65 anni e non sentirli

Era l’ormai lontanissimo 28 maggio del 1953 quando, nel già allora operativo parco dei divertimenti Disneyland, veniva trasmesso il primo corto d’animazione tridimensionale. Certo, non si tratta del 3D immersivo e stereoscopico moderno ma, nel contesto di quel tempo, rappresentava un grande passo in avanti nello sviluppo delle tecnologie d’animazione che porteranno, in seguito, ai capolavori che tutti noi oggi veneriamo.

Si tratta di un filmato di 10 minuti proiettato al Fantasyland Theater come parte del progetto 3D Jamboree. Nato come primo episodio di quella che sarebbe dovuta diventare una serie educativa sull’importanza della musica e sulle origini dei vari strumenti, del progetto verrà realizzato soltanto un secondo episodio, intitolato Toot, Whistle, Plunk and Boom.

Il corto raffigura il professor Owl, un Gufo dalle chiare tonalità di blu, che insegna alla sua classe di uccellini come trovare la melodia nel mondo che li circonda.

Segue un riassunto sulle fasi della crescita di un Uomo, che mostra come la musica sia presente sotto diverse forme nella vita di ogni persona. Un campionario di varie canzoncine e musichette accompagna le immagini di un bambino che diventa adulto, testimoniando infine che anche una semplice melodia può diventare una sinfonia con i giusti accorgimenti.

Potreste averlo già intravisto in Fantasia 2000.

“Old but Gold”, ed è proprio il caso di dirlo considerando la veneranda età di questo corto di casa Disney.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami