra queste c’è anche la sua. Il ragazzo, infatti, è cresciuto in un appartamento di un palazzo occupato abusivamente, ma ha lasciato la sua casa diversi anni prima e ora deve farvi ritorno per cacciare via sua madre e suo fratello, che nel frattempo è divenuto il leader degli occupanti. Ne parleranno in sala il regista Hleb Papou e l’interprete Maurizio Buosso.

baff Al BAFF c’è spazio anche per l’ottimo film di Gabriele Mainetti, Freaks Out, ascoltando l’esperienza sul set dell’attore Giorgio Tirabassi. Il film, ambientato a Roma nel 1943, segue le vicende di quattro amici che lavorano in un circo gestito da Israel, per loro una sorta di figura paterna. Quando quest’ultimo scompare misteriosamente i quattro si ritrovano all’improvviso senza punti di riferimento, sono soltanto dei fenomeni da baraccone privi di uno scopo nella vita, bloccati nella Città eterna, che inizia a crollare per i bombardamenti tra nazisti e alleati. Sempre nell’ambito del BAFF, Giorgio Tirabassi terrà anche una Masterclass per gli allievi dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni.

baff Semina il vento di Danilo Caputo porterà i giovani spettatori nelle campagne vicino a Taranto, dove Nica torna dopo aver abbandonato gli studi di agronomia. La situazione che si ritrova di fronte non è delle più rosee: suo padre è pieno di debiti e sua madre è in preda alla depressione. Come se non bastasse, gli ulivi della sua famiglia sono stati attaccati da un parassita e rischiano di morire. Nica capisce che tutto ciò che ha lasciato – la terra, i familiari e i valori – è ormai inquinato e cercherà di trovare una soluzione. Ospite dell’incontro l’attrice protagonista Yile Vianello.

baff Infine, nel centenario della nascita, non poteva mancare nella selezione dei titoli per le proiezioni del mattino, un omaggio a Pier Paolo Pasolini. La scelta è caduta su Il Vangelo secondo Matteo, diretto da Pasolini nel 1964 e interpretato da Enrique Irazoqui, Margherita Caruso, Susanna Pasolini, Marcello Morante, Mario Socrate e Settimio Di Porto. Il film, che ricostruisce la vita di Gesù come è descritta dall’evangelista Matteo, sarà commentato da Don Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e direttore della Rivista del Cinematografo e da Maurizio Tedesco, produttore cinematografico, che ha iniziato la sua carriera proprio lavorando al montaggio di questa pellicola.

Le proiezioni al BAFF sono aperte al pubblico (con ingresso gratuito), fino a esaurimento posti.

www.baff.it

Una rassegna molto ricca, parteciperai?

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
In iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero! Commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0