“I feel pretty”, la commedia scritta ed interpretata dall’irriverente attrice.

Per chi non conoscesse Amy Schumer, consiglio di andarsi a cercare un suo show televisivo di qualche anno fa, “Inside Amy Schumer”, in cui alternava gag con la partecipazione di celebri attori ad interviste a vips e a persone comuni incontrate per la strada. Tutto questo, Amy lo proponeva senza peli sulla lingua, affrontando temi che spaziavano dal sesso alla depilazione con naturalezza e simpatia, esprimendoli con un linguaggio privo di ogni censura. Dopo aver sceneggiato e interpretato “Un disastro di ragazza” del 2015, e “Fottute” con Goldie Hawn nel 2017, Amy propone un’altra pellicola che affronta il tema della bellezza, visto dalla prospettiva di una ragazza che ha problemi di peso, “Come ti divento bella”, in uscita il 22 agosto.

Amy è Reneè Bennet, una giovane newyorkese impiegata al settore marketing di una grande ditta di cosmetici, la “Lily LeClair”, insicura e con qualche problema di linea, ma con due grandi qualità: è tenace e piena di spirito. Quando si guarda allo specchio però, Reneè non è felice di quello che vede, e il suo amor proprio è messo a dura prova ogni giorno, ritrovandosi circondata da decine di splendide modelle durante le ore di lavoro. Le prova tutte per veder avverato il suo desiderio di avere un fisico longilineo e diventare bella, anche andare a gettare una monetina dentro una fontana in un parco, per ripetere il gesto fortunato del film “Big”, sperando di veder così realizzato il suo sogno. Ma niente, tutto resta come prima. Un giorno, durante una lezione di spinning, la sua bicicletta si rompe, lei cade, sbatte la testa, ed entra in coma. Al suo risveglio, Reneè si sente benissimo, felice e sicura di se ma, soprattutto, quando si guarda allo specchio vede riflessa una donna bellissima. Con questa nuova consapevolezza, con un nuovo atteggiamento, e piena di fiducia in se stessa, la giovane torna al lavoro, diventando in poco tempo la testimonial di una linea di cosmetici dedicato alla fascia più bassa delle consumatrici. Trova persino l’amore, incontrando Ethan/ Rory Scovel. La sua vita ora è meravigliosa ma, quello che Reneè non comprende, è che il suo aspetto esteriore non è cambiato, e che le amiche e tutto il resto del mondo la vedono esattamente come prima.

Un film fortemente voluto da Amy Schumer

Ispirata da quel personaggio così simile a lei, ma anche dal messaggio che il film vuol trasmettere, dichiara:

“Lei è un mix di me stessa e di tutte le persone che mi sono vicine. Renée non sa nemmeno di avere tutto quel potenziale. Spero che guardare la sua evoluzione possa aiutare anche qualcun altro”.

Nel film, fa la sua apparizione, in un breve cameo, la famosa modella Naomi Campbell. Cosa resta da dire? Forse che, conoscendo la comicità di Amy Schumer, dovreste prepararvi a una commedia con tanta auto-ironia, battute spassose e irriverenti, e a una grande quantità di risate.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami