L’icona della bellezza mediterranea compie oggi 54 anni

Monica Bellucci a 13 anni

Monica Anna Maria Bellucci nasce il 30 settembre 1964 a Città di Castello e cresce nella piccola frazione umbra di Selci-Lama. Dopo il liceo classico, per pagarsi gli studi di giurisprudenza presso l’università di Perugia, Monica intraprende la carriera di modella che piano piano assorbe tutto il suo tempo diventando la professione principale. Nel 1988 viene assunta presso la prestigiosa Elite Model Management sfilando prima a Milano poi a Parigi, diventando ben presto l’icona della bellezza mediterranea nel mondo. Monica è stata testimonial per Dolce e Gabbana, ma non solo, Dior nel 2008 la vuole per il celebre rossetto Rouge Dior e sia Martini che Cartier la scelgono rappresentare i loro prodotti. Ha posato per i più grandi fotografi di moda, per i più famosi e sensuali calendari Pirelli, GQ e Max, oltre che sfilare per le più grandi case di moda mondiali ed essere stata la protagonista di numerose copertine di giornali glamour. Nel 1990 sposa il fotografo Claudio Basso da cui si separa quattro anni dopo e, nel 1996 conosce Vincent Cassel che sposa nel 1999 e da cui ha due figlie; divorzieranno nel 2013 dopo 14 anni di matrimonio.

Ripercorriamo alcuni momenti della sua carriera cinematografica

Negli anni 90, Monica decide di intraprendere lacarriera di attrice, dimostrando ben presto e molte volte il suo talento nella recitazione il quale l’ha portata a recitare diretta da molti stimati registi. Una donna che ha iniziato la sua fortuna costruendola sull’effimera bellezza, ma che ha saputo consolidare e trasformare la sua carriera professionale rivelando una bravura che molti non le attribuivano, smentendo chi la vedeva come una bella senza talento. Tutto comincia nel 1990 con il film per la tv “Vita con i figli” con Giancarlo Giannini e Corinne Cléry per la regia di Dino Risi, per proseguire con “La riffa” di Francesco Laudadio dove Monica ha il ruolo di Francesca una vedova che, per ripagare i debiti lasciati dal marito, decide di mettere il suo corpo come premio per una particolare lotteria. Attualmente sta lavorando ad una mini-serie per la tv sulla vita di Tina Modotti, la celebre fotografa italiana nota per i suoi reportage dal Messico durante la rivoluzione degli anni venti e amica dell’artista Frida Kahlo.

1. “Dracula di Bram Stoker”. 1992

Di Francis Ford Coppola, con Gary Oldman, Antony Hopkins, Winona Ryder e Keanu Reeves.

Monica ottiene una piccola parte interpretando una delle tre bellissime mogli vampire di Dracula, ma è il suo primo ruolo che la porta ad Hollywood e non sarà l’ultimo.

2. “L’appartamento” 1996

Regia di Gilles Mimouni, con Vincent Cassel e Romane Bohringer.

Sul set di “L’appartement”  Monica conosce Vincent Cassel e, per la sua interpretazione, vince il César come miglior promessa femminile in questo film che racconta l’ossessione di uomo per una ex fiamma tornata in città.

3. “Dobermann”.1997

Regia di Jan Kounen, con Vincent Cassel e Pascal Demolon.

Dobermann compie rapine a mano armata ai danni di furgoni portavalori e banche aiutato da un gruppo di stravaganti criminali. C’è Zanzara, sempre pronto ad estrarre la pistola e sparare, Pitbull, un gigante che alterna momenti di bontà e d’ira, il Padre che lancia granate mentre recita preghiere, i fratelli zingari Leo e Manu e la compagna di Dobermann Nathalie, muta ma esperta di esplosivi.

4. “Malena”. 2000

Regia di Giuseppe Tornatore, con Giuseppe Solfaro e Luciano Federico.

Durante la seconda guerra mondiale, Renato è un ragazzino che vive in Sicilia con un ossessione adolescenziale per Malèna, la donna più bella del paese. Nelle sue prime e acerbe fantasie sessuali, Renato se la immagina in varie e fantasiose vesti, alle volte come un’esotica Cleopatra o anche una sexy Jane di Tarzan, mentre Malèna attraversa diverse fasi della sua vita, le quali la portano ad essere prima una felice giovane sposa, poi vedova precoce ed infine prostituta. Monica vince l’European Film Awards premiata dal pubblico come migliore attrice nel 2001.

5. “Asterix e Obelix. Missione Cleopatra”. 2002

Regia di Alain Chabat, con Gerard Depardieu e Christian Clavier.

Chi se non Monica poteva interpretare la leggendaria ed eterna bellezza della regina d’Egitto Cleopatra?

6. “Irreversible”. 2002

Regia di Gaspar Noé, con Vincent Cassel e Albert Dupontel.

Un film particolare, con una tecnica di montaggio che all’inizio porta a non comprendere il film, ma quando la trama si svela tutto diventa finalmente chiaro. In “Irreversible” la storia è presentata raccontandola al contrario, dalla fine, mostrando prima l’ effetto di un’azione e successivamente la sua causa. Non voglio raccontarvi niente su questo film ma vi consiglio di cercarlo, anche se voglio avvertirvi che la scena dello stupro sulla giovane Alex, il quale avviene dentro uno squallido sottopassaggio, è la più lunga, realistica e disturbante scena di violenza su di una donna che io abbia mai visto. Consigliato per stomaci forti.

7. “Matrix Reloaded”. “Matrix Revolution”.2003

Regia di The Wachowsky Brother, con Keanu Reeves e Lawrence Fishburne.

Monica è Persephone e per questo ruolo vince MTV Award per il miglior bacio nel 2004.

8. “Ricordati di me”. 2003

Regia di Gabriele Muccino, con Fabrizio Bentivoglio e Laura Morante.

Carlo e Giulia sono una coppia di mezza età i quali hanno rinunciato ai loro sogni giovanili a causa delle responsabilità derivate dall’arrivo dei figli, ora adolescenti. In piena crisi matrimoniale Carlo incontra Alessia/ Monica, una ex fidanzata anche lei in crisi con il marito, e riscoprono l’antica passione che pensavano ormai sopita. Per questa interpretazione Monica vince il Nastro d’argento come migliore attrice non protagonista nel 2003.

9. “La passione di Cristo”. 2004

Regia di Mel Gibson, con Jim Caviezel e Maia Morgenstein.

Monica interpreta Maria Maddalena recitando in aramaico.

10. “I fratelli Grimm e l’incantevole strega”.2005

Regia di Terry Gilliam, con Heath Ledger e Matt Damon

Anche in questo caso, solo Monica poteva interpretare qualcosa d’incantevole, anche se una strega malefica che sacrifica bambine per riavere la sua bellezza perduta, ma non ha fatto i conti con i fratelli Will e Jake Grimm fantomatici acchiappa mostri.

11. “Shoot’em up. Spara o muori”. 2007

Regia di Michael Davis, con Clive Owen e Paul Giamatti.

Un mistero ruota intorno ad un neonato protetto da Donna Quintano e Mr. Smith, entrambi alla ricerca del motivo per cui qualcuno vuole quell’innocente morto.

12. “Spectre”. 2015

Regia di Sam Mendes, con Daniel Craig e Christoph Waltz.

Monica è Donna Lucia in un piccolo ma intenso ruolo nel 24esimo James Bond; una delle poche donne a sopravvivere al tocco di 007, dovrebbe tornare anche in “James Bond 25”.

Lascia un commento!

avatar
  Iscriviti  
Notificami