Il ritorno di Mary Poppins non è ancora nelle sale, ma già batte  i record

Eh sì, era il 27 agosto 1964 quando i cinema dell’epoca trasmettevano per la prima volta Mary Poppins. In Italia si dovette aspettare fino al 2 ottobre dell’anno successivo, ma la tata più efficiente del grande schermo ormai era già diventata un mito.

Un mito lungo più di mezzo secolo, che quest’anno finalmente vedrà la luce nella nuova versione di Rob Marshall: 54 anni di distanza fra il primo ed il secondo film lo fanno entrare di diritto nel guinnes dei primati. Il ruolo di Mary, che fu di Julie Andrews, sarà ora di Emily Blunt, e non è certo un’eredità facile.

Una scelta, quella di Emily Blunt come protagonista, che ha avuto l’approvazione della stessa Andrews, che ha definito la decisione “fantastica“. Proprio per non mettere in ombra la Blunt, Julie ha rifiutato un cameo nel film, che tanti fan avrebbero voluto. “Questo è lo show di Emily, ed io voglio veramente che sia lo show di Emily”, sono state le sue parole.

Un cast di grandi attori è stato scritturato per questa pellicola, a partire da Meryl Streep, nel ruolo di Topsy; Colin Firth in quello di William Weatherall Wilkins, presidente della Fidelity Fiduciary Bank; Angela Lansbury, la donna con i palloncini e Dick Van Dyke (eh sì, proprio Bert del primo film), nel ruolo di Mr. Dawes Jr.

Non ci resta che aspettare le feste natalizie, poichè il Ritorno di Mary Poppins uscirà nelle sale italiane il 19 dicembre 2018.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami